Tech
di Elisabetta Limone 7 Marzo 2019

La tragedia esistenziale di quando perdiamo tutti i dati dall’hard disk

Quando si rompe l’hard disk c’è una sola cosa da fare…

Una volta non era così: la tragedia esistenziale avveniva solo quando qualcuno rubava in casa nostra e si appropriava dei nostri ricordi più intimi e preziosi. Con l’avvento dell’era digitale, invece, abbiamo sempre meno oggetti e sempre più file: giochi, foto, film, dischi, libri ma anche fatture, fogli di calcolo, lettere, progetti in lavorazione e segreti inconfessabili, tutti rigorosamente passwordati e racchiusi in cartelle nascoste. Insomma, parliamoci chiaro: dentro l’hard disk del computer abbiamo tutta la vita.

Spesso ci dimentichiamo di fare il back-up, perché non abbiamo tempo da perdere davanti al pc dopo un giorno passato in ufficio o a scuola, e continuiamo per anni a usarlo allo sfinimento, pensandolo eterno. Poi capita così, di botto, quando meno ce lo aspettiamo: un giorno andiamo ad accenderlo e non funziona nulla. Il panico.

Chiamiamo il dottore dei computer e speriamo che sia un falso contatto, la RAM ferita, la scheda madre surriscaldata, tutto tranne l’hard disk, il cassetto dei ricordi presenti, passati e futuri del nostro computer. Quando la diagnosi è quella che tremendamente sospettiamo, ci prostriamo in ginocchio di fronte al dottore dei computer, chiedendogli il miracolo: che faccia resuscitare tutti i nostri amati file che abbiamo scordato di salvare altrove e che potrebbero andare perduti come lacrime nella pioggia, giusto per citare Blade Runner.

Il dottore in questione, se di quelli bravi, avrà con sé un software di recupero dati,  qualcosa che riesca a recuperare foto cancellate e altri file preziosi che abbiamo creduto spariti per sempre, che abbiamo pianto come se fosse disperso un membro di famiglia.

Se fossimo degli smanettoni quel programma per il recupero file lo avremmo noi stessi per analizzare byte per byte il nostro hard disk come gli investigatori di C.S.I. alla ricerca della prova schiacciante, e usciremmo a testa alta di casa sentendoci dei supereroi.

 

 

 

 

TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >