Society
di Chiara Minetti 11 Aprile 2012

I 10 libri per ragazzi maggiormente presi di mira dalla censura

La American Library Association ha appena pubblicato una lista dei 10 libri per ragazzi più contestati del 2011. Dalla trilogia Hunger Games a Brave New World, ecco i bestseller che i genitori e gli insegnanti hanno cercato di bandire dagli scaffali.

1o. TTYL; TTFN; L8R, G8R di Lauren Myracle

La serie “Internet Girl”, iniziata nel 2005 con TTYL, è scritta interamente sotto forma di messaggi istantanei tra un gruppo di amiche. I libri seguono le ragazze dalla scuola media al liceo, e si occupano di tematiche come sesso, droga e alcol; il tutto condito da un linguaggio spesso sporco. Nel 2008, la distribuzione di TTYL è stata vietata da una cittadina del Texas, dopo che i genitori si sono lamentati del contenuto. L’autrice, Lauren Myracle non si interessa delle provocazioni e rilancia: “I miei commenti preferiti provengono da ragazze che hanno trovato nei miei libri una guida, dei consigli pratici che i genitori non danno”.

 

9. The Color of Heart di Kim Dong Hwa

La trilogia di Kim Dong Hwa parla di una ragazza coreana che scopre la sua femminilità. La graphic novel The Color of Heart ha turbato molte persone che si sono lamentate per le rappresentazioni di nudo ad alto impatto visivo.

 

8. The Hunger Games di Suzanne Collins

Il film tratto dalla trilogia Hunger Games sta avendo un’enorme successo in America. Non possiamo dire lo stesso dei libri. La serie è stata colpita per i contenuti anti-etnici, satanici e violenti. L’autrice Suzanne Collins commenta così: “Le persone sono preoccupate per il livello di violenza dei libri. E hanno ragione. I libri sono violenti. È una trilogia di guerra”.

 

7. My Mom’s Having A Baby! di Dori Hillestad Butler

È stato scritto per tutti quei bambini le cui madri rimangono nuovamente incinte. Ma sembra che alcuni genitori abbiano pensato che fosse un po’ troppo grafico. Secondo l’ALA (American Library Association), le loro preoccupazioni riguardano “nudità, educazione sessuale, sesso esplicito: tutte tematiche inadatte ai bambini.”

6. The Absolutely True Diary of a Part-Time Indian di Sherman Alexie

Il libro semi-autobiografico dello scrittore Sherman Alexie racconta di un ragazzo cresciuto in una riserva indiana, che anela a una vita migliore. È già stato incluso nella lista dei libri più contestati, ma è tornato anche nel 2011 a causa del razzismo e del linguaggio offensivo. Alexie crede che la critica al suo libro sia esagerata: “Quasi ogni giorno, la mia casella di posta è piena di lettere scritte a mano da quei ragazzi che hanno letto il mio libro e l’hanno amato. Non ho ancora ricevuto nessuna lettera di bambini che si sono sentiti attaccati per  la violenza domestica, l’abuso di droghe, il razzismo, la povertà, la sessualità, e il caso di omicidio”.

 

5. Alice di Phyllis Reynolds Naylor

La serie Alice segue Alice McKinley dalla sua infanzia fino al raggiungimento dei 18 anni. L’autrice Phyllis Reynolds Naylor ha in programma di scrivere un totale di 28 libri e, dal momento che trattano dell’adolescenza di Alice, coprono una varietà di argomenti che alcuni genitori trovano discutibili, soprattutto per le parti di nudo.

 

4. Brave New World di Aldous Huxley

Il leggendario romanzo di  Aldous Huxley ha sempre attirato su di sè molte critiche. È stato censurato fin dalla sua prima pubblicazione. Una delle tante critiche riguarda il fatto di aver mostrato il sesso promiscuo come divertente. Il sesso gioca un ruolo importante, ma ci sono stati altri attacchi che riguardano nudità, razzismo, e insensibilità.

 

3. What My Mother Doesn’t Know di Sonya Sones

What My Mother Doesn’t Know è un romanzo scritto in versi che parla di una ragazza che sta per diventare maggiorenne. Ha avuto moltissimo successo quando ha debuttato nel 2001 ed è stato anche premiato dall’ALA come “miglior libro per i giovani adulti.” Ma una poesia del libro, Capades Ice, ha attirato numerose lamentele. La poesia descrive una giovane ragazza appoggiata a una finestra completamente nuda.

 

2. Gossip Girl di Cecily Von Ziegesar

I libri Gossip Girl hanno generato la serie televisiva omonima di grande successo. La serie parla di un un gruppo elitario di adolescenti e delle loro vite in una scuola privata di Manhattan. Le critiche sono sempre quelle: presenza di droga, sesso esplicito, linguaggio forte.

 

1. To Kill a Mockingbird di Harper Lee

Il romanzo di Harper Lee, To Kill a Mockingbird, è uno dei bersagli preferiti dalla censura per via del suo linguaggio forte e della presenza di razzismo. In merito alla censura, un giornalista dell’ALA ha detto: “Tutti quelli che danno retta alla censura si stanno perdendo alcune tra le pagine più belle della letteratura americana”.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 VERDE

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W verde, con illustrazione completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >