Society
di Marco Villa 13 Marzo 2014

Sembra impossibile, ma un aereo può svanire nel nulla: sei storie incredibili di aerei scomparsi

L’aereo trovato dopo 50 anni sotto una valanga e quelli spariti nel triangolo delle Bermuda

La scomparsa del volo MH370 della Malaysia Airlines è una delle notizie del momento: il volo, partito l’8 marzo da Kuala Lumpur e diretto a Pechino, è sparito nel nulla poco dopo il decollo e a qualche giorno di distanza non si hanno ancora notizie al riguardo.

La ricerca non è portata avanti solo da governi ed enti, ma anche da privati cittadini, che si riuniscono su siti come Tomnod ed esaminano ogni giorno foto provenienti dai satelliti per cercare indizi su dove sia caduto l’aereo.

La storia è davvero pazzesca, ma ancora più incredibile è che non si tratta del primo velivolo scomparso nella storia dell’aviazione. Il Time ha raccolto le storie di sei aeroplani scomparsi nel nulla: in alcuni casi non sono mai stati ritrovati.

Flying Tiger Line Flight 739 – 1962. Un aereo militare statunitense parte da Guam con a bordo 90 persone, diretto verso le Filippine. Non arriverà mai. Il pilota non lanciò nessun allarme e oltre mille militari americani non bastarono per trovare tracce del velivolo. Alcuni marinai riferirono di aver visto una forte luce in cielo, ma non si riuscì a fare chiarezza sull’accaduto.aerei spariti nel nulla storia 1

Star Dust British South American Airways – 1947. Un velivolo partito da Buenos Aires e diretto in Cile sparisce sulle Ande. Non si avranno notizie fino al 1998, quando due escursionisti argentini troveranno resti dell’aereo. Probabilmente lo schianto provocò una valanga, che sommerse i resti dell’aereo e li nascose per decenni.
aerei spariti nel nulla storia 2

Amelia Earhart – 1937. La prima donna a sorvolare l’Oceano Atlantico scomparve nel nulla il 2 luglio 1937, durante un tentativo di circumnavigazione del globo. Il suo aereo non venne mai trovato.
aerei spariti nel nulla storia 3

Il triangolo delle Bermuda. Un mito, una leggenda moderna, nata dal fatto che nel triangolo compreso tra Florida, Portorico e Bermuda siano scomparsi diversi aerei nel corso degli anni. Nel 1945 5 bombardieri americani svanirono nel nulla, così come un aereo mandato a cercarli. Tra il 1948 e il 1949 altri due velivolo scomparvero nella zona.
aerei spariti nel nulla storia 4

Uruguayan Air Force Flight 571 – 1972. Una delle tragedie aeree più famose della storia. Un aereo partito da Carrasco, un Uruguay, e diretto a Santiago del cile sparisce sulle Ande. Dodici persone muoiono sul colpo, altre 27 sopravvivono allo schianto. Due di loro cammineranno per dieci giorni e riusciranno a dare l’allarme: quando verranno finalmente salvati, oltre due mesi dopo, solo 16 saranno ancora vivi. Per mantenersi in vita, hanno dovuto mangiare i corpi dei loro compagni di volo morti.
aerei spariti nel nulla storia 5

Air France Flight 447 – 2009. Un Airbus A330 partito da Rio de Janeiro e diretto a Parigi precipita nell’Oceano Atlantico, uccidendo le 229 persone a bordo. L’aereo non viene trovato per cinque giorni e occorrono oltre tre anni per scoprire le cause del disastro. 74 corpi non verranno mai trovati.
aerei spariti nel nulla storia 6

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": MIMOSA, PISELLO, SALVIA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Mimosa Pudica Denominata anche la Sensitiva, la Mimosa Pudica è così casta che basta sfiorarla per innescare una timida reazione nei suoi rami. Al minimo tocco, infatti, le foglie si ripiegano su se stesse, mentre il picciolo si abbassa, creando un danzante movimento con i suoi leggeri fiori rotondi. Oltre a fuggire da incontri hot con oggetti e persone, questo comportamento la caratterizza nelle ore notturne, evitando così incontri ravvicinati. Pisello Viola Désirée Il Pisello Viola è un varietà molto antica, dall’aspetto affascinante per il suo insolito colore, al suo interno, invece, conserva la sua tipica tinta verde. Come ogni varietà è un simbolo -oltre fallico- lunare, nei sogni infatti è sinonimo di fecondità. Molto apprezzato per il suo sapore delicato è l’ideale per zuppe e principesse dal gusto raffinato e desiderose di riposare su un raro ortaggio. Salvia Rossa Famosa per essere utilizzata da Cleopatra come afrodisiaco, la Salvia è una pianta carica di proprietà. Oltre ad accendere la libido negli amanti, è portatrice di sogni profetici, piacere fisico e fertilità. La forma e l’aspetto rugoso del fogliame le donano la nomina di lingua vegetale, per gli animi più romantici la Salvia Splendens, o Rossa, ricorda la sagoma di un cuore. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Locandina de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Locandina numerata e autografata del Film del Concerto di Andrea Laszlo De Simone con l'Immensità Orchestra, in triennale di Milano. L'illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone, illustratrice e fumettista torinese con studi alla Scuola Internazionale di Comics, dal 2015 nel duo creativo Irene&Irene e da tempo coinvolta nel progetto Andrea Laszlo De Simone per la realizzazione delle copertine dei dischi "Immensità" ed "Ecce Homo", i video d'animazione "11:43" e "Sparite Tutti", oltre ad aver ideato la creatività della cover digitale di "VIVO". Per “Il Film Del Concerto” ha realizzato a mano un'opera che riconduce al migliore immaginario cinematografico di Federico Fellini. L'opera sarà stampata in pochissime copie in edizione limitata, autografate dagli artisti.  
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": PASSIFLORA, PEPERONCINO, MELANZANA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Passiflora Cerulea La passiflora è avvolgente, come un partner impetuoso, i suoi rami rampicanti circondano qualsiasi supporto possano incontrare. Governata da Venere, è usata negli incantesimi d’amore per dominare la passione. Il suo profumo intenso, infatti si accentua la sera conquistando così ogni tuo senso. Nella simbologia floreale ha virtù protettive, posizionata dinnanzi un ingresso evita intrusione. Peperoncino Peter Pepper Noto per la sua forma fallica, il Peperoncino Peter Pepper vi sorprenderà con il suo carattere deciso, il sapore aromatico e un grado di piccantezza adatto anche ai palati più delicati. L’attitudine erotica esplode in una rapida fioritura bianca per dare poi presto spazio ai suoi frutti. Adatto alla coltivazione in balcone, nella tradizione popolare è infatti una pianta da possedere per realizzare rituali di seduzione. Melanzana Bellezza Lunga Dimenticati della classica emoji perchè quello che stai per piantare è una “bellezza lunga”. La Melanzana contenente nel tuo kit avrà un aspetto fiero della sua struttura: eretta, alta almeno 30 cm, con frutti polposi e pronti per essere gustati in estate. Come ogni spasimante che si rispetti, prima di donarsi al tuo palato ti porterà in dono dei fiori. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >