Society
di Sandro Giorello 11 Novembre 2015

La risposta femminista al calendario Pirelli: le foto di Andrea Mary Marshall

La fotografa statunitense ha pubblicato Feminist, una chiara replica del calendario più famoso del mondo

1148945 dazeddigital - Andrea Mary Marshall

 

La fotografa femminista Andrea Mary Marshall ha presentato la sua risposta al Calendario Pirelli. Il progetto si chiama Feminist e il font della scritta ricorda inequivocabilmente quello dei famosi pneumatici. Pubblicato per la prima volta nel 1963, il Pirelli è il calendario per eccellenza: per più di cinquant’anni ha presentato l’idea della donna provocante raccontata da molteplici punti di vista e ritratta dai fotografi più famosi del mondo.

Ora l’artista americana ha deciso di proporre anche la sua personale interpretazione di tale immaginario: «Il mio intento era quello di riflettere su una visione a più dimensioni della femminilità – commenta Marshall – Rimango consapevole del modo in cui le donne sono rappresentate dai media mainstream e dalla cultura pop… Da una parte penso che i loro corpi dovrebbero essere osannati, ma credo anche che non sia l’unica cosa da celebrare in una donna“.

 

THE_FEMINIST_CALENDAR_2016 andreamarymarshall.com - La copertina del calendario

 

Nel calendario la fotografa si ritrae in 24 foto, abbinando ogni volta uno scatto fortemente erotico ad un altro dove è completamente vestita. Questo tipo di contrasto vuole spiegare che la femminilità non può avere un’unica chiave di lettura: “Alcuni giorni mi sento più vicina a uno dei due aspetti, o anche solo ad una sola delle tante delle foto presenti. Il mio obiettivo era appunto esplorare la fluidità dell’essere una donna”.

 

Marhall-pirelli dazeddigital - Andrea Mary Marshall

 

Nell’anno in cui Playboy ha deciso che non pubblicherà più foto di nudo e ora che lo stesso Pirelli ha annunciato che l’edizione del 2016 vedrà solo modelle vestite (sarà presentata a Londra a fine mese), la provocazione di Andrea Marshall potrebbe essere interpretata come un semplice tentativo di farsi pubblicità. Lei risponde alle critiche dicendo: «È sempre la stessa storia, le donne sexy si spogliano mentre quelle influenti possono tenersi i vestiti addosso. La mia opinione è, appunto, più sfumata. Per me essere donna deve essere molto di più di un semplice sistema binario».

 

FONTE | Dazeddigital.com

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >