TV e Cinema
di Simone Stefanini 19 Gennaio 2017

Torna Will & Grace con 10 nuovi episodi nuovi di zecca

Tornano i siparietti micidiali di Will, Grace, Karen e Jack, per altre 10 puntate in onda quest’anno sulla NBC, e noi non vediamo l’ora

 30giorniditelefilm

 

La notizia che stavamo aspettando con impazienza, ora è ufficiale. Torna Will & Grace, con un revival di 10 nuovi episodi sulla rete originale NBC (Netflix non c’entra, questa volta) che riunirà tutto il cast originale. Saranno della partita infatti Debra Missing, Eric McCormack, Megan Mullally e Sean Hayes.

La nuova serie andrà in onda nella stagione 2017-2018 e sarà ancora ambientato nell’Upper West Side di Manhattan, in cui sono state ambientati i 194 episodi delle 8 stagioni della serie originale, che è stata trasmessa dal 1998 al 2006. Una nuova reunion di uno show anni ’90, dopo quella di Una mamma per amica su Netflix, quella di X Files, quella vociferata di Scrubs e la più attesa del 2017, di Twin Peaks.

 

https://www.youtube.com/watch?v=wDe934lJlqY

 

Anche a non averla mai calcolata, ci sarete inciampati di certo almeno una volta nella vostra vita. È una di quelle serie che ogni vero maratoneta tv ha amato per le risate che gli ha tirato fuori anche nei momenti bui e per quanto sia riuscita a sdoganare un argomento sempre delicato come l’omosessualità nella vita di tutti i giorni.

Di Will Truman, avvocato gay, abbiamo seguito di tutto: relazioni, amori impossibili e storie di permessi di soggiorno dei suoi fidanzati e l’amore infinito della sua coinquilina, migliore amica e miracolosamente ex ragazza del liceo Grace Adler, arredatrice d’interni sopra le righe.

 

 

La menzione di merito però è sempre andata ai due co-protagonisti, che spesso prendono in mano le redini della sit-com: Jack McFarland e Karen Walker. Il primo, grazie al motto “Non esistono uomini etero, ma solo uomini che non mi hanno ancora incontrato!”, incarna il cliché del gay newyorkese che si fa bella mostra della propria inclinazione, senza nascondere niente ma proprio niente. Possiede addirittura una rara bambola di Cher, ed è tutto dire. È quello che ha fatto fare coming out a Will.

 

 

La seconda è la riccona pluridivorziata e alcolizzata, malata di shopping e assistente nullafacente di Grace. Un personaggio in cui ci rivediamo ogni sabato sera per gli aspetti fighi e ogni domenica mattina per quelli fallimentari.

 

 

L’unica che riesce davvero a tenerle testa però è la mitica Rosario, la cameriera salvadoregna, che ha un carattere praticamente identico a quello di Karen e che sposa Jack per avere la cittadinanza.

 

 

Una tale famiglia allargata e adorabile tanto quanto disfunzionale, non poteva certo rimanere impassibile di fronte all’elezione a Presidente di Donald Trump, non esattamente un amico degli immigrati e degli omosessuali. Il 26 settembre dello scorso anno, su YouTube, è apparso infatti un cortometraggio di 10 minuti in cui il cast originale si è riunito a sorpresa per aiutare la campagna elettorale di Hillary Clinton. Cosa interessante: la NBC ha fatto sapere di non aver niente a che fare con tale filmato e non ci stupiamo, dal momento che il reality The Apprentice con Trump è andato in onda proprio in quella rete.

 

https://www.youtube.com/watch?v=jzae4DKexko

In ogni caso, sembra che quel video sia stata la scintilla che ha fatto scoppiare di nuovo l’amore tra gli attori e i loro personaggi. Noi non vediamo l’ora di vedere la reunion, ma questo lo sapete già.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >