Society
di Marco Villa 13 Marzo 2014

Sembra impossibile, ma un aereo può svanire nel nulla: sei storie incredibili di aerei scomparsi

L’aereo trovato dopo 50 anni sotto una valanga e quelli spariti nel triangolo delle Bermuda

La scomparsa del volo MH370 della Malaysia Airlines è una delle notizie del momento: il volo, partito l’8 marzo da Kuala Lumpur e diretto a Pechino, è sparito nel nulla poco dopo il decollo e a qualche giorno di distanza non si hanno ancora notizie al riguardo.

La ricerca non è portata avanti solo da governi ed enti, ma anche da privati cittadini, che si riuniscono su siti come Tomnod ed esaminano ogni giorno foto provenienti dai satelliti per cercare indizi su dove sia caduto l’aereo.

La storia è davvero pazzesca, ma ancora più incredibile è che non si tratta del primo velivolo scomparso nella storia dell’aviazione. Il Time ha raccolto le storie di sei aeroplani scomparsi nel nulla: in alcuni casi non sono mai stati ritrovati.

Flying Tiger Line Flight 739 – 1962. Un aereo militare statunitense parte da Guam con a bordo 90 persone, diretto verso le Filippine. Non arriverà mai. Il pilota non lanciò nessun allarme e oltre mille militari americani non bastarono per trovare tracce del velivolo. Alcuni marinai riferirono di aver visto una forte luce in cielo, ma non si riuscì a fare chiarezza sull’accaduto.aerei spariti nel nulla storia 1

Star Dust British South American Airways – 1947. Un velivolo partito da Buenos Aires e diretto in Cile sparisce sulle Ande. Non si avranno notizie fino al 1998, quando due escursionisti argentini troveranno resti dell’aereo. Probabilmente lo schianto provocò una valanga, che sommerse i resti dell’aereo e li nascose per decenni.
aerei spariti nel nulla storia 2

Amelia Earhart – 1937. La prima donna a sorvolare l’Oceano Atlantico scomparve nel nulla il 2 luglio 1937, durante un tentativo di circumnavigazione del globo. Il suo aereo non venne mai trovato.
aerei spariti nel nulla storia 3

Il triangolo delle Bermuda. Un mito, una leggenda moderna, nata dal fatto che nel triangolo compreso tra Florida, Portorico e Bermuda siano scomparsi diversi aerei nel corso degli anni. Nel 1945 5 bombardieri americani svanirono nel nulla, così come un aereo mandato a cercarli. Tra il 1948 e il 1949 altri due velivolo scomparvero nella zona.
aerei spariti nel nulla storia 4

Uruguayan Air Force Flight 571 – 1972. Una delle tragedie aeree più famose della storia. Un aereo partito da Carrasco, un Uruguay, e diretto a Santiago del cile sparisce sulle Ande. Dodici persone muoiono sul colpo, altre 27 sopravvivono allo schianto. Due di loro cammineranno per dieci giorni e riusciranno a dare l’allarme: quando verranno finalmente salvati, oltre due mesi dopo, solo 16 saranno ancora vivi. Per mantenersi in vita, hanno dovuto mangiare i corpi dei loro compagni di volo morti.
aerei spariti nel nulla storia 5

Air France Flight 447 – 2009. Un Airbus A330 partito da Rio de Janeiro e diretto a Parigi precipita nell’Oceano Atlantico, uccidendo le 229 persone a bordo. L’aereo non viene trovato per cinque giorni e occorrono oltre tre anni per scoprire le cause del disastro. 74 corpi non verranno mai trovati.
aerei spariti nel nulla storia 6

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >