Chi è Ann Dowd, la super cattiva delle serie tv di culto

Ha recitato in un sacco di serie tv e film di culto. Con The Handmaid’s Tale sta vivendo una seconda giovinezza

 

Ci sono quei volti televisivi che quando appaiono sullo schermo, generano la famosa domanda “Dove l’ho già vista questa faccia?”. Negli ultimi tempi sono eccitato dalla profusione di dolore senza fine della serie tv The Handmaid’s Tale, ideata da Bruce Miller per Hulu e basata sul romanzi di tremenda distopia che è Il racconto dell’ancella di Margaret Atwood. In due parole: gli USA sono diventati un regime di persone non fertili, le poche donne che possono concepire sono schiavizzate dai Comandanti, che le tengono in prigionia come uteri in affitto con le gambe. Le ancelle sono istruite alla schiavitù da altre donne senza scrupoli, cattivissime, dette zie, aunt. Alla protagonista, interpretata da Elisabeth Moss, è toccata Aunt Lydia, interpretata da Ann Dowd.

 

The Handmaid’s Tale wiki - The Handmaid’s Tale

 

Ann Dowd è un’attrice americana di 61 anni, con la taglia forte e l’espressione glaciale di chi te la farà pagare cara. È una caratterista tra le migliori in circolazione e interpreta quasi sempre ruoli sgradevoli. Proprio in questo momento sta vivendo una seconda giovinezza grazie alle serie tv.

In The Handmaid’s Tale, l’ultima sua apparizione, si compiace nel torturare povere ragazze la cui vita è già abbastanza orribile di suo, e lo fa talmente bene che potresti fare incubi con lei come protagonista.

 

The Leftovers  The Leftovers

 

“Dove l’ho già vista?” dicevamo. Facile: in The Leftovers è Patti Levin, la capoccia locale dei Colpevoli Sopravvissuti, che terrorizza i rimasti al mondo ricordando loro che si vive per soffrire. Tutta vestita di bianco, fuma come una ciminiera ed è protagonista di un epico scontro onirico con Kevin Garvey (Justin Theroux) nella seconda stagione che solo a ripensarci mi metto a tremare.

 

The Leftovers  The Leftovers

 

Se con questi due ruoli pensate che abbia raggiunto assoluti livelli di disagio, forse non ricordate una delle sue apparizioni più brutali, che valgono il premio “Ecco chi era!” gridato davanti alla tv.

Ricordate il primo, originale e spettacolare True Detective? Se c’è un momento che fa davvero accapponare la pelle è quando Rust e Marty (McCounaghey e Harrelson) entrano a Carcosa. C’è una scena in particolare nella casa degli orrori, che crea assoluto disgusto. Guardate chi ne è la protagonista:

 

True Detective  True Detective

 

Già. Ann Dowd, oltre a essere un’attrice bravissima, sa anche scegliersi i ruoli perfetti per diventare un’icona di culto. In Louie ad esempio, la serie tv creata da Louis CK, interpreta un altro personaggio schifoso, la suora che punisce il piccolo Louie e che gl’insegna a modo suo la passione di Cristo.

 

Louie  Louie

 

Non si è fatta mancare neanche un’apparizione nella settima stagione di X Files, in un episodio in cui ci sono dei ragazzi che si muovono più veloci dell’occhio umano. In questo caso, per fortuna, Ann non fa paura, è l’episodio a essere inquietante in sé.

 

X Files  X Files

 

Altro giro altra corsa nel fantastico mondo della sgradevolezza: nella serie tv madre di tutti i teen drama disagiati, Freaks and Geeks, Ann interpreta la madre invidiosa di Busy Philipps. Ottima anche in questa veste inusuale kitsch/trash.

 

Freaks and Geeks  Freaks and Geeks

 

Grazie al cielo, non tutti i suoi ruoli sono così tremendi. Nella serie tv Girls, recentemente conclusasi, interpreta Phaedra, che   fa lavorare Hannah (Lena Dunham), nonostante quest’ultima sia in uno stato che non posso spoilerare. Un bel personaggio, finalmente.

 

Girls  Girls

 

A riabilitare del tutto la sua figura ci ha pensato Zach Braff, il JD di Scrubs, nel suo primo film La mia vita a Garden State. Lì, Ann Dowd interpreta Olivia, la madre spirito libero di Sam (Natalie Portman), che abbraccia Andrew (Braff) proprio nel momento in cui ne ha più bisogno, facendolo sciogliere, e noi con lui.

 

La mia vita a Garden State  La mia vita a Garden State

 

Questi sono solo alcuni dei personaggi che Ann ha interpretato (c’è anche un ruolo in Masters of Sex niente male), se date un’occhiata alla sua pagina IMDb c’è da perdersi. Segnatevi il suo nome, la rivedrete presto di sicuro in un’altra, magistrale interpretazione.

 

 wiki

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": MIMOSA, PISELLO, SALVIA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Mimosa Pudica Denominata anche la Sensitiva, la Mimosa Pudica è così casta che basta sfiorarla per innescare una timida reazione nei suoi rami. Al minimo tocco, infatti, le foglie si ripiegano su se stesse, mentre il picciolo si abbassa, creando un danzante movimento con i suoi leggeri fiori rotondi. Oltre a fuggire da incontri hot con oggetti e persone, questo comportamento la caratterizza nelle ore notturne, evitando così incontri ravvicinati. Pisello Viola Désirée Il Pisello Viola è un varietà molto antica, dall’aspetto affascinante per il suo insolito colore, al suo interno, invece, conserva la sua tipica tinta verde. Come ogni varietà è un simbolo -oltre fallico- lunare, nei sogni infatti è sinonimo di fecondità. Molto apprezzato per il suo sapore delicato è l’ideale per zuppe e principesse dal gusto raffinato e desiderose di riposare su un raro ortaggio. Salvia Rossa Famosa per essere utilizzata da Cleopatra come afrodisiaco, la Salvia è una pianta carica di proprietà. Oltre ad accendere la libido negli amanti, è portatrice di sogni profetici, piacere fisico e fertilità. La forma e l’aspetto rugoso del fogliame le donano la nomina di lingua vegetale, per gli animi più romantici la Salvia Splendens, o Rossa, ricorda la sagoma di un cuore. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >