TV e Cinema
di Marco Villa 20 Ottobre 2016

Abbiamo visto in anteprima la terza stagione di Black Mirror ed è una bomba

Dal 21 ottobre su Netflix, Black Mirror non vi deluderà

black-mirror-netflix  Bryce Dallas Howard nell’episodio “Nosedive”, Foto di David Dettmann

 

Prendere un aspetto della nostra vita caratterizzato dalla tecnologia, esasperarlo in ogni modo, fino a trasformarlo in ossessione o presenza opprimente in un futuro prossimo. Questo, a grandi linee, il percorso compiuto da gran parte delle puntate di Black Mirror, la serie tv creata da Charlie Brooker nel 2011 per la tv inglese Channel 4. Dopo due stagioni e uno speciale, per un totale di 7 episodi autoconclusivi, Black Mirror è passata su Netflix, dove il 21 ottobre verrà diffusa la terza stagione.

Sette episodi possono sembrare pochi, ma sono bastati a rendere Black Mirror un punto di riferimento per la fantascienza in tv e soprattutto un esempio clamoroso di lettura e comprensione del presente. Non solo: come i veri capolavori, Black Mirror è riuscita persino a predire il futuro in almeno due casi.

black-mirror-nuove-puntate  Mackenzie Davis nell’episodio “San Junipero”, Foto di David Dettmann

 

Dopo due anni di attesa, Black Mirror torna con sei episodi su Netflix, prima parte di un ordine complessivo di 12 puntate che si concluderà nel 2017. Abbiamo visto la terza stagione di Black Mirror in anteprima e possiamo tranquillamente dire che è sempre una bomba. Assoluta.

La capacità di Charlie Brooker di scavare dentro la testa dei suoi contemporanei si mantiene immutata, mostrando come un uso distorto della tecnologia possa far emergere in modi sempre nuovi paranoie, disturbi e paure che da sempre abitano la mente umana.

 

Il narcisismo e il bisogno di conferme dalle altre persone è al centro del primo episodio Nosedive, con una fantastica Bryce Dallas Howard. Siamo come sempre in un futuro parallelo, ma molto vicino al nostro presente, in cui le persone subiscono un continuo giudizio da zero a cinque stelle da parte di tutti quelli che incontrano nel corso della giornata: una situazione non lontana da come sarebbe diventato il mondo se avesse avuto successo l’app Peeple, quella che avrebbe dovuto permettere di recensire le persone.

Gli episodi successivi si concentrano su altri punti fondamentali nell’incrocio tra esperienza quotidiana e tecnologia: Playtest porta oltre ogni limite il concetto di videogioco e realtà virtuale, Shut up and dance si occupa di potenziali pericoli online. Restiamo volutamente vaghi sulle trame perché uno dei punti di forza di Black Mirror è sorprendere ogni volta lo spettatore con ambientazioni e setting differenti: inizialmente ciascun episodio sembra svolgersi nello stesso mondo, ma a poco a poco si capisce che piccoli cambiamenti – di solito dovuti a svolte tecnologiche – hanno reso quel mondo radicalmente diverso da tutti quelli raccontati in precedenza.

La terza stagione di Black Mirror conferma tutto questo, con l’aggiunta dello spostamento di alcune puntate dall’Inghilterra agli Stati Uniti, per allargare ulteriormente il proprio universo. L’abbiamo detto, lo ripetiamo: Black Mirror è sempre una bomba.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
25,00 €

KIT GARDENER "MI AMI Festival 2020"

Kit GARDENER “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >