Society
di Raffaele Portofino 31 Luglio 2015

Cose sgradevoli che succedono quando uscite con un nerd

Davvero non hai mai visto quel film? Devi ASSOLUTAMENTE vederlo.

E nemmeno un* di quelli fighi, ma di quelli spocchiosi, sotuttoio e terribilmente pallosi. Siamo sicuri che sia capitato a tutti di provare nella vita l’appuntamento col nerd, anche se, probabilmente, l’accollo se lo sono dovute prendere più le ragazze dei ragazzi.

Sì perché mica la vita vera è davvero come Big Bang Theory, dove i nerd, con tutte le loro fisse sono comunque simpatici e amabili. Di solito sono portatori sani di spocchia, chiusi nel loro mondo, che aprono per inghiottirti dentro, senza mai fare un passo in direzione del tuo.

Vediamo se da questi semplici segni riconoscete l’identikit del tipo con cui siete uscite e con cui non uscirete mai più. Il luogo dell’appuntamento è, logicamente il posto più vicino dove poter andare a vedere un film:

 

Il sesso è l’ultima cosa che gli viene in mente mentre guarda un film

05ce5915f2887e36fc9278bc0ea7b7b51415c96b87c59829274cc013a0d82864

Dai, lo sappiamo tutti, nonostante il valore artistico ed emotivo di una pellicola, invitare una ragazza al cinema o a casa tua per guardare un film è la frase in codice per dire: andiamo a fare sesso. Col tuo nerd invece sai che succede? Che se ne sta imbambolato davanti allo schermo e se ci provi te a smuovere un po’ la situazione, ti risponde: “Ferma dai, guarda qui altrimenti non capisci come va a finire”. Ok.

 

Rovinerà un film che ti piace con tu una serie di critiche di cui non te ne potrebbe fregare di meno

giphy

Dopo esserti sorbita il la maratona di Star Wars, Decalogo di Kieslowski e vari corti di videoartisti cinesi, per una volta riesci a fargli vedere un film che piace a te. Apriti cielo. “Ma che direttore della fotografia ha questo film? Ha una resa in notturna che fa schifo”, “Ma come fa ad usare sempre quell’inquadratura da destra verso sinistra, è abusata.”, “La musica è talmente didascalica” e l’ultima domanda, quella più bella: “Davvero ti piace questa roba?”

 

 Cita una frase e poi t’interroga: da dov’è presa?

giphy-1

Da un film, da un fumetto, da una saga, da un libro. E non è che puoi saperle tutte, te hai avuto anche una vita. Quindi ti guarda deluso.

 

Ti regala per Natale, per compleanno e per l’anniversario solo BluRay

980x.jpg

Alla prima occasione ti regala il lettore BluRay, così poi potrà sbizzarrirsi con i doni, cioè con i film che piacciono a lui e che vorrebbe che tu imparassi a memoria, chiaramente nel supporto più tecnologico possibile.

 

Giudicherà i tuoi amici e i tuoi familiari dai film, dalla musica o dalle letture

giphy-2

“Non dirmi che tuo padre ama i cinepanettoni…” – “Non dirmi che i tuoi amici ascoltano Venditti…” – “Non dirmi che non avete mai letto Richard Matheson…” – “Non dirmi che davvero stasera volte guardare la finale di Champions League…”

 

Se entri in casa sua, prova a toccargli senza permesso un fumetto, un libro o una qualunque cosa sia impilata nella libreria

tumblr_inline_mlrnzfZcmO1qz4rgp

Assisterai ad una crisi di nervi, perché le cose che possiede sono tutte catalogate e stivate in ordine alfabetico e d’importanza, d’anno di nascita dell’autore o di simpatia nei confronti della polenta, non importa. Poi ricordati che lui non sfoglia né i libri né i fumetti per mantenerli perfetti quando poi andrà a mostrarli ai suoi amici collezionisti, bullandosi.

 

Durante Game of Thrones, che piace anche a te, ti dice le differenze tra libro e serie tv e poi si arrabbia con George R .R. Martin o con i registi

557dbd66ca2dc24e4d2698d6_melisandre-jon

 

Ti ha fatto seguire almeno 50 serie tv di merda. poi finalmente ne hai trovata una che appassiona anche te e niente, lui te la deve rovinare parlando dei libri, delle descrizioni dei personaggi che erano diversi, di come sarebbe dovuto andare. Sempre al fine di rovinare quell’attimo di serenità che avevi trovato.

 

Non contraddirlo, tanto ha sempre ragione lui

giphy-4

Libera di provarci eh. Ma non dire che non ti abbiamo avvertita.

FONTE | distractify.com

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >