TV e Cinema
di Simone Stefanini 23 Ottobre 2018

Se pensi di sapere tutto su Indiana Jones, ti sbagli di grosso

I predatori dell’arca perduta compie 37 anni. 12 curiosità che forse non sapete sul più famoso archeologo del mondo

Indiana Jones

 

Compie 37 anni l’archeologo più famoso del mondo, Indiana Jones. Il primo film della saga, I predatori dell’arca perduta, è uscito il 22 ottobre 1981 e da allora il personaggio interpretato da Harrison Ford non si è mai fermato.

Indiana Jones finora è stato protagonista di quattro film, tutti scritti da George Lucas e diretti da Steven Spielberg: oltre a I predatori dell’arca perduta, ci sono Indiana Jones e il tempio maledetto (1984), Indiana Jones e l’ultima crociata (1989) e Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo (2008).

Come sappiamo tutti, Indiana Jones ha due vite: la prima da austero professore di archeologia, la seconda da intrepido avventuriero che rischia la vita per portare in salvo oggetti di valore inestimabile, come già facevano i protagonisti della pubblicità di un famoso amaro. Una curiosità: in nessun film, Indy riesce a portare al museo il reperto.

Ma questa è solo una delle tante cose che potreste non sapere sull’archeologo più famoso del mondo, tutte le altre le trovate in questa gallery:

 

I nemici contro cui Jones combatte sono il best of dei cattivi nella storia: i nazisti (nel primo e nel terzo film),  una setta di fanatici religiosi nel secondo e nel quarto se la fa contro i sovietici, per non farsi mancare anche un po’ di Guerra Fredda. Indy ha un padre, una donna quasi fissa e un figlio di cui ignorava l’esistenza fino al quarto film.

La vita di Indy però non si limita solo ai film: è diventato protagonista di una serie tv, Le avventure del giovane Indiana Jones (1992 – 1996), di un sacco di videogiochi e di giochi di ruolo, di fumetti e di libro-game.

Steven Spielberg ha recentemente fornito qualche anticipazione sul nuovo film di Indiana Jones, che dovrebbe uscire nel 2019, quando Harrison Ford avrà 77 anni. Benché non parli ancora della trama, ha detto che Harrison Ford non morirà alla fine del film, e noi siamo già contenti così.

 

 

COFANETTO INDIANA JONES – collezione completa

Compra | Amazon

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >