Society
di Marcello Farno 13 Aprile 2016

Che faccia abbiamo mentre guardiamo i film porno?

In solitaria riusciamo sempre a dare il meglio di noi: ma se qualcuno ci scattasse una foto?

DAILYPORNO (8)

Ricordate quando vi avevamo parlato delle ridicole facce da orgasmo degli attori porno? Ecco, in questo caso la situazione, se vogliamo, è ancora più intima. Nessuno si sogna di pensare alla propria faccia quando si sta schiaffando un bel pornazzo. In solitaria riusciamo sempre a dare il meglio di noi: volti intensi, sguardi puntati chissà dove, e la fantasia che volteggia libera nell’aere.

Il fotografo newyorkese Patrick Struys ha pensato però bene di realizzare una serie di ritratti a ragazzi e ragazze intenti a guardare film porno. Ha allestito un set nel suo studio e fotografato i soggetti mentre guardavano un video di 5 minuti e 30 secondi, montato dallo stesso Struys, comprendente tutte le tipologie di film per adulti, per andare incontro ai gusti e agli orientamenti sessuali di ogni persona coinvolta nello shooting.

Al fotografo l’ispirazione è arrivata mentre guardava delle scene di sesso in un film assieme ai suoi amici: “Ho pensato che fosse affascinante il modo in cui diverse persone elaborano, reagiscono e si esprimono a proposito del sesso quando viene presentato loro in un ambiente pubblico” – dice – “e mi interessava capire meglio quali sono le differenze sostanziali con quello che avviene nel privato“.

Tutti i soggetti che hanno preso parte allo shooting sono stati reclutati attraverso un invito aperto su Craigslist, senza essere però a conoscenza di quello che doveva essere l’oggetto delle foto, “per evitare di scoraggiarli o farli arrivare intellettualmente ed emotivamente troppo preparati“.

Inizialmente le persone mostravano un po’ di imbarazzo, ma dopo due o tre minuti iniziavano a sciogliersi, e ad avere reazioni più naturali. Non tutti però: “Le donne e gli uomini gay sono stati molto di più a loro agio rispetto agli uomini etero, che continuavano a parlare, ridere e scherzare con me per tutta la durata del video“.

L’intento di Struys è quello di spingere a riflettere sul modo in cui trattiamo il sesso quando siamo fuori dalla camera da letto. O, molto più semplicemente, “far divertire le persone che guardano le foto allo stesso modo in cui mi sono divertito io a scattarle“.

FONTE | mic.com

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >