Society
di Simone Stefanini 20 Marzo 2018

Alla fine muoiono tutti: il capitolo finale della pubblicità del Buondì Motta è perfetto

Il capitolo finale della pubblicità del Buondì Motta è un capolavoro di humor nero che si prende gioco di tutti gli stereotipi dell’italianità e vince su tutti i fronti

Tutti morti e Dio è un hipster. Se pensate che questo sia il plot del nuovo film di Yorgos Lanthimos siete fuori strada, si tratta della trama della pubblicità del Buondì Motta – capitolo finale.

Ricordate quando l’anno scorso il primo episodio della saga firmata dall’agenzia Saatchi & Saatchi per la famosa merendina, fu preso d’assalto da una tremenda shitstorm di mamme senza senso dello humor che protestavano contro la morte della madre davanti agli occhi della figlioletta? Ecco, per pareggiare i conti nell’ultimo capitolo muoiono tutti.

Si tratta di un corto di quasi 4 minuti che inizia dopo che la bambina bionda sorridente ha spedito all’ospedale madre, padre e pure il postino, colpiti da asteroidi e/o merendine giganti quando hanno scelto la via agnostica per promuovere dubbi a proposito dell’esistenza della colazione che coniughi leggerezza e golosità.

 

buondì motta Grab da YouTube

 

Ella guarda i corpi malridotti degli sfortunati mentre un luminare le spiega che forse ce la faranno a passare la notte, quand’ecco che anche lui esprime dubbi sulla colazione di cui sopra e un asteroide si abbatte sull’ospedale. Tutti morti, bambina compresa. Al funerale, pure il prete esercita il dubbio e alla fine Dio s’incazza davvero, arrivando a distruggere la Terra con un meteorite gigante.

 

buondì motta Grab da YouTube

 

Non bastasse, nell’epilogo si scopre che dietro la vita, l’universo e tutto quanto, Dio non è altro che un contabile hipster che lavora da casa in accappatoio e che collabora con Lucio (Lucifero?). Alla fine reinstalla la Terra tramite un floppy e ci lascia con l’happy ending.

 

buondì motta Grab da YouTube

 

Niente da dire, è la pubblicità più innovativa degli anni ’10, perché si prende gioco di tutti gli stereotipi delle famiglie nelle pubblicità ma non solo, va oltre e attacca con la satira i valori occidentali tanto cari sotto elezioni, quindi oltre la famiglia anche la chiesa e la scienza, la religione e la divinità. Mica male per una pubblicità che vende una merendina.

 

buondì motta Grab da YouTube

 

Per puro paradosso, stavolta niente mamme incazzate perché beh, che gli vuoi dire a un’Apocalisse che cancella la Terra per via del Buondì Motta? Anche in un periodo in cui l’indignazione social sale per i motivi più futili, è bello vedere che per una volta si può fare satira e humor nero andando a toccare gli argomenti sensibili senza tanto, inutile bla bla. Chapeau.

 

 

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >