Society
di Chiara Minetti 11 Aprile 2012

I 10 libri per ragazzi maggiormente presi di mira dalla censura

La American Library Association ha appena pubblicato una lista dei 10 libri per ragazzi più contestati del 2011. Dalla trilogia Hunger Games a Brave New World, ecco i bestseller che i genitori e gli insegnanti hanno cercato di bandire dagli scaffali.

1o. TTYL; TTFN; L8R, G8R di Lauren Myracle

La serie “Internet Girl”, iniziata nel 2005 con TTYL, è scritta interamente sotto forma di messaggi istantanei tra un gruppo di amiche. I libri seguono le ragazze dalla scuola media al liceo, e si occupano di tematiche come sesso, droga e alcol; il tutto condito da un linguaggio spesso sporco. Nel 2008, la distribuzione di TTYL è stata vietata da una cittadina del Texas, dopo che i genitori si sono lamentati del contenuto. L’autrice, Lauren Myracle non si interessa delle provocazioni e rilancia: “I miei commenti preferiti provengono da ragazze che hanno trovato nei miei libri una guida, dei consigli pratici che i genitori non danno”.

 

9. The Color of Heart di Kim Dong Hwa

La trilogia di Kim Dong Hwa parla di una ragazza coreana che scopre la sua femminilità. La graphic novel The Color of Heart ha turbato molte persone che si sono lamentate per le rappresentazioni di nudo ad alto impatto visivo.

 

8. The Hunger Games di Suzanne Collins

Il film tratto dalla trilogia Hunger Games sta avendo un’enorme successo in America. Non possiamo dire lo stesso dei libri. La serie è stata colpita per i contenuti anti-etnici, satanici e violenti. L’autrice Suzanne Collins commenta così: “Le persone sono preoccupate per il livello di violenza dei libri. E hanno ragione. I libri sono violenti. È una trilogia di guerra”.

 

7. My Mom’s Having A Baby! di Dori Hillestad Butler

È stato scritto per tutti quei bambini le cui madri rimangono nuovamente incinte. Ma sembra che alcuni genitori abbiano pensato che fosse un po’ troppo grafico. Secondo l’ALA (American Library Association), le loro preoccupazioni riguardano “nudità, educazione sessuale, sesso esplicito: tutte tematiche inadatte ai bambini.”

6. The Absolutely True Diary of a Part-Time Indian di Sherman Alexie

Il libro semi-autobiografico dello scrittore Sherman Alexie racconta di un ragazzo cresciuto in una riserva indiana, che anela a una vita migliore. È già stato incluso nella lista dei libri più contestati, ma è tornato anche nel 2011 a causa del razzismo e del linguaggio offensivo. Alexie crede che la critica al suo libro sia esagerata: “Quasi ogni giorno, la mia casella di posta è piena di lettere scritte a mano da quei ragazzi che hanno letto il mio libro e l’hanno amato. Non ho ancora ricevuto nessuna lettera di bambini che si sono sentiti attaccati per  la violenza domestica, l’abuso di droghe, il razzismo, la povertà, la sessualità, e il caso di omicidio”.

 

5. Alice di Phyllis Reynolds Naylor

La serie Alice segue Alice McKinley dalla sua infanzia fino al raggiungimento dei 18 anni. L’autrice Phyllis Reynolds Naylor ha in programma di scrivere un totale di 28 libri e, dal momento che trattano dell’adolescenza di Alice, coprono una varietà di argomenti che alcuni genitori trovano discutibili, soprattutto per le parti di nudo.

 

4. Brave New World di Aldous Huxley

Il leggendario romanzo di  Aldous Huxley ha sempre attirato su di sè molte critiche. È stato censurato fin dalla sua prima pubblicazione. Una delle tante critiche riguarda il fatto di aver mostrato il sesso promiscuo come divertente. Il sesso gioca un ruolo importante, ma ci sono stati altri attacchi che riguardano nudità, razzismo, e insensibilità.

 

3. What My Mother Doesn’t Know di Sonya Sones

What My Mother Doesn’t Know è un romanzo scritto in versi che parla di una ragazza che sta per diventare maggiorenne. Ha avuto moltissimo successo quando ha debuttato nel 2001 ed è stato anche premiato dall’ALA come “miglior libro per i giovani adulti.” Ma una poesia del libro, Capades Ice, ha attirato numerose lamentele. La poesia descrive una giovane ragazza appoggiata a una finestra completamente nuda.

 

2. Gossip Girl di Cecily Von Ziegesar

I libri Gossip Girl hanno generato la serie televisiva omonima di grande successo. La serie parla di un un gruppo elitario di adolescenti e delle loro vite in una scuola privata di Manhattan. Le critiche sono sempre quelle: presenza di droga, sesso esplicito, linguaggio forte.

 

1. To Kill a Mockingbird di Harper Lee

Il romanzo di Harper Lee, To Kill a Mockingbird, è uno dei bersagli preferiti dalla censura per via del suo linguaggio forte e della presenza di razzismo. In merito alla censura, un giornalista dell’ALA ha detto: “Tutti quelli che danno retta alla censura si stanno perdendo alcune tra le pagine più belle della letteratura americana”.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >