I film d’animazione di Hayao Miyazaki classificati dal più brutto al più bello

Un vero maestro

ghibli cinema.studionews42

 

Oggi Hayao Miyazaki compie 75 anni, di cui almeno una cinquantina spesi a fare film d’animazione che l’hanno fatto diventare il più famoso regista giapponese di anime.  Dagli anni 70 ha lavorato a famosi cartoni animati come Anna dai capelli rossi, Conan ragazzo del futuro e Heidi. Nel 1985, con il collega Isao Takahata ha dato vita allo Studio Ghibli, con cui ha prodotto e diretto i suoi capolavori.

Ad oggi ha firmato la regia di 11 film, compreso un episodio della saga di Lupin (Il castello di Cagliostro). Tutti i suoi film sono distribuiti in Italia da Lucky Red, dopo anni in cui trovarne una copia era roba da investigatori privati, tra lunghe ricerche su siti pirata e sottotitoli traballanti.

Anche i nuovi adattamenti però hanno lasciato molti con l’amaro in bocca, soprattutto per quanto riguarda la traduzione troppo aulica e sgrammaticata.

Ma noi li amiamo tantissimo lo stesso e questa lista lo dimostra.

 

10) Kiki – consegne a domicilio (1989) – Compra

tumblr_mqhmq7Gryf1sbe4yqo1_500 tumblr

La streghetta Kiki, compiuti i 13 anni, parte con la sua scopa volante e il suo gatto Jiji per una città in cui affinare i propri poteri e diventare grande. Una storia dolce, di formazione, soprattutto per bambini e adolescenti, con un happy ending che lascia di buonumore per ore.

 

9) Ponyo sulla scogliera (2008) – Compra 

tumblr_n031wlqTWh1srud6po8_500 tumblr

Ponyo è una bambina pesce che s’innamora di Sōsuke, che è un bimbo in carne e ossa. L’eterna storia di Pinocchio qui si sposa con l’amore per il mare. La sequenza in cui Ponyo esce dall’acqua con uno tsunami gigantesco e surreale è da antologia dell’animazione.

 

8) La città incantata (2001) – Compra

10d72a9209fecdedaa0f2c08cb256a1c9b977467_hq narvil

Considerato da alcuni il capolavoro insuperato di Miyazaki, in Giappone ha superato Titanic come maggior incasso al cinema della storia. Ha vinto l’Orso d’oro e l’Oscar. È l’odissea di Chichiro, che si ritrova in un mondo magico, sospeso tra la favola e l’incubo. Una sorta di Alice nel paese delle meraviglie in versione giapponese.

 

7) Il castello errante di Howl (2005) – Compra

howl_s_moving_castle___turnip_head_by_supercat96-d80i95s deviantart

A causa di un sortilegio, la giovane Sophie diventa una vecchina e prende servizio al castello di Howl, uno strano e oscuro mago che combatte una guerra in una realtà parallela. Tra streghe, demoni del fuoco e spaventapasseri saltellanti, i due faranno un viaggio a bordo del castello mobile che cambierà la loro vita per sempre. Splendide le ambientazioni del Novecento europeo.

 

6) Si alza il vento (2013) – Compra

tumblr_n7wy55m2Fo1sujz4so1_500 tumblr

L’ultimo film di Miyazaki, quello dopo il quale ha deciso di andare in pensione. Una sorta di film biografico sulla vita dell’ingegnere aeronautico Jirō Horikoshi, sulla tragedia della Seconda Guerra Mondiale e sulla morte delle persone care. Un film adulto e drammatico, in cui il regista indulge in tecnicismi ma tocca comunque il cuore.

 

5) Porco Rosso (1992) – Compra

tumblr_llko428Rip1qehmh1o1_500 tumblr

Ancora un film sugli aerei, la grande passione di Miyazaki. Stavolta il protagonista è Marco Pagot, un pilota della Prima Guerra Mondiale che è stato trasformato in maiale. Tra il mare Adriatico, l’amore per Gina e l’Italia dei primi del secolo scorso, un film malinconico e divertente, in cui il Porco prende posizione con la famosa frase “Meglio maiale che fascista”.

 

4) Nausicaä della Valle del Vento (1984) – Compra

tumblr_lb97yfSmDA1qb2sjko1_500 tumblr

Il primo film originale di Miyazaki. In un mondo fantascientifico, distopico e apocalittico, Nausicaä si trova in una foresta tossica popolata da insetti giganti e la sua missione è aiutare animali e uomini a trovare l’armonia tra di loro. Quando uscì, la pellicola fu presentata dal WWF. Un film educativo, oltre che bellissimo.

 

3) Il mio vicino Totoro (1988) – Compra

tumblr_lpsdjmuPoX1qf94kbo1_500 tumblr

Il film più iconico della produzione di Miyazaki. Sono gli anni 50 e le due ragazzine Satsuki e Mei si trovano a trasferirsi in campagna col padre, in attesa che la madre si riprenda da una brutta malattia in ospedale. Verranno aiutate nel loro percorso da Totoro, una creatura leggendaria, il custode della foresta. Fantasia e realtà si intrecciano in uno dei più bei film d’animazione di sempre.

 

2) Principessa Mononoke (1997) – Compra

tumblr_nxxcvyr52f1tx5dzxo1_500 tumblr

San è definita la principessa spettro, vive coi metalupi e odia gli umani, che hanno avvelenato il pianeta e stanno uccidendo gli animali. Uno scontro epico tra uomo e natura, in cui San ritroverà la fiducia nei suoi simile grazie a Ashitaka, un giovane guerriero che si schiera al suo fianco e che s’innamora di lei. Da far vedere nelle scuole.

 

1) Laputa – Castello nel cielo (1986) – Compra

tumblr_m6ztchI0fQ1qg52ruo1_r1_500 tumblr

Il nostro preferito, probabilmente a sorpresa, è il primo film del neonato Studio Ghibli: Laputa. In esso c’è tutta la poetica di Hayao Miyazaki: il futuro distopico, l’ecologismo, l’antimilitarismo, la passione per gli aerei, l’amicizia che diventa amore tra Pazu e Sheeta. La colonna sonora firmata da Joe Hisaishi (che collabora con Miyazaki a tutti i film) è davvero spettacolare e la sequenza del robot e del fiore commovente.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
35,00 €

Locandina de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Locandina numerata e autografata del Film del Concerto di Andrea Laszlo De Simone con l'Immensità Orchestra, in triennale di Milano. L'illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone, illustratrice e fumettista torinese con studi alla Scuola Internazionale di Comics, dal 2015 nel duo creativo Irene&Irene e da tempo coinvolta nel progetto Andrea Laszlo De Simone per la realizzazione delle copertine dei dischi "Immensità" ed "Ecce Homo", i video d'animazione "11:43" e "Sparite Tutti", oltre ad aver ideato la creatività della cover digitale di "VIVO". Per “Il Film Del Concerto” ha realizzato a mano un'opera che riconduce al migliore immaginario cinematografico di Federico Fellini. L'opera sarà stampata in pochissime copie in edizione limitata, autografate dagli artisti.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >