Viaggi
di Luca Carnifull 29 Luglio 2016

Vacanze Italiane: sapessi com’è strano / darsi il primo bacio / a Versciaco

La nostra rubrica dell’estate: dove siamo stati in vacanza fino ai 18 anni?

vacanze italiane versciaco carnifull  Gif di Gabriele Ferraresi

 

Oggi Vacanze Italiane arriva alla sesta puntata: dopo Pietra Ligure, StreviPalleusieuxCapitolo, e Moneglia, andiamo in Trentino-Alto Adige, a Versciaco (Vierschach).

Vacanze Italiane è una rubrica in cui raccontiamo i posti dove tutti noi siamo stati in vacanza fino ai 18 anni. È il nostro tema libero sull’estate, visto che ormai siamo in periodo di compiti per la vacanze: se volete mandare la vostra vacanza italiana, scrivete a info@dailybest.it. 

Ci torniamo ogni estate da anni” diceva mia madre, spingendo con slancio l’enfasi alla fine della frase, come se tutto quel tempo dovesse per forza essere una bomba. Per la precisione erano già 11 anni che ci andavamo, di cui 9 nello stesso albergo. C’erano la mia famiglia, un paio di famiglie da Padova, una specie di comitiva di almeno 40 persone da Desio, e qualche coppia più o meno stagionata che variava ogni estate, magari perché ci finiva per caso, in un’era pre trip advisor. Un delizioso paesino dell’Alto Adige o del Sud Tirol, chiamatelo come vi pare.

5 hotel, 1 chiesa, BASTA.

L’entrata nell’adolescenza lo trasformava automaticamente nella settimana più brutta della mia vita. Essendo un ragazzo sano e lucido, avrei voluto essere da tutta un’altra parte, senza la mia famiglia, facendo altro. Molto probabilmente questo era un paradigma applicabile a qualsiasi programma di partenza.

Quelli che erano stati lassù i compagni di giochi da bambini, ora erano diventati altri adolescenti in cattività. Ed ovviamente quello più sveglio non ero io. Era M, di una delle famiglie di Padova: smargiasso, furbo, un paio d’anni più grande di me nella realtà, interi decenni di più di avventure nei mari dei Caraibi nella fantasia. Arrivava sempre in villeggiatura con la sua famiglia prima della mia, quindi se c’erano dei cambiamenti, lui era il primo a scoprirli.

Nell’estate del 1994 c’erano grosse novità: in uno dei 5 hotel erano venute a lavorare C ed A, due ragazze più o meno nostre coetanee. M non si era fatto scappare la novità, e tentava una corte abbastanza serrata nei confronti di C, la più grande delle due, la quale, forse come ottima scusa di partenza, gli diceva che non poteva uscire con lui perché serviva un quarto per A. E così, appena arrivato al nostro solito hotel, M. mi disse “ti devo chiedere un favore”.

Sì, lo so che state pensando agli 883, e ammetto di averci pensato anch’io allora, ma era il 1994, avevo 15 anni, per me era troppo presto per poter citare gli Smiths e troppo tardi per non volere avere dimestichezza con questo genere di cose per cui sì, accettai senza riserbo alcuno.Il piano era degno di uno di quei vecchi film di Little Tony in cui fa la naja con Ferruccio Amendola: le si andava a prendere quando staccavano dall’hotel, si mangiava un gelato assieme (non c’erano gelaterie, quindi sarebbe stato un altro squallido bar tutto in legno di un altro hotel) E POI.

E poi si finiva con M. e C. chissà dove, e io e A. a fingere di non essere i pali della situazione. Anche se non ci credereste mai, a 15 anni non ero ancora quell’incredibile condensato di 176 centimetri di fascino e carisma per cui le donne sarebbero letteralmente impazzite in seguito, ed anche la mia disinvoltura nelle conversazioni con l’altro sesso non ricordava la precisione cristallina di una performance di Segovia (vi prego, lo so che ho detto che avevo 15 anni e ho scritto anche Segovia, ma non serve facciate battutacce).

Inoltre A. aveva una difficoltà in più: era, come praticamente tutti gli indigeni, fiera madrelingua teutonica. Questo creava qualche misunderstanding di ordine lessicale. Avevo detto “gufo”. “Che cosa è gufo?” e come te lo spiego, se l’unica cosa che so dirti in tedesco è eine wienerschnitzel mit pommes frites. Mi salvò la sua noia. Al dodicesimo secondo di vani tentativi stile Pictionary, mi baciò.

Difficilmente lo era per lei ma, se non mi ero perso qualcosa, quello era proprio il mio primo bacio. Ora non fatemi fare il sentimentale, lo avete dato anche voi il primo bacio, e quasi certamente meglio di me, quindi sapete che si prova.

Posso solo dire che fu decisamente meglio che farle capire cosa cazzo fosse un gufo.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": MIMOSA, PISELLO, SALVIA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Mimosa Pudica Denominata anche la Sensitiva, la Mimosa Pudica è così casta che basta sfiorarla per innescare una timida reazione nei suoi rami. Al minimo tocco, infatti, le foglie si ripiegano su se stesse, mentre il picciolo si abbassa, creando un danzante movimento con i suoi leggeri fiori rotondi. Oltre a fuggire da incontri hot con oggetti e persone, questo comportamento la caratterizza nelle ore notturne, evitando così incontri ravvicinati. Pisello Viola Désirée Il Pisello Viola è un varietà molto antica, dall’aspetto affascinante per il suo insolito colore, al suo interno, invece, conserva la sua tipica tinta verde. Come ogni varietà è un simbolo -oltre fallico- lunare, nei sogni infatti è sinonimo di fecondità. Molto apprezzato per il suo sapore delicato è l’ideale per zuppe e principesse dal gusto raffinato e desiderose di riposare su un raro ortaggio. Salvia Rossa Famosa per essere utilizzata da Cleopatra come afrodisiaco, la Salvia è una pianta carica di proprietà. Oltre ad accendere la libido negli amanti, è portatrice di sogni profetici, piacere fisico e fertilità. La forma e l’aspetto rugoso del fogliame le donano la nomina di lingua vegetale, per gli animi più romantici la Salvia Splendens, o Rossa, ricorda la sagoma di un cuore. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
70,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >