TV e Cinema
di Eva Cabras 18 Ottobre 2017

I film preferiti di Stephen King fanno quasi tutti paura

Una bella lista dei film preferiti da Stephen King, per ingannare il tempo in attesa di IT

 jamovie

 

Siamo ormai alla vigilia dell’uscita del nuovo IT, dopo settimane su settimane di paziente attesa cinefila. I risultati al botteghino americano parlano già di miracolo per la resurrezione economica dell’horror, o quanto meno dei film vietati ai minori, nell’anno forse più Stephen King-centrico che abbiamo avuto il piacere di vivere. Nonostante l’IT di Andrés Muschietti sia più una storia di formazione che un vero e proprio horror, i suoi numeri fanno ben sperare. Ci prepariamo infatti ad accogliere la trasposizione kinghiana probabilmente più acclamata del 2017, non dimenticando comunque la serie tv Mr Mercedes o il film Netflix Il Gioco di Gerald, entrambi degni di essere recuperati da ogni fan affamato di adrenalina.

 

Con cosa possiamo intrattenerci nel tempo ancora a disposizione prima di volare in sala? Le trasposizioni delle opere di Stephen King sono numerose, sebbene non sempre eccellenti, quindi perché non puntare sui film preferiti dal Re del Brivido in persona? King è sempre stato piuttosto disponibile nel condividere i propri interessi, tanto da donarci una succosa lista dei suoi 22 film prediletti nel video qui sotto. Un misto tra grandi classici e nuove perle. Non sarà strano notare che gran parte dei film citati sono opere horror o comunque di suspence, ma cosa ci aspettavamo dall’uomo che ha partorito Carrie, Cujo e Misery?

 

I Diabolici di Henri-Georges Clouzot, 1955

La notte del demonio di Jacques Tourneur, 1957

Il villaggio dei dannati di Wolf Rilla, 1960

Duel di Steven Spielberg, 1971

Il salario della paura di William Friedkin, 1977

Changeling di Peter Medak, 1980

The Hitcher – La lunga strada della paura di Robert Harmon, 1986

Stepfather – Il Patrigno di Joseph Ruben, 1986

Punto di non ritorno di Paul W. S. Anderson, 1997

Echi mortali di David Koepp, 1999

Profondo Blu di Renny Harlin, 1999

The Blair Witch Project di Daniel Myrick ed Eduardo Sánchez, 1999

Final Destination di James Wong, 2000

L’alba dei morti viventi di Zack Snyder, 2004

The Descent – Discesa nelle tenebre di Neil Marshall, 2005

The Mist di Frank Darabont, 2007

The Strangers di Bryan Bertino, 2008

Rovine di Carter Smith, 2008

L’ultima casa a sinistra di Dennis Iliadis, 2009

The Witch di Robert Eggers, 2015

Crimson Peak di Guillermo del Toro, 2015

Autopsy di André Øvredal, 2016

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
70,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >