Society
di Marco Villa 10 Luglio 2014

11 cose su cui vostra mamma vi ha sempre mentito

Il modo giusto per celebrare la festa della mamma

fletcher-bitch

 

Dovessimo fare una ricerca, le canzoni italiane dedicate alla mamma non si conterebbero. Si sa che siamo un popolo di mammoni e la festa della mamma da noi diventa un po’ come una sorta di festa nazionale, da festeggiare con regalini inutili o un mazzo di fiori e da consacrare con un pranzo di famiglia, che quello non guasta mai.

Del resto, dovendo continuare di banalità, di mamma ce n’è una sola. Di bugie, invece, ce ne sono tante: per celebrare la festa della mamma, abbiamo deciso di metterne insieme un po’, con la consapevolezza che tutti noi le abbiamo sentite almeno una volta.

 

01. Se mangi qualcosa, anche un’insalata scondita, devi aspettare almeno tre ore prima di fare il bagno. 

giphy-13

Il 90% di chi soffre di depressione riconosce che tutto è partito da quei 180 minuti quotidiani di noia e nulla. Un’attesa senza fine, mentre il mare piattissimo e freschissimo invitava al sollievo. E invece no: sotto l’ombrellone, mezzi insabbiati e sudati. E soprattutto annoiati. Calcolando due settimane di vacanza al mare all’anno, per 14 anni

 

02. Se non metti la maglietta della salute prendi freddo e poi ti ammali. Sì, anche ad agosto.

giphy-14

Perché si sa: viviamo in un paese in cui le escursioni termiche sono paragonabili a quelle del deserto del Gobi. Bilanci di aziende di intimo interamente basati su menzogne tramandate di generazione in generazione. La CAGI ringrazia.

 

03. Quando perdi un dente, arriva il topolino e ti lascia una moneta. 

giphy-15

Ok, siamo dalle parti di Babbo Natale e della Befana, con in più l’obiettivo di incoraggiare i piccoli di fronte a un episodio doloroso. È però da queste piccole cose che vediamo quanto siamo lontani dalla capacità di spettacolarizzare tutto tipica degli americani. Noi abbiamo un roditore che si aggira per casa e mangia pezzi di corpi umani, loro hanno la fata dentina. Maledetti yankee, sempre un passo avanti.

 

04. Se bevi troppo, ti nascono delle ranocchie nello stomaco. 

giphy-17

Pensate ai poveri bambini di città, che non hanno mai visto una rana e la immaginano come un mostro mitologico che cresce nel loro ventre come nemmeno il miglior Alien. Pensate ai poveri bambini di campagna, che invece le rane le conoscono bene e sanno quanto fanno schifo con il loro flaccido gracidare. In entrambi i casi, terrorismo assicurato.

 

05. Se bevi acqua dopo aver mangiato il gelato stai male. 

giphy-18

Ecco, di fronte a questa non sappiamo davvero cosa dire. Qual è il problema? Perché bisogna affrontare un lungo periodo di astinenza da liquidi quando un bicchiere d’acqua è la cosa che si desidera di più? Se dall’acqua possono nascere le rane, non osiamo immaginare cosa possa generare la combo gelato+acqua.

 

06. Ogni volta che hai la febbre, cresci di un centimetro

giphy-19

Legioni di preadolescenti in cerca dell’influenza perfetta per allungarsi. Schiere di ragazzini che hanno provato ad andare in giro senza maglia della salute per ammalarsi. Risultato? Nessuno! Doppio inganno, care mamme.

 

07. Quando la pelle delle dita diventa corrugata, vuole dire che bisogna uscire subito dall’acqua

giphy-20

Regola numero 1: non divertirsi mai. Regola numero 2: se ti stai divertendo, fai in modo che duri poco. Qui le mamme c’entrano poco, c’entrano piuttosto secoli e secoli di cattolicesimo dietro l’angolo. Maledetto catechismo

 

08. Se guardi la tv da vicino, ti vengono le crisi epilettiche

weird-tv

Perché i pericoli si annidano ovunque. Non solo fuori, non solo nell’acqua (poco importa se ingurgitata o attraversata a nuoto). I pericolo sono ovunque, anche nel focolare di casa. E il passo tra televisione ed epilessia è immediato. Basta davvero poco, tipo dalle canne all’eroina. Matematico.

 

09. Se continui a toccarti il naso (o qualcos’altro), vedrai che prima o poi ti cade

giphy-21

L’Italia: paese di poeti, santi e navigatori. E mutilati. Ora, il messaggio è chiaro: comportati bene, non è bello stare con le dita nel naso o le mani sul pacco tutto il tempo. Però, dio santo: basta con il terrorismo!

 

10. Se fai pipì in piscina diventa rossa

tumblr_mab03xJbF71qasthro1_500

Sarà stata anche una bugia, ma in questo caso ci sentiamo di dire grazie alla mamma: senza questa menzogna avremmo nuotato nello schifo

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": MIMOSA, PISELLO, SALVIA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Mimosa Pudica Denominata anche la Sensitiva, la Mimosa Pudica è così casta che basta sfiorarla per innescare una timida reazione nei suoi rami. Al minimo tocco, infatti, le foglie si ripiegano su se stesse, mentre il picciolo si abbassa, creando un danzante movimento con i suoi leggeri fiori rotondi. Oltre a fuggire da incontri hot con oggetti e persone, questo comportamento la caratterizza nelle ore notturne, evitando così incontri ravvicinati. Pisello Viola Désirée Il Pisello Viola è un varietà molto antica, dall’aspetto affascinante per il suo insolito colore, al suo interno, invece, conserva la sua tipica tinta verde. Come ogni varietà è un simbolo -oltre fallico- lunare, nei sogni infatti è sinonimo di fecondità. Molto apprezzato per il suo sapore delicato è l’ideale per zuppe e principesse dal gusto raffinato e desiderose di riposare su un raro ortaggio. Salvia Rossa Famosa per essere utilizzata da Cleopatra come afrodisiaco, la Salvia è una pianta carica di proprietà. Oltre ad accendere la libido negli amanti, è portatrice di sogni profetici, piacere fisico e fertilità. La forma e l’aspetto rugoso del fogliame le donano la nomina di lingua vegetale, per gli animi più romantici la Salvia Splendens, o Rossa, ricorda la sagoma di un cuore. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
25,00 €

Maglietta de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Maglietta in edizione limitata per il concerto di Andrea Laszlo De Simone.  
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >