Society
di Marco Colombo 27 Marzo 2014

Le 8 cose rubate più strane di sempre

La gente ruba cose strane. Ma davvero strane. Alcune di queste storie sono inverosimili, ma ve lo assicuriamo: è tutto vero. Qui troverete di tutto, da un cappello composto da uovo, fino ad un’intera spiaggia.

Ecco la lista delle 8 cose rubate più matte di sempre.

1. Una spiaggia

Sì, avete letto bene, una spiaggia. Com’è possibile direte voi? Ebbene, è successo, in Giamaica. Centinaia di tonnellate di sabbia bianca sono state rubate da una costa a nord dell’isola, quantità stimabile in 500 camion.

2. Un cappello fatto con uova

Il cappello di questo performer sudafricano Greg da Silva era composto da 642 uova. Peccato che gli è stato rubato in Germania, dopo essersi sentito male in seguito ad un colpo di calore.

3. Un ponte di ferro

Verrebbe naturale pensare che  un ponte di ferro da 10 tonnellate sia esule da rapine. Beh, a quanto pare non è così, come dimostra ciò che è accaduto in Repubblica Ceca.

4. Tombini

Non esattamente la cosa più semplice da rubare, visto il loro peso. Questo non ha di certo fermato l’epidemia di ladri di tombini che sta spopolando. Le strade non sono più sicure nemmeno per i pedoni.

5. Test di gravidanza

Uno degli oggetti più comunemente rubati, specialmente da parte di giovani ragazze che vogliono evitare l’imbarazzo di comprarlo di persona.

6. Una campana

Per fortuna è stata ritrovata. Ma come è potuto accadere che una campana di 2.7 tonnellate, appartenente alla St. Mary’s Cathedral di San Francisco, possa essere stata rubata in primo luogo? I ladri degli scarti di metallo non si fermano davanti a nulla.

7. Maiali

Questi animali grugniscono e non stanno certo a guardarti mentre cerchi di rubarli. Eppure un uomo del Minnesota ha tentato questo pazzia, rubando dei maiali. Non solo maiali, centinaia di maiali.

8. Tovaglioli di stoffa

Poco strano, direte. Non quando la cifra di tovaglioli rubati al mese raggiunge quota 30.000. Lo chef Jamie Oliver, titolare di una catena di ristoranti italiani, giustifica così questa nuova mania: “La gente prevalentemente li vuole come souvenir”.

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": MIMOSA, PISELLO, SALVIA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Mimosa Pudica Denominata anche la Sensitiva, la Mimosa Pudica è così casta che basta sfiorarla per innescare una timida reazione nei suoi rami. Al minimo tocco, infatti, le foglie si ripiegano su se stesse, mentre il picciolo si abbassa, creando un danzante movimento con i suoi leggeri fiori rotondi. Oltre a fuggire da incontri hot con oggetti e persone, questo comportamento la caratterizza nelle ore notturne, evitando così incontri ravvicinati. Pisello Viola Désirée Il Pisello Viola è un varietà molto antica, dall’aspetto affascinante per il suo insolito colore, al suo interno, invece, conserva la sua tipica tinta verde. Come ogni varietà è un simbolo -oltre fallico- lunare, nei sogni infatti è sinonimo di fecondità. Molto apprezzato per il suo sapore delicato è l’ideale per zuppe e principesse dal gusto raffinato e desiderose di riposare su un raro ortaggio. Salvia Rossa Famosa per essere utilizzata da Cleopatra come afrodisiaco, la Salvia è una pianta carica di proprietà. Oltre ad accendere la libido negli amanti, è portatrice di sogni profetici, piacere fisico e fertilità. La forma e l’aspetto rugoso del fogliame le donano la nomina di lingua vegetale, per gli animi più romantici la Salvia Splendens, o Rossa, ricorda la sagoma di un cuore. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
25,00 €

KIT GARDENER "MI AMI Festival 2020"

Kit GARDENER “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >