TV e Cinema
di Simone Stefanini 7 Settembre 2017

Internet ha vinto, l’Alto Passero di Game of Thrones sarà Papa Francesco in un film per Netflix

Ricordate il celebre meme tormentone durante la sesta stagione di GoT? Si è avverato! Non è tutto: Anthony Hopkins sarà Papa Ratzinger.

 9gag

 

Jonathan Pryce, l’Alto Passero di Game of Thrones, sarà Papa Francesco in The Pope, il film biografico dedicato a Mario Bergoglio. Ad aggiungere polvere da sparo alla bomba, Anthony Hopkins sarà Benedetto XVI, il Papa Ratzinger in pensione.

Ora che la settima stagione di Game of Thrones ci ha lasciato appesi a un cliffhanger alto milioni di chilometri, facciamo fatica a ricordare cosa è successo nella sesta, ma noi siamo qui per ricordarvelo: Approdo del Re è diventato tipo lo Stato Vaticano e l’Alto Passero è una sorta di Papa moralizzatore che alla fine fa il botto.

 

 

In quei giorni (citazione biblica), nel vasto mare di internet era tutto un fiorire di meme, simili a quello qui sopra, che facevano notare l’incredibile somiglianza tra Papa Francesco e l’Alto Passero, l’attore Jonathan Pryce. Noi ridevamo e condividevamo sui social.

La cosa non dev’essere sfuggita a Netflix che nel preparare un biopic su Papa Francesco diretto da Fernando Meirelles (City of God), sorprendentemente non ha dato la parte a Beppe Fiorello bensì al protagonista dei nostri meme, il bravissimo attore Pryce (guardate la sua performance in Brazil di Terry Gilliam). La cultura pop (o post pop) avrebbe potuto vincere due volte se al suo fianco, nel ruolo di Papa Ratzinger ci fosse stato Ian McDiarmid, il Palpatine (Star Wars) dell’altro celebre meme che potete vedere qui sotto.

 

 motifake

 

La parte invece è andata a Antony Hopkins, uno dei più grandi attori viventi, che deve la sua fama recente all’interpretazione dello psichiatra cannibale gentiluomo  Hannibal Lecter ne Il silenzio degli innocenti.  Che sia stata proprio quella la performance che abbia avvicinato l’attore alla figura di Benedetto XVI, il Papa moderno meno amato dai fedeli?

Illazioni sarcastiche a parte, vedremo se il film riuscirà a scalzare dall’immaginario il nostro Papa preferito, quel Lenny Belardo di Young Pope (di Paolo Sorrentino) bello come Jude Law, santo come Gesù e intransigente come Adinolfi.

Le riprese partiranno il prossimo novembre in Argentina e racconteranno di come Ratzinger abbia deciso di rimettere il mandato papale, un fatto che la Chiesa moderna non aveva mai sperimentato, e di come abbia abdicato per Bergoglio. Di materiale per fare un bel lavoro ce n’è, se poi magari scopriamo che Benny 16 nell’intimità è un cannibale e Francy 1 fa fare le walk of shame ai suoi dipendenti, voliamo come gli arcangeli.

 

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >