TV e Cinema
di Simone Stefanini 20 Ottobre 2016

Continuavano a chiamarlo Trinità: compie 45 anni uno dei film più visti del cinema italiano

Se fosse uscito oggi avrebbe guadagnato la somma incredibile di 120 milioni di euro

trinita

Il 21 ottobre del 1971 uscì nelle sale italiane l’attesissimo seguito di Lo chiamavano Trinità, la migliore commedia spaghetti western di tutti i tempi. Il titolo era tutto un programma: …continuavano a chiamarlo Trinità, per la regia di E.B. Clutcher (Enzo Barboni).

Gli interpreti, manco a dirlo, erano Terence Hill nei panni di Trinità e il compianto Bud Spencer in quelli di Bambino. Dopo aver salvato i mormoni nel primo film, in …continuavano a chiamarlo Trinità i due riescono a guadagnare qualche soldo dopo una partita a poker diventata mitica e decidono di aiutare i frati a lottare contro James Parker (Emilio Delle Piane), un signorotto locale che smercia armi ai ribelli messicani. Ma siamo sicuri che la trama la conoscete a memoria. Qui sotto invece sono alcune curiosità che potreste non sapere.

 

gran_sasso_trinita 6aprile.it - Bud e Terence sul Gran Sasso

 

Benché il film parli del selvaggio west americano, della California e di New Orleans, in realtà è stato girato in Abruzzo, tra Campo Imperatore e la piana di Camposecco. Per le scene sulle sponde del fiume, all’Abruzzo è stato preferito il Molise, col fiume Volturno che attraversa le campagne di Venafro. Altro che West!

 

tumblr_nsibsgz8m21qzxq63o1_500

Nella partita a poker vediamo Terence Hill mischiare le carte e prodursi in virtuosismi degni del miglior prestigiatore. Cosa effettivamente avvenuta: le mani inquadrate erano di Tony Binarelli, che ha prestato i suoi ferri del mestiere, truccati a dovere, anche agli altri giocatori.

 

Bud e Terence all’epoca erano doppiati in italiano perché giravano i film direttamente in inglese, per il mercato estero. La voce di Trinità era di Pino Locchi mentre quella di Bambino era di Glauco Onorato.

 

tumblr_o9g8gtpt7l1rw2fvio1_500

Il film è stato campione assoluto d’incassi nella stagione ’71-’72 con 3,9 miliardi di lire dell’epoca. Sapete quanto avrebbe incassato oggi, rivalutando il costo del biglietto odierno secondo l’inflazione, a parità di spettatori? La cifra incredibile di 120 milioni di euro. Ad oggi, con 14.979.000 spettatori, il film detiene il quarto posto record assoluto nella storia del cinema italiano.

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
25,00 €

Maglietta de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Maglietta in edizione limitata per il concerto di Andrea Laszlo De Simone.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >