Libri
di Dailybest 26 Giugno 2018

Il prequel italiano di Rambo che divenne una delle ‘fanfiction’ meglio recensite al mondo: la storia di RAMBO YEAR ONE

La storia di una fanfiction osteggiata e censurata, che grazie alla sua precisa ricostruzione storica e al nulla osta di David Morrell (inventore del personaggio di John Rambo) è diventata un successo in tutto il mondo

Cosa succederebbe se un giorno uno scrittore ‘vero’ decidesse di scrivere ‘comunque’ una fanfiction gratuita? E’ quello che ha fatto uno scrittore italiano con lo pseudonimo di Wallace Lee, con una saga intera di romanzi-prequel dei film di Rambo, il famoso eroe cinematografico. Dopo due anni di censura rimossa ‘per miracolo’ dallo scrittore americano David Morrell, e dopo la pubblicazione di un saga intera di quattro romanzi gratuiti tradotti in varie lingue, questo prequel non ufficiale di Rambo è diventato uno dei lavori non ufficiali meglio recensiti al mondo.

Tecnicamente, si tratta di quattro romanzi di ‘fanfiction’, cioè romanzi non ufficiali e rigorosamente gratuiti, creati da un ammiratore della saga. In realtà, dietro questi quattro romanzi  si cela la storia di un grande successo soprattutto di critica: si intitolano Rambo Year One, Baker Team, Point of No Return e Take me to the Devil.

 

Le copertine dei primi due capitoli della saga di Wallace Lee  Le copertine dei primi due capitoli della saga di Wallace Lee

ANNI DI LAVORO

La prima e più  evidente differenza con le tante fanfiction che popolano numerose il web, è che non è stato facile per Wallace poter diffondere legalmente i suoi romanzi gratuiti. E se adesso – cinque anni dopo – Wallace può finalmente cantare vittoria, le difficoltà sono comunque state tante.

Nel 2012 Wallace era infatti titolare di un blog sul quale pubblicava gratuitamente i propri racconti prequel di Rambo, ma il sito venne poi chiuso perché, negli Stati Uniti, le leggi consentono agli aventi diritto di poter bloccare anche le fanfiction gratuite.

Wallace si é trovato allora davanti al bivio della vita: pubblicare su The Pirate Bay – il noto sito illegale di torrent – oppure rinunciare alla sua opera. Fortunatamente, prima di diventare egli stesso un pirata, è stato “salvato” da David Morrell, scrittore di fama mondiale e autore stesso di First Blood, il libro che creò il personaggio di Rambo e da cui venne tratto il celebre film con protagonista Sylvester Stallone.

Un colpo di fortuna incredibile, ma anche un grosso riconoscimento al suo lavoro. Grazie a Morrell, Wallace ha dunque potuto distribuire i gratuitamente online i suoi romanzi come ‘lavori non ufficiali’. In seguito, nonostante il loro ‘status’ di fanfiction, i libri di Wallace sono comunque riusciti a rompere ‘il muro’ che distingue il lavoro di un fan da quello di uno scrittore vero.

 

Le copertine dei capitoli tre e quattro della saga di Wallace Lee  Le copertine dei capitoli tre e quattro della saga di Wallace Lee

 

LA TRAMA

YEAR ONE è infatti una ricostruzione minuziosa della Guerra del Vietnam in cui John Rambo – e soprattutto la sua squadra – stanno prestando servizio. Sottolineiamo il concetto di squadra perché se c’è una cosa nella quale  YEAR ONE si discosta immediatamente dalle altre ‘fanfiction’, è proprio questa: Rambo non è infatti il protagonista della storia, e YEAR ONE – come ha notato giustamente il premio lettario CALVINO, che poi è il premio letterario per esordienti più prestigioso d’Italia –  è invece un romanzo corale, dove tutti gli otto membri della squadra di Rambo hanno grosso modo  la stessa importanza all’interno della storia che viene raccontata. Quella che Wallace ha deciso di narrare con i suoi romanzi è dunque la storia di una squadra nella quale – almeno all’inizio, – Rambo è solo uno dei tanti. La saga segue poi la squadra in tutte le sue fasi: il primo libro è incentrato sulla selezione, il secondo sull’addestramento e la prima missione, il terzo e il quarto sono invece ambientati tutti in Vietnam, dove la squadra si trova a convivere con paese martoriato dalla guerra civile e le missioni che Trautman  assegnerà di volta in volta.

 

 

IL SUCCESSO

Ed è forse proprio una scelta tanto originale il motivo per il quale un personaggio come Lindsay Johns (giornalista Inglese di cultura, e presentatore televisivo per la BBC) è arrivato a definire il primo romanzo di Wallace come ‘infinitamente affascinante’ andando di nuovo a rompere quel tabù non-scritto secondo il quale la fanfiction non dovrebbe essere ritenuta letteratura.

Da lì in poi i libri successivi della saga di Wallace hanno riscosso un grande successo e Lee non ha più dovuto affrontare il pregiudizio di chi lo riteneva una sorta di pazzo solo per aver scelto di dedicare tanto lavoro a un personaggio che, nell’immaginario comune, viene visto solo come ‘un muscolosissimo Sylvester Stallone che uccide da solo un sacco di cattivi’. Wallace è stato recensito molto positivamente da giornalisti o critici cinematografici in America, Inghilterra, Germania e Italia, incluso il quarto posto al premio letterario GOLDEN BOOKS, dove il romanzo di Wallace era tra l’altro l’unico gratuito e senza casa editrice tra quasi trecento romanzi che vi partecipavano, ed  è stato premiato con la motivazione di ‘essere riuscito  a spiegare un personaggio come Rambo usando solo i libri di storia’. 

Niente male davvero.

 

 

IL SITO UFFICIALE

Gli ebook di Wallace Lee si scaricano gratuitamente dal sito ufficiale senza alcuna iscrizione, e sono disponibili nei formati per la lettura su computer, Kobo e Kindle.

 

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

10,43 €

The Gashlycrumb Tinies

In Inghilterra è un grande classico, firmato dall’illustratore Edward Gorey. Nelle tavole del libricino, troviamo le lettere dell’alfabeto illustrate da bambini morti. Nel senso: ogni lettera è accostata a un bambino con quell’iniziale, morto in circostanze tragiche. Per dire una cosa banale, si potrebbe dire che si tratta di immagini che sembrano uscite dall’immaginario di Tim Burton, ma avrebbe poco senso. Il bello è perdersi per qualche secondo nelle vicende di questi poveri bambini.  
5,99 €

L'universo spiegato ai miei nipoti

Le risposte di un nonno astrofisico alle domande della nipotina raccolte in questo piccolo libretto. Hubert Reeves è un grande divulgatore e questo è un libro perfetto per cominciare a scoprire i misteri dell’Universo con i propri figli e nipoti.
25,00 €

Il libro di ricette italiane illustrato da Olimpia Zagnoli

Questo libro contiene 140 ricette di piatti italiani, scritte in francese e arricchite di tante belle illustrazioni di Olimpia Zagnoli. Con molto amore. Olimpia Zagnoli è un’illustratrice italiana diventata famosa negli Stati Uniti, dove ha avuto l’onore di illustrare le prestigiose pagine del New York Times e del New Yorker. Ha girato video musicali e firmato copertine di libri, ha lavorato per Taschen e non sembra volersi fermare più.  
85,00 €

Codex Seraphinianus

Volete provare quello che prova un bambino quando sfoglia un libro? Cioè, come ci si sente a guardare un libro e non capire proprio niente? Nel tentativo di farci provare qualcosa di simile, Luigi Serafini negli anni '70 scrisse e disegnò una specie di enciclopedia assurda, che illustra e racconta un mondo fantastico e decisamente impossibile, descritto per filo e per segno con un linguaggio inventato, caratteri incomprensibili che sembrano a prima vista un alfabeto cifrato, ma che in realtà son proprio segni a caso (come più tardi ha chiarito lo stesso autore). Un bel librone assurdo.
124,76 €

More than human

Gli animali sono più umani di noi? Forse. E’ questo il lavoro del fotografo londinese Tim Flach, che raccoglie in un volume tutti i suoi migliori scatti di animali che sembrano più umani degli esseri umani. Un librone pieno di grosse, bellissime e dettagliatissime foto che vi lasceranno senza parole.
15,30 €

Fumetto Paper girls vol.1

Il fumetto Paper Girls, il primo volume di 144 pagine è uscito il 25 agosto 2016 per BAO Publishing e si candida a essere il perfetto incontro tra Ghostbusters e Stranger Things. Paper Girls è infatti una serie scritta e disegnata da Brian K. Vaughan e Cliff Chiang, che va a collocarsi tra i Goonies, Stand By Me e la Guerra dei mondi, ma con una particolarità non da poco: stavolta le esploratrici in sella alle BMX sono tutte ragazze. Un Sacro Graal per tutti i retromaniaci amanti del vintage, che si candida a diventare un nuovo cult.
28,90 €

Al di là delle parole. Che cosa provano e pensano gli animali

Abituati ad anni ed anni a guardare documentari prima su Superquark e poi sui vari canali satellitari o su Netflix, quando si inizia a leggere Al di là delle parole di Carl Safina, libro appena uscito per Adelphi, si è convinti di sapere tutto sul mondo degli animali. E invece no, leggendo il libro si capisce come non sappiamo proprio niente.
14,45 €

L'inverno d'Italia: Il fumetto di Davide Toffolo sui campi di concentramento italiani

Grazie a Coconino Press è uscita la nuova edizione di L’inverno d’Italia, il fumetto sulla vergognosa pagina della storia italiana: i campi d’internamento italiani in cui finirono migliaia di cittadini sloveni. Una storia poco conosciuta raccontata qui con le illustrazioni del bravissimo Davide Toffolo.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >