Come capire la lobotomia con Ratched

La serie si basa sul romanzo Qualcuno volò sul nido del cuculo (1976) di Ken Kesey

Nel bene e nel male la scienza ha dato un contributo fondamentale alla società. Un esempio è la medicina: questa è in continua evoluzione ed è grazie ad essa se le malattie che ieri sembravano incurabili oggi non lo sono più. Nella storia sono state parecchie le scoperte in ambito medico, alcune utili altre meno. Tra queste troviamo la lobotomia, una delle pratiche più macabre della storia. Lo scopo di questa era quella di curare malattie mentali come depressione, schizofrenia e disturbi bipolari.

La lobotomia era utilizzata contro ogni malattia mentale

La lobotomia è una delle pagine più losche e macabre della storia della medicina. Questa pratica nasce verso la fine dell’Ottocento e consiste nel sezionare le connessioni nervose per la corteccia prefrontale ovvero la parte più anteriore dei lobi. In altre parole, questa azione consiste nel distruggere la sostanza bianca del cervello portando ad una modificazione della personalità. Sembra la trama di un film splatter, infatti alcuni registi hanno preso ispirazione da questa. Alcuni esempi sono Martin Scorsese con Shutter Island (2010) e Miloš Forman con Qualcuno volò sul nido del cuculo (1976).

L’arrivo di Ratched su Netflix, la serie che parla della lobotomia

In merito alla questione, la piattaforma Netflix ha lanciato lo scorso 18 settembre: Ratched, serie creata da Ryan Murphy, creatore di American Horror Story. La serie si basa sul romanzo Qualcuno volò sul nido del cuculo (1962) di Ken Kesey. Ambientato nel 1947, la protagonista è Mildred Ratched, una terribile infermiera che entra a far parte in un team di infermieri che lavorano all’interno di un centro psichiatrico dove vengono attuate pratiche particolari e macabre per curare le malattie psichiche dei pazienti. Lo scopo del regista è quello di indagare sul passato di uno dei personaggi più tormentati della storia del cinema, l’infermiera, appunto, di Qualcuno volò sul nido del cuculo. Si cerca di svelare i segreti dei protagonisti tra cui la nostra infermiera e il perché questa voglia entrare a tutti i costi nello staff della clinica.

Ratched entra subito nella Top 10 di Netflix

Il pubblico ha accolto positivamente la serie. A meno di due settimane la serie è nella top 10 di Netflix. Oltre alla trama, di particolare interesse è stato la scelta del cast: da Sarah Paulson, già presente in American Horror Story, a Sharon Stone fino a Cynthia Nixon.

In otto episodi si vede come dietro ogni personaggio si cela un vissuto strano, buio e allo stesso tempo affascinante. Si capisce subito che Ratched è una serie importante e che oltre ad offrire al pubblico vicissitudini intriganti, regala anche grandi riflessioni sulla violenza umana.

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 VERDE

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W verde, con illustrazione completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >