L’Italia senza gli esseri umani: il Vallone dei Mulini a Sorrento

Uno squarcio avvenuto nel Paleolitico ha dato vita al Vallone dei Mulini, uno dei luoghi abbandonati più fotografati del mondo

Viaggi
di Simone Stefanini facebook 8 febbraio 2018 16:26
L’Italia senza gli esseri umani: il Vallone dei Mulini a Sorrento

Immaginate l’Italia non cento, non mille ma trentacinquemila anni fa. Si parla del Paleolitico, della comparsa del primo Homo Sapiens, ben prima dei primi insediamenti stabili degli uomini sul pianeta Terra, prima della nascita della civiltà, molto dopo l’estinzione dei dinosauri (avvenuta 66 milioni di anni fa). Il Paleolitico, dicevamo, un periodo di intense eruzioni vulcaniche e di natura selvaggia, con i primi uomini che cacciavano orsi e mammut con le lance di fortuna. Un tempo sterminatamente lontano, eppure proprio in quel periodo si è originato il Vallone dei Mulini a Sorrento, a causa di una violenta eruzione dei Campi Flegrei. I due ruscelli Caserlano e Sant’Antonino (ma al tempo semplicemente non si chiamavano), si unirono all’inizio della valle e scavarono una gola profonda e stretta che cercava sbocco verso il mare.

 

Il Vallone dei Mulini prende questo nome dal mulino che venne costruito intorno al 1600 per sfruttare le acque del torrente e macinare il grano, per far funzionare una segheria e un lavatoio pubblico. Era un importante punto di ritrovo per la popolazione ed è stato chiuso all’inizio del Novecento. Le grotte di tufo al tempo vennero utilizzate come pozzi per la raccolta dell’acqua. Sorrento e il resto della costiera erano unite da un ponte molto stretto, buttato giù nel 1866 e sostituito con la realizzazione di Piazza Tasso.

 

vallone dei mulini positanonews

 

Oggi il Vallone dei Mulini è uno dei luoghi abbandonati più fotografato del mondo e se si osserva dall’alto, presso la ringhiera di Via Fioritura sembra di vedere un profondo solco che attraversa la montagna, sospeso nel tempo. Un insieme di ruderi privi della presenza umana, su cui la natura ha reclamato il proprio potere.

 

vallone dei mulini wikipedia - Foto storica

 

Tutto il Vallone dei Mulini è proprietà privata e non è accessibile ai visitatori. Spesso subisce frane del tutto naturali ed è famoso in tutto il mondo, come fosse uno squarcio temporale da cui si può vedere il passato, non a caso Buzzfeed l’ha inserito nella lista dei 30 luoghi più affascinanti del pianeta Terra. Se passate da quelle parti dovete assolutamente guardarci dentro, per un’emozione unica.

 

Sorrento era originariamente attraversata da tre valli, unite tra loro in epoca romana; oltre al cosiddetto Vallone dei Mulini, che rappresentava il fulcro di questo sistema, era presente anche una valle che terminava a Marina Grande ed un'altra, coltivata ad alberi di agrumi, si inoltrava verso l'interno, sulle colline della città: queste ultime due valli sono in parte scomparse, ricolmate, per far spazio a strade ed edifici. Il Vallone dei Mulini si è originato circa trentacinquemila anni fa, quando una violenta eruzione dei Campi Flegrei. • • • #sorrento #vallonedeimulini #costierasorrentina #coasttocoast #vesuvio #campania #costieraamalfitana #city #architecture #sud #southitaly #suditalia #volgosalerno #volgocampania #vivosalerno #italy #yallerscampania #volgocampania #volgosalerno #travel #travelgram #like4like #photooftheday #photography #memories #contrast #incanto #storia #instagram

A post shared by chiara_clic (@chiara_clic) on

COSA NE PENSI? (Sii gentile)