teneri violenti ivan carozzi recensione
Libri
di Gabriele Ferraresi 20 Ottobre 2016

LIBRI FIGHI | Teneri violenti, di Ivan Carozzi

L’amore al tempo di WhatsApp, le storie dell’Italia perduta, la precarietà, Milano che cambia e il quartiere Isola: il superdiario di una generazione

carozzi_teneri_violenti teneri violenti ivan carozzi recensione

LIBRI FIGHI scritto così, in capslock, è una rubrica che comincia oggi e uscirà di sicuro ogni giovedì, ma magari più spesso, chissà. Cosa ci mettiamo in questa rubrica? Lo dice il nome, si spiega da sola.

Non solo nuove uscite però, anche classici o meraviglie sconosciute. Hai un LIBRO FIGO che ti piace tanto, che è importante, che pensi dovremmo leggere tutti e vuoi spiegarci perché? Che bello: sono 2500 caratteri spazi inclusi.

Scrivici a info@dailybest.it, oppure sulla nostra pagina Facebook. 

Sul sito della casa editrice Einaudi a proposito di Teneri Violenti di Ivan Carozzi c’è scritto: “Un diario intimo e collettivo, originalissimo, che compone la partitura di un Paese innocente nella sua ferocia”. Che ammettiamolo, vuol dire tutto e niente. Quel che avrei voluto leggerci è questo: Ivan Carozzi è un animale sensibile come pochi altri in questo momento, ascoltatelo. Ascoltatelo come lui ha saputo ascoltare e raccontare una generazione e il cuore di una città.

Ivan Carozzi è un amico che sono felice di conoscere e con cui vorrei passare più tempo, un amico che all’inizio mi stava pure un po’ sulle palle, come del resto accaduto con quasi tutti i miei migliori amici: in Teneri Violenti ci racconta una storia in cui c’è molto di autobiografico. C’è il lavoro nella redazione di un programma tv, la ricerca di archivio sui quotidiani, ma c’è soprattutto quel fascino discreto delle storie perdute – perdute trenta o quarant’anni fa, quando i trenta quarantenni di oggi nascevano – che so lui prova da sempre, e c’è la precarietà perenne di un certo terziario avanzato, condita dalle piccole gioie e dalle enormi apprensioni che la mancanza di un orizzonte di vita provoca. Le conosciamo tutti.

È una generazione piegata sul passato quella che ci mette davanti agli occhi Carozzi, una generazione che sogna quel futuro che “non è più quello di una volta”, come ci rassicurava tempo fa, paracula e autoassolutoria, una scritta sul muro.

Sciocchezze: perché il futuro è probabilmente una merda, o luminoso, o robotico, o transumano, o garantito dalle famiglie – unico vero welfare state futuribile, altro che digital labor o reddito di cittadinanza, almeno nel breve periodo – oppure ancora il futuro sarà sempre più precario, impoverito, darwiniano, o più probabilmente imprevedibile in quanto futuro.

Meglio non pensarci. Meglio fare come il protagonista di Teneri Violenti, un giretto la sera in piazzale Archinto all’Isola, tra le hamburgherie, i fornai arrivati dall’Africa del Nord che partiti da Anche* girano in bici e ci propongono pizzette deliziose, appena sfornate, il bar dei cinesi dove bere qualcosa – uno spritz col Campari o un Negroni – rispettare al minuto un appuntamento che avevamo preso al Frida, e poi tornare al muretto intorno al parco giochi in piazzale Archinto a fumare e dove sedersi a fare quattro chiacchiere, tenendo d’occhio la bici legata poco in là.

Ivan Carozzi tutte queste cose, tutto questo piccolo mondo – che un giorno sarà inevitabilmente antico – le vive e le racconta, mischiando aneddoti personali a un’abilità nello scavare e riportare alla luce il passato rara, in una forma di autofiction leggera, dolcissima, dove alla fine quel che leggiamo e scopriamo è che in ogni pagina ci siamo noi; forse ancora più di lui.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

50,00 €

Il libro di cucina di Salvador Dalì

Nel 1973 il grande artista surrealista Salvador Dalì pubblicò un libro di cucina, intitolato Les Diners de Gala, il cui titolo è un abile gioco di parole che riguarda sia le cene di gala, sia quelle che lui e sua moglie Gala organizzavano per gli ospiti. E' un libro per un tipo di cucina opulenta. Al suo interno, 136 ricette divise in 12 capitoli, incluso quello sui cibi afrodisiaci.
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
10,43 €

The Gashlycrumb Tinies

In Inghilterra è un grande classico, firmato dall’illustratore Edward Gorey. Nelle tavole del libricino, troviamo le lettere dell’alfabeto illustrate da bambini morti. Nel senso: ogni lettera è accostata a un bambino con quell’iniziale, morto in circostanze tragiche. Per dire una cosa banale, si potrebbe dire che si tratta di immagini che sembrano uscite dall’immaginario di Tim Burton, ma avrebbe poco senso. Il bello è perdersi per qualche secondo nelle vicende di questi poveri bambini.  
85,00 €

Codex Seraphinianus

Volete provare quello che prova un bambino quando sfoglia un libro? Cioè, come ci si sente a guardare un libro e non capire proprio niente? Nel tentativo di farci provare qualcosa di simile, Luigi Serafini negli anni '70 scrisse e disegnò una specie di enciclopedia assurda, che illustra e racconta un mondo fantastico e decisamente impossibile, descritto per filo e per segno con un linguaggio inventato, caratteri incomprensibili che sembrano a prima vista un alfabeto cifrato, ma che in realtà son proprio segni a caso (come più tardi ha chiarito lo stesso autore). Un bel librone assurdo.
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
25,00 €

Il libro di ricette italiane illustrato da Olimpia Zagnoli

Questo libro contiene 140 ricette di piatti italiani, scritte in francese e arricchite di tante belle illustrazioni di Olimpia Zagnoli. Con molto amore. Olimpia Zagnoli è un’illustratrice italiana diventata famosa negli Stati Uniti, dove ha avuto l’onore di illustrare le prestigiose pagine del New York Times e del New Yorker. Ha girato video musicali e firmato copertine di libri, ha lavorato per Taschen e non sembra volersi fermare più.  
21,16 €

Un anno al vetriolo. Los Angeles Police Department, 1953

Ottantacinque foto della polizia di L.A. del 1953 diventano racconti scritti da uno dei più grandi scrittori americani viventi, un po' duro e crudo, per fare un viaggio all'inferno nella città degli angeli.
9,50 €

Zen del Juggling

Autore: Dave Finnigan Editore: Nuovi Equilibri Un vecchio libro, del 1999, ma è un classico per gli amanti della giocoleria, è in fondo un libro per tutti, perché la vita è come un esercizio difficile di giocoleria.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >