Sopravvivere 9 mesi nel gelo della Siberia, il reality estremo che sta prendendo in giro tutti

Il comunicato shock dice che saranno ammessi anche omicidi e stupri. Siamo proprio sicuri che sia così?

TV
di Simone Stefanini facebook 16 dicembre 2016 17:03
Sopravvivere 9 mesi nel gelo della Siberia, il reality estremo che sta prendendo in giro tutti

 The Guardian

 

Il Siberian Times ha riportato una notizia che definire assurda è poco: un reality chiamato Game2: Winter in cui 30 concorrenti dovranno affrontare il gelo della Siberia, in un deserto piano di ogni possibile insidia, di animali pericolosi come lupi e orsi, in un clima da incubo, con temperature che possono raggiungere i -40 gradi. Non esattamente il Grande Fratello VIP, diciamo.

In questo clima da Hunger Games o da White Bear, l’episodio di Black Mirror in cui i protagonisti si trovano a dover rimanere in vita all’interno di un reality in cui tutto è permesso, gli organizzatori l’hanno sparata davvero grossa: i concorrenti di Game2: Winter potranno fare di tutto, compreso bere, fumare ma anche rapire, stuprare e uccidere gli altri concorrenti. Come scusa?

 

 

I 30 concorrenti, suddivisi in 15 maschi e 15 femmine, dovranno firmare una super-liberatoria, in cui dichiarano di essere consapevoli di rischiare mutilazioni di ogni tipo e magari anche di morire. Una pratica che definiremmo standard per un programma di questo tipo, non fosse che questi presunti tratti estremi sono stati usati dalla promozione del reality per far passare l’idea che Game2: Winter sia un programma in cui tutto è concesso.

Diversi siti sono infatti usciti con la notizia che in Game2: Winter si può commettere qualsiasi crimine, compresi stupri e omicidi. I concorrenti, però, devono essere consapevoli che, in caso commettano un crimine, verranno arrestati e processati. Ovvero quella che ci sembra di poter definire: “normalità”.

L’imprenditore Yevgeny Pyatkovsky, organizzatore di questo massacro annunciato, ci tiene infatti a precisare che la polizia può irrompere nel reality e arrestare tutti i concorrenti che commetteranno dei crimini previsti dalla legge della Federazione Russa.

Anche in coda alla posta o al supermercato può succedere di tutto, poi arriva la polizia e ti porta in prigione. Non ci voleva certo l’ideona di un sadico russo per creare scalpore.

 

Yevgeny Pyatkovsky, l’organizzatore del reality mondofox.it - Yevgeny Pyatkovsky, l’organizzatore del reality

 

Certo, per i concorrenti non sarà comunque una passeggiata di salute. Al netto dei possibili crimini, i partecipanti dovranno avere più di 18 anni e essere dichiarati sani di mente, per non raccogliere tutti i pazzi maniaci del globo. Partiranno il 1 luglio del 2017 e staranno in Siberia fino al 1° aprile del 2018.

Il motivo è quello che muove il mondo: i soldi. Ben 1,6 milioni di dollari a chi sopravvive. Ora però vi inseriamo un bug nel cervello: guardate la data della fine dei giochi… primo aprile. E se alla fine di tutto, stremati e provati da ogni genere di nefandezza possibile, ai vincitori fosse rivelato che si trattava di uno scherzo? Quello sì che sarebbe materiale per Black Mirror.

 onpiratesatellite

COSA NE PENSI? (Sii gentile)