Il ponte sospeso che nel 1990 conquistò il Guinnes dei primati è in provincia di Pistoia

Viaggi
di Matteo Scotini 29 marzo 2018 11:26
Il ponte sospeso che nel 1990 conquistò il Guinnes dei primati è in provincia di Pistoia

 

Se vi trovate nei pressi di Pistoia per le vacanze pasquali, vi consigliamo caldamente di passare dal piccolo comune di San Marcello Pistoiese. Questa piccola località offre ai suoi visitatori l’occasione di vivere un’esperienza difficilmente repricabile altrove: un percorso di 227 metri  sospeso a circa 36 metri dal suolo che connette i due versanti opposti  del torrente Lima attraverso il ponte delle Ferriere (anche detto ponte di San Marcellino Pistoiese) .

 

Il ponte non fu progettato con lo scopo di fornire un’attrazione turistica, la storia di questa imponente opera architettonica è legata indissolubilmente a quella della Società Metallurgica Italiana (attualmente KME), che a partire dai primi anni del XX secolo possedeva una serie di stabilimenti metallurgici in giro per l’Italia.Uno dei più importanti di questi stabilimenti era il laminatoio di Mammiano Basso nei pressi di San Marcello Pistoiese.

Molti degli operai che lavoravano presso il laminatoio venivano dal vicino paesino di Popiglio situato sul versante opposto del torrente. In quegli anni passare da una sponda all’altra del corso d’acqua non era affatto semplice: d’estate gli operai del laminatoio erano costretti a guadare il fiume passando sopra una serie di pietre semovibili con l’unico ausilio di alcune funi che fungevano da rudimentale corrimano. Nelle stagioni più fredde e piovose la situazione si complicava ulteriormente: il torrente era solito ingrossarsi rendendo impossibile il guado, l’unico modo per arrivare dall’altra parte era una deviazione di ben 6 kilometri attorno alla valle.

Per questo motivo nel 192o Vincenzo Douglas Scotti, il direttore del laminatoio, commissionò la costruzione di un ponte sospeso che collegasse i due paesini, circa due anni dopo la costruzione era giunta a termine e a partire dal 1923 gli operai del laminatoio iniziarono a usare questa via preferenziale che gli permettava di  raggiungere il posto di lavoro in totale sicurezza e senza troppa fatica.  La storia di questa intraprendente opera architettonica è andata avanti negli anni e il ponte è rimasto aperto anche dopo la chiusura definitiva dello stabilimento di Mammiano del Basso e nel corso degli anni h subito diverse opere di restauro con lo scopo di mantere il passaggio sicuro.

 

Il ponte delle Ferriere nel 1990 ha conquistato il Guinnes World Record per il ponte sospeso più lungo del mondo e ha mantenuto questo titolo fino al 2006 quando il record è passato al Kokonoe Yume Bridge in Giappone, resta in ogni caso uno dei più lunghi al mondo e sicuramente tra i più lunghi in Italia (superato forse  solo dal recentissimo ponte tibetano costruito a Sasso di Castalda in provincia di Potenza)

 

Attraversare questo storico ponte lungo 227 metri e largo solo 80 centimetri a 36 metri circa d’altezza è un’eperienza difficilmente repricabile, il senso di avventura e sospensione fornito da questo passaggio è qualcosa a cui difficilminente ci si abitua. Se non soffrite di vertigini e siete nei pressi di Pistoia sappiate che il ponte è aperto al pubblico (gratuitamente) tutti i giorni e che a partire dal 2014 è stata inaugurata l’lluminazione notturna di questo passaggio sospeso.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)