Viaggi
di Giulio Pons 10 Settembre 2018

La cascata del Cenghen, in provincia di Lecco

Una gita fuori porta che ha un nome bizzarro: la cascata di Cenghen, si trova in provincia di Lecco ed è una facile passeggiata ai piedi della Grigna, anche per le famiglie.

Poco distante da Milano, sul lago di Como si possono fare moltissime gite, una di queste è una passeggiata nel bosco alle spalle di Abbadia Lariana che porta alla cascata di Cenghen. Ci siamo stati lo scorso weekend, all’inizio settembre.

L’escursione parte dal paese di Linzanico, oltre Abbadia Lariana, che potete raggiungere in macchina. E’ un piccolo borgo di case in pietra dove vorreste tanto trovare un bar per un caffè, ma invece il bar non c’è. Se volevate un caffè dovevate fermarvi ad Abbadia. Ormai dovete fare senza, ma se siete accaldati, nella minuscola piazzetta di questo paesino c’è un lavatoio con una fontana, cacciate la testa sotto l’acqua per rinfrescarvi.

Il percorso parte a destra della piazzetta del lavatoio prendendo quella che è una mulattiera, cioè una vecchia strada tracciata nei secoli dal passaggio degli uomini coi loro animali, quando le auto non esistevano ancora. Se non riuscite a parcheggiare lì vicino, non vi preoccupate, i sentieri che portano alla cascata partono anche più avanti, ma non sono segnati, quindi conviene chiedere a qualche abitante locale per essere sicuri di non finire altrove.

Uno scorcio lungo la passeggiata  Uno scorcio lungo la passeggiata

La durata della passeggiata è, come sempre, direttamente proporzionale al numero di bambini che avete al seguito, per cui potrebbe volerci da un’ora a due ore. Per fortuna è quasi totalmente all’ombra, sotto le fronde degli alberi, e qualche volta sembra proprio di stare in un tunnel verde. Ci sono diversi bivi e purtroppo non sempre sono segnati in maniera chiara, quindi se incontrate qualcuno oltre a salutare chiedete conferma. Ogni tanto il paesaggio si apre su scorci incantevoli e fuori dal tempo, con vista su prati con vecchie casette e col lago sullo sfondo. Pian piano il rumore delle strade svanisce completamente e potrete godervi il bosco.

Arrivati alla cascata troverete ad accogliervi un gran fresco, tanto che se siete partiti in maglietta in una giornata di sole potreste rimpiangere di non aver portato con voi una felpa. La cascata di Cenghen è questo imponente e scenografico salto di 50 metri in mezzo alle rocce, l’acqua è freddissima e un enorme masso di fronte alla cascata sembra messo lì apposta per farci il picnic sopra. Se la stagione è giusta e i raggi del sole entrano nella gola, potete godere dei riflessi di luce sulle pareti e nell’acqua (a noi – come si vede nella foto – non è capitato).

La cascata di Cenghen, nel comune di Abbadia Lariana  La cascata di Cenghen, nel comune di Abbadia Lariana

Cosa vuol dire Cenghen?

Significato Cenghen toponimo

Arrivati qui, mi sono chiesto che razza di toponimo sia questo. Non è infatti descritto da nessuna parte e certo non centra nulla con l’accordo di Schengen, anche se l’assonanza del nome è notevole. Online vi è un articolo della proloco lariana in cui la signora Camilla, memoria storica di Abbadia, racconta che il nome Cenghen potrebbe essere di origine celtica, o potrebbe essere semplicemente una derivazione/corruzione del nome Francesco, presunto proprietario del terreno dove sta la cascata. Ma sono solo le supposizioni della signora Camilla e potete inventare la vostra versione mentre tornate alla macchina.

 

 

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >