Society
di Elisabetta Limone 18 Giugno 2020

Porte di design o classiche: come scegliere quella giusta?

Porte di design, moderne, classiche, scorrevoli, quante ce ne sono! Consulta questa pratica guida per fare la scelta giusta per la tua prossima porta!

Dalle porte di design a quelle classiche, una guida alla scelta

Quando si tratta di scegliere la tipologia di porte per interni, c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Devi capire se optare per delle porte di design, che uniscono funzionalità e stile, o se hai delle esigenze di spazio che restringono il campo, rendendo le porte scorrevoli preferibili rispetto a quelle a battente, ma le variabili da considerare non finiscono qui! Meglio vetro o legno? Taglio classico o moderno? Maniglie in vista o a scomparsa? Non è solo questione di gusto perché le funzioni svolte dalle porte sono diverse: separano gli ambienti creando privacy, aggiungono dettagli di stile e attutiscono luci e rumori. Hanno, quindi, un ruolo fondamentale in una casa e ogni porta ha le sue caratteristiche uniche e peculiari. Per aiutarti a scegliere la tua prossima porta senza paura di sbagliare, abbiamo “approfittato” del catalogo del marchio italiano Cocif.com, leader italiano per la produzione di porte e finestre, per creare questa pratica guida sulle tipologie di porte per interni. Vediamo tutti i dettagli per ogni tipo!

Prima di scegliere, considera le esigenze di arredamento e di spazio (esempio: ti serve una porta scorrevole?)

Ebbene sì, anche le porte devono prima di tutto rispondere alle “esigenze” di una casa e devono, quindi, in primis essere utili e pratiche per gli spazi abitativi. Per esempio: una casa piccola potrebbe recuperare centimetri preziosi usando porte scorrevoli o se poco illuminata dal sole potrebbe risultare più luminosa con delle porte in vetro. Il primo passo da fare per scegliere la porta giusta è quindi quello di avere ben chiara la struttura degli spazi abitativi e capire come un elemento di arredo, come una porta, possa inserirsi in quel contesto in modo funzionale. E adesso è il turno dello stile.

Porte di design

In legno, naturale o laccato, in vetro, in metallo o in laminato con disegno legno, le porte di design diventano elementi essenziali dell’arredo e portano le firme dei più importanti designer di fama mondiale, come Gae Aulenti, Ettore Sottsass, Piero Lissoni, Antonio Guerra, detto Tonino; alcuni dei quali hanno riservato dei progetti in esclusiva al marchio Cocif.

Porte moderne

Le porte moderne hanno un’anima minimalista, linee definite, cornici invisibili o assenti, un insieme che si fonde completamente con l’arredo, come a voler enfatizzare la fantasia delle mura o gli altri complementi di arredo presenti negli ambienti della casa. I materiali con cui sono realizzate, dal legno al vetro e alluminio, permettono, inoltre, di declinarle a seconda di ogni esigenza di stile.

Porte classiche

Le porte classiche sono la scelta ottimale se l’arredamento che hai scelto o che vorresti prendere richiama uno stile elegante e raffinato. Fregi, decori, sagomature e intelaiature impreziosiscono la porta ed esaltano un arredo di lusso o con distinti richiami alle scelte di stile più ricercate.

Porte a filo muro

Possono essere delle porte scorrevoli o delle porte a battente e del materiale che più soddisfa le singole esigenze, ciò che caratterizza le porte a filo muro è la loro completa mimetizzazione con la parete. Non ci sono stipiti, cornici e coprifili a segnare lo stacco della porta, che può essere anche tinteggiata o tappezzata con le stesse fantasie usate per decorare le pareti, così da renderle praticamente invisibili.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >