Society
di Marco Villa 10 Luglio 2014

11 cose su cui vostra mamma vi ha sempre mentito

Il modo giusto per celebrare la festa della mamma

fletcher-bitch

 

Dovessimo fare una ricerca, le canzoni italiane dedicate alla mamma non si conterebbero. Si sa che siamo un popolo di mammoni e la festa della mamma da noi diventa un po’ come una sorta di festa nazionale, da festeggiare con regalini inutili o un mazzo di fiori e da consacrare con un pranzo di famiglia, che quello non guasta mai.

Del resto, dovendo continuare di banalità, di mamma ce n’è una sola. Di bugie, invece, ce ne sono tante: per celebrare la festa della mamma, abbiamo deciso di metterne insieme un po’, con la consapevolezza che tutti noi le abbiamo sentite almeno una volta.

 

01. Se mangi qualcosa, anche un’insalata scondita, devi aspettare almeno tre ore prima di fare il bagno. 

giphy-13

Il 90% di chi soffre di depressione riconosce che tutto è partito da quei 180 minuti quotidiani di noia e nulla. Un’attesa senza fine, mentre il mare piattissimo e freschissimo invitava al sollievo. E invece no: sotto l’ombrellone, mezzi insabbiati e sudati. E soprattutto annoiati. Calcolando due settimane di vacanza al mare all’anno, per 14 anni

 

02. Se non metti la maglietta della salute prendi freddo e poi ti ammali. Sì, anche ad agosto.

giphy-14

Perché si sa: viviamo in un paese in cui le escursioni termiche sono paragonabili a quelle del deserto del Gobi. Bilanci di aziende di intimo interamente basati su menzogne tramandate di generazione in generazione. La CAGI ringrazia.

 

03. Quando perdi un dente, arriva il topolino e ti lascia una moneta. 

giphy-15

Ok, siamo dalle parti di Babbo Natale e della Befana, con in più l’obiettivo di incoraggiare i piccoli di fronte a un episodio doloroso. È però da queste piccole cose che vediamo quanto siamo lontani dalla capacità di spettacolarizzare tutto tipica degli americani. Noi abbiamo un roditore che si aggira per casa e mangia pezzi di corpi umani, loro hanno la fata dentina. Maledetti yankee, sempre un passo avanti.

 

04. Se bevi troppo, ti nascono delle ranocchie nello stomaco. 

giphy-17

Pensate ai poveri bambini di città, che non hanno mai visto una rana e la immaginano come un mostro mitologico che cresce nel loro ventre come nemmeno il miglior Alien. Pensate ai poveri bambini di campagna, che invece le rane le conoscono bene e sanno quanto fanno schifo con il loro flaccido gracidare. In entrambi i casi, terrorismo assicurato.

 

05. Se bevi acqua dopo aver mangiato il gelato stai male. 

giphy-18

Ecco, di fronte a questa non sappiamo davvero cosa dire. Qual è il problema? Perché bisogna affrontare un lungo periodo di astinenza da liquidi quando un bicchiere d’acqua è la cosa che si desidera di più? Se dall’acqua possono nascere le rane, non osiamo immaginare cosa possa generare la combo gelato+acqua.

 

06. Ogni volta che hai la febbre, cresci di un centimetro

giphy-19

Legioni di preadolescenti in cerca dell’influenza perfetta per allungarsi. Schiere di ragazzini che hanno provato ad andare in giro senza maglia della salute per ammalarsi. Risultato? Nessuno! Doppio inganno, care mamme.

 

07. Quando la pelle delle dita diventa corrugata, vuole dire che bisogna uscire subito dall’acqua

giphy-20

Regola numero 1: non divertirsi mai. Regola numero 2: se ti stai divertendo, fai in modo che duri poco. Qui le mamme c’entrano poco, c’entrano piuttosto secoli e secoli di cattolicesimo dietro l’angolo. Maledetto catechismo

 

08. Se guardi la tv da vicino, ti vengono le crisi epilettiche

weird-tv

Perché i pericoli si annidano ovunque. Non solo fuori, non solo nell’acqua (poco importa se ingurgitata o attraversata a nuoto). I pericolo sono ovunque, anche nel focolare di casa. E il passo tra televisione ed epilessia è immediato. Basta davvero poco, tipo dalle canne all’eroina. Matematico.

 

09. Se continui a toccarti il naso (o qualcos’altro), vedrai che prima o poi ti cade

giphy-21

L’Italia: paese di poeti, santi e navigatori. E mutilati. Ora, il messaggio è chiaro: comportati bene, non è bello stare con le dita nel naso o le mani sul pacco tutto il tempo. Però, dio santo: basta con il terrorismo!

 

10. Se fai pipì in piscina diventa rossa

tumblr_mab03xJbF71qasthro1_500

Sarà stata anche una bugia, ma in questo caso ci sentiamo di dire grazie alla mamma: senza questa menzogna avremmo nuotato nello schifo

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": PASSIFLORA, PEPERONCINO, MELANZANA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Passiflora Cerulea La passiflora è avvolgente, come un partner impetuoso, i suoi rami rampicanti circondano qualsiasi supporto possano incontrare. Governata da Venere, è usata negli incantesimi d’amore per dominare la passione. Il suo profumo intenso, infatti si accentua la sera conquistando così ogni tuo senso. Nella simbologia floreale ha virtù protettive, posizionata dinnanzi un ingresso evita intrusione. Peperoncino Peter Pepper Noto per la sua forma fallica, il Peperoncino Peter Pepper vi sorprenderà con il suo carattere deciso, il sapore aromatico e un grado di piccantezza adatto anche ai palati più delicati. L’attitudine erotica esplode in una rapida fioritura bianca per dare poi presto spazio ai suoi frutti. Adatto alla coltivazione in balcone, nella tradizione popolare è infatti una pianta da possedere per realizzare rituali di seduzione. Melanzana Bellezza Lunga Dimenticati della classica emoji perchè quello che stai per piantare è una “bellezza lunga”. La Melanzana contenente nel tuo kit avrà un aspetto fiero della sua struttura: eretta, alta almeno 30 cm, con frutti polposi e pronti per essere gustati in estate. Come ogni spasimante che si rispetti, prima di donarsi al tuo palato ti porterà in dono dei fiori. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >