Perché Robert De Niro si sta buttando via così?

Nonno Scatenato è solo l’ultimo dei titoli improbabili messi in fila da Robert De Niro

de-niro-zac-efron  Robert De Niro e Zac Efron in Nonno Scatenato

 

Il tempo è prezioso. Devo fare tutti i film che voglio fare” ha dichiarato tempo fa al Wall Street Journal l’attore Robert De Niro, un’icona del cinema che da diversi anni sta seriamente mettendo in pericolo la sua eredità cinematografica. Come dimenticarlo nei panni del tassinaro newyorchese Travis Bickle che, reduce dal Vietnam, si trasforma in un folle giustiziere in Taxi Driver, o come il carismatico Jake LaMotta nel film Toro Scatenato del 1980 diretto da Martin Scorsese?

Dopo aver ricevuto sette nomination a partire dal 1975 e aver vinto due Premi Oscar, l’attore italo americano sembra aver sviluppato un talento particolare per collezionare una serie di passi falsi e partecipare a progetti qualitativamente mediocri. Non parliamo necessariamente di flop al botteghino, ma di film di serie C che si rivelano spesso commedie inutili e demenziali all’interno delle quali il suo ruolo è al limite del ridicolo.

 

url-2

 

Stiamo parlando dell’interprete de Il Cacciatore, Il Padrino, Quei Bravi Ragazzi, un attore con ben 90 film alle spalle che ha conquistato pubblico e critica con la qualità della sua recitazione e un’espressività sfrontata e virile, unica nel suo genere. Ci rifiutiamo di credere che non abbia la possibilità di scegliere dei ruoli migliori. Quella faccia da schiaffi che gli ha permesso di costruire il suo successo, viene sempre più spesso sfruttata in modo macchiettistico, contribuendo a sgretolare il ritratto di un professionista del grande schermo, il cui aspetto migliora con il tempo, mentre la carriera invecchia nel modo peggiore. “Ingredienti giusti, una ricetta convincente, ed un piatto insipido” ha scritto una giornalista di BuzzFeed descrivendo il lavoro degradante di De Niro negli ultimi anni.

Attenzione, non vogliamo dire che l’attore risulti convincente solo in ruoli impegnati, drammatici o ispirati alla vita reale, perché commedie come Un Boss Sotto Stress, Terapia e Pallottole, o anche il recente Lo Stagista Inaspettato, hanno sottolineato in modo convincente l’umorismo e l’ironia che da sempre fanno parte della sua fantasiosa personalità artistica. Ma se invece valutiamo titoli come Big Wedding, la commedia corale in cui De Niro divide la scena con due grandi star come Diane Keaton e Susanne Sarandon, Capodanno a New York, Manuale D’Amore 3, Disastro ad Hollywood, l’attore sembra essere propenso ad un suicidio creativo e professionale.

 

manuale  Robert De Niro in Manuale D’Amore 3

 

La prova definitiva di questa ipotesi si chiama Nonno Scatenato, film di Dan Mazer. In questa commedia, De Niro affianca Zac Efron per raccontare sul grande schermo le avventure di un nonno eccentrico e dirompente in vacanza con il giovane aitante nipote, tra party sfrenati, alcool, sesso e belle ragazze. Già dalle prime immagini del trailer ufficiale è possibile valutare il tono demenziale e volgare del film, che potremmo giustificare se si trattasse di Seth Rogen, Will Ferrell o Sascha Baron Cohen, ma… Robert De Niro?

Potremmo anche essere comprensivi ed immaginare che dopo una carriera importante come la sua, l’attore abbia voglia di sperimentare qualcosa di nuovo e di buttarsi in progetti leggeri per puro divertimento, ma non possiamo nascondere una certa nostalgia per la prima versione, intensa ed emotivamente coinvolgente ma all’occorrenza anche ironica ed esilarante. Molti fanno risalire la “caduta di De Niro” a Ti Presento i Miei e relativo sequel in cui l’attore interpreta l’imprevedibile e burbero suocero di Ben Stiller. Ma, in fondo, quel ruolo insieme a Cose Nostre – Malavita o Last Vegas può anche essere apprezzato in chiave di puro intrattenimento e come una fuga dal cinema di qualità di cui a volte un attore di un certo livello può sentire l’esigenza. Ma dal 2011 al 2015 De Niro ha recitato in ben 15 film, di cui l’unico che gli ha permesso un’interpretazione di un certo spessore è stato Il Lato Positivo di David O. Russell al fianco di Bradley Cooper e Jennifer Lawrence.

url-4

Nel corso degli anni sono state avanzate varie ipotesi per questo misterioso fenomeno: problemi di soldi come il collega Nicolas Cage che lo fanno scontrare bruscamente con la realtà del mercato contemporaneo, una grande pigrizia come Liam Neeson che ormai sembra fossilizzato nel genere action sparatutto, e qualcuno ha parlato anche di “circonvenzione di incapace” facendo riferimento all’età avanzata dell’attore e la sua incapacità di fare la scelta giusta. Ma se la sua carriera deve continuare in questo modo, come una star disperata attaccata alle sue ultime vestigia di gloria, un attore operaio schiavo del sistema, sarebbe meglio seguire l’esempio di Sylvester Stallone o Arnold Schwarzenegger che non mollano il cinema ma riaccendono la passione di un vecchio amore (Rocky e Terminator) come una celebrazione di un cinema cult che è sempre piacevole ricordare e rivivere, piuttosto che arrendersi a pagliacciate e progetti inconsistenti, anche potenzialmente imbarazzanti.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
25,00 €

KIT GARDENER "MI AMI Festival 2020"

Kit GARDENER “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 BIANCA

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W bianca, con illustrazione  completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >