Foto solo dimostrativa
Society
di Simone Stefanini 8 Marzo 2019

“Gli hipster sono tutti uguali”: ragazzo protesta per l’uso della sua foto, ma non era lui

Una figura atroce e tante risate

Ci sono notizie migliori delle altre, non c’è alcun dubbio. Questa, ad esempio, è eccezionale: il MIT Technology Review ha scritto una un articolo dettagliato dal titolo L’effetto hipster: perché gli anticonformisti finiscono per somigliarsi tutti. È interessante, vi consigliamo di leggerlo con attenzione, però questo è solo l’incipit della storia.

Come immagine di copertina dell’articolo, è stata usata una foto dell’archivio Getty Images che ritrae un ragazzo con camicia fashion/70s/boscaiolo, papalina di lana in testa, barba e sguardo tipico del “non me ne frega niente”. Un tipico hipster per come lo intende la comunità, un po’ artista, un po’ trasandato, fondamentalmente icona di un look che ha preso piede in tutto il mondo. Non siamo ancora arrivati alla linea comica. Eccola.

Un lettore imbestialito ha scritto alla rivista: “La vostra mancanza di etica giornalistica nel modo in cui avete riportato queste assurdità non accreditate e l’uso diffamatorio della mia foto usata senza permesso, esigono una risposta e, naturalmente, sto perseguendo un’azione legale nei vostri confronti.”

Caspita, proprio il ragazzo della foto. Ma è possibile che sia entrato a far parte dell’archivio Getty senza esserne al corrente?

 

Subito i redattori si sono attivati per risolvere la questione, che sembrava si basasse su un fatto abbastanza comico di per sé: un hipster che vuole denunciare un giornale che l’ha chiamato hipster. In realtà, chi ha editato il pezzo sa benissimo che la foto è stata usata in pieno accordo con l’agenzia che l’ha venduta, quindi il direttore creativo della testata si è rifiutato di cedere ai ricatti del lettore arrabbiato.

Dopo aver scritto direttamente a Getty Images per avere il nominativo del modello usato nella foto, quelli di MT Technology Review hanno avuto la conferma che non fosse lo stesso che aveva protestato. Allora hanno risposto all’hipster arrabbiato e lui ha chiosato la figura di guano con: “Oh, penso abbiate ragione, non sono io.”

Noi, osservatori di questo piccato fraintendimento, abbiamo riso molto.

FONTE | cbc.ca

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 BIANCA

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W bianca, con illustrazione  completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2019"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2019”. Bag bianca cotone con illustrazione nera di Andrea De Luca.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >