Libri
di Stefano Disastro 5 Ottobre 2020

L’eleganza inarrivabile del Giappone: starter pack.

Il contributo del Giappone nella costruzione del nostro Immaginario collettivo è fondamentale. A partire dalla fine dell’Ottocento, l’arte e la cultura giapponesi iniziarono ad affluire massicciamente in Europa grazie all’apertura dei porti nipponici all’Occidente,  arrivando soprattutto in Olanda tramite la Compagnia delle Indie. Questo fenomeno prese il nome di Giapponismo (Japonaiserie, in francese).

Il giapponismo cominciò improvvisamente tra il 1850 e il 1870, con la moda di collezionare opere d’arte giapponesi, in particolar modo le stampe ukiyo-e, culminando nell’Esposizione Universale di Parigi del 1878.  In quel periodo molti pittori impressionisti si infatuarono degli ukiyo-e (letteralmente: «immagini del mondo fluttuante») diventando assidui frequentatori della galleria di Siegfried Bing, un mercante d’arte franco-tedesco che conosceva assai approfonditamente l’arte e la cultura dell’Estremo Oriente e ne vendeva a Parigi i manufatti pittorici, influenzando così molti capolavori dell’epoca (due esempi celebri: ‘La Cortigiana’ o il ‘Ritratto di père Tangu’ di Vincent Van Gogh).

Un secolo dopo, intere generazioni di bambini cresciuti con i cartoni animati giapponesi hanno poi definitivamente spalancato le porte alla scoperta pop di una nazione e dei suoi simboli iconografici (e culinari, su tutti basti pensare all’invasione del sushi e alla successiva  scoperta delle mille raffinatezze della cucina tradizionale nipponica).

Questo un pò l’antefatto del perchè se vedete determinate immagini di geishe o paesaggi e villaggi di bambu o onde o carpe la vostra mente si accende, le decifra riconoscendole immediatamente e vi fa scattare quelle sensazioni di cui il Giappone, o meglio QUEL determinato Giappone, ne è simbolo&sinonimo, ovvero: bellezza, eleganza, raffinatezza, silenzio, misura, equilibrio, erotismo, candore.

E se vogliamo portarci a casa un pratico starter pack di tutto questo, ci pensa L’Ippocampo ad aver la risposta giusta: ‘Hokusai. Hiroshige. Le stagioni viste dai grandi maestri della stampa giapponese e “Geishe celebrate dai maestri della stampa giapponese”, curati entrambi da Amélie Balcou, sono due libri eleganti e preziosi che, proprio come gli antichi libri giapponesi,  si aprono a leporello restituendo a tutta pagina l’arte dei maestri Hokusai, Utamaro, Eisui ed Eishi senza dimenticare Eizan, Kunisada e Yoshitoshi.

Geishe celebrate dai maestri della stampa giapponese è una selezione delle più famose stampe del genere bijin-ga (« immagini di belle donne »)

Hokusai. Hiroshige. Le stagioni viste dai grandi maestri della stampa giapponese celebra il tema delle stagioni con un’antologia delle stampe più famose, tratte dall’opera dei maggiori artisti del paesaggio, dall’epoca di Hokusai a quella di Hasui.

Per tornare a quanto dicevamo all’inizio, e ritrovare il fil rouge che tesse la trama del nostro immaginario collettivo, queste due pubblicazioni meravigliose ci restituiscono la magia che devono aver provato Vincent Van Gogh o Monet di fronte alle prime stampe arrivate a Parigi. Non possiamo che perderci nella magia nelle lunghe sere invernali che ci aspettano.

UN CONSIGLIO EXTRA:
Se volete vivere l’esperienza Giappone al completo, cioè aggiungendo ai sensi della vista e del tatto anche quelli del gusto e dell’olfatto, vi suggeriamo la box MICATUCA Giappone, con 7 prodotti tipici, 2 ricette e una tovaglietta bellissima!

 

Geishe celebrate dai maestri della stampa giapponese
di Amélie Balcou
196 pp
Editore: L’ippocampo

Hokusai. Hiroshige. Le stagioni viste dai grandi maestri della stampa giapponese
di Amélie Balcou
226 pp
Editore: L’ippocampo

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,99 €

L'universo spiegato ai miei nipoti

Le risposte di un nonno astrofisico alle domande della nipotina raccolte in questo piccolo libretto. Hubert Reeves è un grande divulgatore e questo è un libro perfetto per cominciare a scoprire i misteri dell’Universo con i propri figli e nipoti.
31,30 €

In her kitchen

Noi tutti amiamo le nonne. Con il loro profumo di borotalco e naftalina, il grembiule sempre indosso come se fosse un’uniforme, lo sguardo eternamente dolce e affettuoso. Questo libro fotografico di Gabriele Galimberti ne racconta le cucine, i luoghi per definizione, delle nonne.
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
50,00 €

Il libro di cucina di Salvador Dalì

Nel 1973 il grande artista surrealista Salvador Dalì pubblicò un libro di cucina, intitolato Les Diners de Gala, il cui titolo è un abile gioco di parole che riguarda sia le cene di gala, sia quelle che lui e sua moglie Gala organizzavano per gli ospiti. E' un libro per un tipo di cucina opulenta. Al suo interno, 136 ricette divise in 12 capitoli, incluso quello sui cibi afrodisiaci.
15,30 €

Fumetto Paper girls vol.1

Il fumetto Paper Girls, il primo volume di 144 pagine è uscito il 25 agosto 2016 per BAO Publishing e si candida a essere il perfetto incontro tra Ghostbusters e Stranger Things. Paper Girls è infatti una serie scritta e disegnata da Brian K. Vaughan e Cliff Chiang, che va a collocarsi tra i Goonies, Stand By Me e la Guerra dei mondi, ma con una particolarità non da poco: stavolta le esploratrici in sella alle BMX sono tutte ragazze. Un Sacro Graal per tutti i retromaniaci amanti del vintage, che si candida a diventare un nuovo cult.
28,90 €

Al di là delle parole. Che cosa provano e pensano gli animali

Abituati ad anni ed anni a guardare documentari prima su Superquark e poi sui vari canali satellitari o su Netflix, quando si inizia a leggere Al di là delle parole di Carl Safina, libro appena uscito per Adelphi, si è convinti di sapere tutto sul mondo degli animali. E invece no, leggendo il libro si capisce come non sappiamo proprio niente.
124,76 €

More than human

Gli animali sono più umani di noi? Forse. E’ questo il lavoro del fotografo londinese Tim Flach, che raccoglie in un volume tutti i suoi migliori scatti di animali che sembrano più umani degli esseri umani. Un librone pieno di grosse, bellissime e dettagliatissime foto che vi lasceranno senza parole.
11,57 €

Sad Animal Facts

Il mondo visto dal punto di vista degli animali è ricco di sfortunate verità, humor delizioso e malinconico. Un libretto con 150 disegni fatti a mano di animali, ciascuno accostato ad un fatto scientifico che lo riguarda e al suo pensiero a proposito. Si chiama Sad Animal Facts e l'autrice è l'americana Brooke Barker.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >