Streghe, la serie tv
TV e Cinema
di Eva Cabras 8 Ottobre 2018

Streghe compie vent’anni e ci piace ancora un sacco

Tremate, tremate, le Streghe son tornate! Il 2018 si conferma anno d’oro per il rispolvero delle più amate serie tv degli anni ’90, con una particolare predilezione per i personaggi femminili che si dilettano con la magia. Contiamo i giorni che ci separano dall’uscita su Netflix di Le terrificanti avventure di Sabrina, ci sprechiamo in ore di congetture su come dovrebbe o non dovrebbe essere la nuova Buffy e mancano ormai pochissimi giorni all’avvento del reboot di Streghe, che proprio nel 2018 festeggia 20 anni dal suo esordio americano. Auguri fattucchiere!

Streghe andò in onda sul canale The WB dal 1998 al 2006, sbaracando in Italia nel 1999 su Rai 2. Come le colleghe Buffy e Sabrina, la serie tv Streghe era dedicata principalmente a un pubblico adolescente femminile, magari ancora in fissa con Giovani Streghe e magari in attesa di ricevere un segno dall’Aldilà che trasformasse una vita ordinaria, grigia e frustrante in una lotta epica contro le forza del Male, cullati da How Soon is Now degli Smiths, come nella sigla della serie. Troppo specifico? Scusate, i ricordi sanno essere invadenti.

Piper Halliwell Anons GIF - Find & Share on GIPHY

Al centro delle vicende di Streghe ci sono le tre sorelle Halliwell – Phoebe (Alyssa Milano), Piper (Holly Marie Combs) e Prue (Shannen Doherty) – che dopo la morte della nonna scoprono di avere poteri magici, resi praticamente invincibili dalla consanguineità e dal legame affettivo che le lega, chiamato il Potere del Trio. Dopo aver accettato e imparato a controllare i propri poteri, per le sorelle inzia un percorso di perenne guerra contro diversi tipi di creature malvagie, dai fantasmi vendicativi ai Demoni infernali, principali nemici delle streghe buone. Ogni settimana al Trio veniva affidata l’eliminazione di un Demone diverso, che scandiva l’andamento narrativo della serie e i suoi picchi di tensione.

Ciò che ci incantava di Streghe era senza dubbio la magia, le diverse capacità che ognuna delle sorelle aveva, tra controllo del tempo, chiaroveggenza e telecinesi. Non era la magia scadente da vecchia in sella a una scopa, ma era modellata principalmente sulla magia Wicca, che poteva quindi convivere con la vita quotidiana di un essere umano. Oltre al fascino degli incantesimi e al potere tutto femminile che aveva la forza di salvare il mondo, Streghe ci teneva incollati a ogni puntata anche grazie alle storie personali delle protagoniste. Non fu facile mandar giù, per esempio, (attenzione spoiler!) la morte di Prue nella quarta stagione, con il conseguente innesto di Paige (Rose McGowan), la sorella perduta, ma neanche gli amori e la gestione del lavoro erano delle passeggiate per delle streghe in incognito.

Charmed Rose Mcgowan GIF - Find & Share on GIPHY

Per celebrare i 20 anni di Streghe, The CW si prepara a lanciare il reboot della serie a partire dal 14 ottobre. Lo show rimane in gran parte invariato, ma è stato già presentato e discusso come una versione iper-femminista e inclusiva dell’originale. Le nuove sorelle – Macy, Mel e Maggie – saranno infatti di origine ispanico-americana e apertamente impegnate sul fronte dei diritti civili. Probabilmente arriverà a breve il momento in cui le serie tv saranno sature di rituali, formule magiche ed empowerment troppo letterale, ma fino ad allora più streghe ci sono meglio è.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
25,00 €

Maglietta de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Maglietta in edizione limitata per il concerto di Andrea Laszlo De Simone.  
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >