pamela scuppa fruttariana
Society
di Simone Stefanini 8 Settembre 2016

Fenomenologia di Pamela Scuppa, la fruttariana che si cura con l’urina e va in giro a piedi nudi

Si definisce una guerriera e un’anima evoluta: noi ne siamo ipnotizzati, e l’abbiamo voluta studiare per voi

pamela scuppa fruttariana Facebook - Pam e la sua uva

 

Conoscete Pamela Scuppa? Se questo nome dovesse dirvi poco più di niente, non preoccupatevi: è una cosa positiva. Siccome però nella vita bisogna addentrarci nella conoscenza del bene come del male per capirne a fondo l’essenza, allora ve la presentiamo noi.

Pamela Scuppa detta Pam è una fruttariana, cioè una che segue alla lettera una dieta fatta solo ed esclusivamente di frutti. Non solo, nella sua angosciante pagina Facebook si dichiara scrittrice e illustratrice, ma a noi piace ricordarla come regina del selfie erotico in compagnia di frutti di varia natura.

Ella infatti sovente posta foto in cui mostra il proprio generoso fisico e la propria espressione monella, mentre abbraccia o mangiucchia ciò che la dieta fruttariana le consente di mangiare. Praticamente quello che una persona normale mangerebbe dopo il secondo e prima del dolce.

Fa venire una gran fame, non è vero? Pensate al piacere con cui festeggiare il Capodanno, con un bel cenone a base di melone e basta. I tuoi amici intanto fanno antipasto-primo-secondo-dolce in un tripudio di gioia e calorie e te che fai?

Ti mangi in 20 secondi un melone, fiera, come testimonia Pam, di non amputare i suini ma nemmeno di amputare le lenticchie, che come tutti sanno, possono essere vendicative.

 

pamela scuppa fruttariana Facebook

 

Un tantinello inquietante è anche la sequenza delle foto quando vai ad aprire il suo album su Facebook. Pam sta sempre seminuda e ti guarda con un sorriso che non capisci se ammicca o se dietro di sé nasconde un coltellaccio. In entrambi i casi, la parola d’ordine è fuggire.

La Pam è anche madre di due bambine “fierissime di essere vegan”. Proprio per loro ha creato una pagina di ricette comprensive di fotografie di cibo che ricorda più tinozze di verdura buttata a caso con pizze che farebbero passare l’appetito anche ai Ninja Turtles.

Vi alleghiamo un rvm direttamente dalla pagina, che come se non bastasse, vive anche il dramma di doversi chiamare I Vegan Pancini Golosi di Mandy e Taty. Come se già fosse facile arrivare a fine giornata senza bestemmiare.

 

Quando pensate di aver già raggiunto un enorme bagaglio d’informazioni sul personaggio e sulle sue manie, ecco quella più esaltante di tutte: come la sua esimia collega Eleonora Brigliadori, anche Pam, fa delle gran bevute di urina.

Occhio perché apriamo una finestra divulgativa: per chi crede nella magia del corpo umano, bere la propria urina è come abbeverarsi all’acqua della vita stessa.

In questo video la bella Pam sostiene infatti che la sua pipì abbia un potere curativo enorme, potentissimo, ma benché sia deliziosa e sappia di latte, sconsiglia di bere più di un mezzo bicchiere al giorno. Morigerata.

 

https://www.youtube.com/watch?v=GEmB2eKvHyU

 

La scienza non fermerà certo le convinzioni della nostra eroina. Nella sua strenua battaglia, Pam si definisce un’anima evoluta e una guerriera, seppur adori mettere maiuscole a casaccio e un sacco di faccine. Ma che vogliamo saperne noi dell’evoluzione?

 

Se non vi fosse bastata la pagina Facebook, potreste andare a trovarla anche nell’account Twitter, dove rivela cose che non avremmo mai sospettato, tipo che è anche una seguace dello scalzismo, cioè dell’andare in giro a piedi nudi, alla faccia dei funghi.

In questo contesto, ella indulge in hashtag come #Fruttina e #Scalzina, giusto per farci andare definitivamente ai matti.

 

 

Proprio in queste ore, Pam dice di stare costruendo un sito in cui potrà divulgare il Salutismo, la Conoscenza e favorire il Risveglio di Coscienza. Il ruolo che possano ricoprire in questa missione le foto in cui si mostra generosamente, quello è un mistero che nemmeno noi, dopo questo dossier, siamo in grado di sciogliere.

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >