Natura
di Marco Villa 25 Luglio 2016

Il più grande archivio gratuito di canti di uccelli: sono oltre 170mila

La registrazione più vecchia risale addirittura al 1929

canto-uccello-1 Flickr - Foto di Mathias Appel

 

Se avete un animo anche solo vagamente nerd, c’è una cosa che vi fa impazzire: catalogare tutto. Non importa che si tratti dei costumi di Batman o della collezione completa di Topolino, l’importante è che ci sia un criterio e un bell’archivio. Tipo l’archivio che raccoglie i canti di 170mila specie di uccelli.

Sì, esiste davvero ed è una raccolta storica, visto che i primi suoni registrati risalgono addirittura al 1929. La collezione è curata dal Cornell Lab of Ornitology, che ha catalogato i canti in modo rigoroso nella Macaulay Library: per ognuno di essi è indicata non solo la specie dell’uccello, ma anche chi l’ha registrato e quando, con l’aggiunta di una mappa per indicare il luogo dell’incontro tra il ricercatore e l’animale.

 

canti-uccelli-2 Flickr - Foto di Likeaduck

 

La ricerca è testuale e anche attraverso menù a cascata in cui si può navigare partendo dalle famiglie e arrivando poi ai vari tipi di uccelli. I file audio sono oltre 170mila, ma ci sono anche più di 5mila video, per un archivio che ha davvero dell’incredibile.

Se volete qualche chicca, c’è il canto di un uccello che in teoria ancora non esiste, visto che è ancora dentro l’uovo, mentre questa è la registrazione più antica, che risale al 18 maggio 1929

Ovviamente, l’accesso e la fruizione dell’archivio sono totalmente gratuiti gratuitamente.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

25,00 €

Maglietta de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Maglietta in edizione limitata per il concerto di Andrea Laszlo De Simone.  
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >