TV e Cinema
di Simone Stefanini 21 Gennaio 2016

I 33 anni dell’A-Team, i mercenari più fighi della tv

Proiettili, mercenari, pupe, risate e piani ben riusciti. Buon compleanno all’A-Team

ateam seriedavedere - Belli.

 

Se non conoscete i quattro tipacci qui sopra, siete subito rimandati a settembre a Cultura Pop. Si tratta dei protagonisti del telefilm più guerrafondaio mai esistito, l’A-Team, andato in onda dal 1983 al 1987, che proprio in questi giorni compie 33 anni.

In Italia fu trasmesso per la prima volta da Rete 4, un canale che ci ha tolto un sacco di soddisfazioni. La storia è breve: un commando di ex combattenti del Vietnam, chiamato appunto A-Team (Distaccamento Operativo Alfa) viene accusato ingiustamente di aver rapinato una banca a Hanoi. I 4 evadono e, pur braccati dal Governo, lavorano come mercenari al servizio degli oppressi. Dei duri dal cuore d’oro. Sigla.

 

L’A-Team è formato da:

Murdock

The-A-Team-image-the-a-team-36661020-500-250 fanpop

Interpretato da Dwight Schultz, è un pazzo scatenato. A differenza degli altri tre non è ricercato dalle autorità militari, ma spesso entra ed esce dai manicomi. È un ottimo pilota d’elicottero e di tutto ciò che vola. Il suo pregio è quello di salvare gli altri dalle brutte situazioni e celebri sono i suoi battibecchi con P.E. Baracus.

 

Sberla

51cFLdu6wYL._SX342_ amazon

 

Interpretato da Dirk Benedict. È il bello della gang, le donne cadono ai suoi piedi e grazie al suo fascino (e al fatto che non sembra un militare) riesce sempre a infiltrarsi e a organizzare ogni genere di truffa. Praticamente è il lato oscuro di James Bond.

 

P.E. Baracus

article-1180911-004796B400000258-960_468x324-465x321 unrealitymag

Interpretato da Mr. T. Il più famoso dell’A-Team: P.E. sta per Pessimo Elemento. Rappresenta la forza bruta e indossa (credo) il suo peso in oro e gioielli. È un ottimo meccanico, ha una paura folle di volare (per la quale viene narcotizzato) e ha il famigerato taglio di capelli alla mohicana. Adora il latte ed è suo il furgone nero con cui si muove l’A-Team.

 

Hannibal Smith

ea41eaf619673f4078c39830a53c1db9 via

Interpretato da George Peppard, che nel caso ve ne foste accorti ora, è Paul, l’innamorato di Holly Golightly in Colazione da Tiffany (1961). Ma non divaghiamo. È il colonnello e capo del gruppo e il principale ideatore dei piani. Spesso si traveste e il suo motto è “Vado matto per i piani ben riusciti”.

 

Il furgone

GMC-A-Team-Van via

Vero co-protagonista del telefilm, è quello che abbiamo sognato tutti da bambini. Un GMC nero super accessoriato con alettone, cerchi e decorazioni rosse. Se ancora desiderate di possederlo, c’è un sito dal quale lo potete addirittura noleggiare. Sai che figata uscire il sabato sera a comandare col furgone dell’A-Team?

 

Le donne

5-A-team-curiosità-Melinda-Culea via

L’unica che è durata un po’, nella prima e nella seconda stagion è Amy Allen, la giornalista interpretata da Melinda Culea (scusate il nome). Poi è stata licenziata perché voleva avere più spazio e partecipare agli scontri. Ma figuriamoci, è una donna e sono gli anni 80. Un’altra è stata assunta per la terza stagione ma è durata come in gatti in tangenziale.

 

Il quinto dell’A-Team

10-Eddie-Velez via

Frankie Santana (interpretato da Eddie Velez) è l’esperto di effetti speciali latino che nella quinta e ultima stagione si affianca ufficialmente all’A-Team. In pochi se lo ricordano e non ha fatto certo la storia quindi passiamo oltre.

 

Le grandi guest star

15-A-team-curiosità blogspot

 

Non poteva mancare Hulk Hogan, che con Mr. T interpreta anche Rocky 3. Nella foto è quello che somiglia a Hulk Hogan. Ma che dire di Boy George?

 

17-A-team-curiosità-boy-george blogspot

 

Il fumetto

40-The_A-Team_Vol_1_Marvel docmanhattan

Poteva la Marvel non lanciarsi sul fumetto tratto dall’A-Team? Fortunato chi ce l’ha.

FONTE | L’antro atomico del Dr. Manhattan

 

Il film remake

the-a-team1 via

 

Non voglio nemmeno stare a nominare gli attori. Questo remake del 2010 è piuttosto inutile senza Mr. T o George Peppard (scomparso nel 1994), quindi se siete presi dalla voglia di vedere un po’ di sane sparatorie, di velivoli tutti matti, di proiettili che feriscono senza uccidere mai, di tipi machi e fighi, di maschilismo, di sessismo e di risate in un’estasi di centrodestra per militari volontari o semplici homus divanis pronti a godere, guardatevi quello vero, l’originale telefilm dell’A-Team.

 

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

50,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
25,00 €

KIT GARDENER "MI AMI Festival 2020"

Kit GARDENER “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >