Libri
di Simone Stefanini 19 Novembre 2015

Le 10 librerie più belle del mondo

Da Venezia a Pechino, passando per l’Europa e l’America, luoghi incantati e fuori da tempo

libri perrtybooks - The Last Bookstore

 

Oggi i lettori possono dedicarsi al loro passatempo preferito ovunque, grazie ai device digitali, ai migliaia di ebook e di siti internet. Il fascino delle librerie però rimane intatto. Quei luoghi meravigliosi in cui sono custodite le storie del mondo, dalla più classica alla più (apparentemente) insignificante. Luoghi magici e bellissimi, che sono una gioia per gli occhi e per lo spirito.

Ecco le 10 librerie più belle del mondo, dall’Italia all’America Latina, passando per la Cina.

 

1) El Ateneo Grand Splendid, Buenos Aires (Argentina) 

El Ateneo Grand Splendid oltreloscoglio - El Ateneo Grand Splendid

Una libreria in un teatro, può esserci combinazione migliore?  L’edificio originale è stato progettato dagli architetti Però e Torres Armengol nel 1919 ed è stato adibito a libreria nel 2000. Uno spettacolo per tutti i sensi, talmente bella e grande che vorremmo perderci al suo interno.

2) Libreria Acqua Alta, Venezia

libreria-acqua-alta-venezia zingarate - Libreria Acqua Alta

Nomen Omen per la Libreria Acqua Alta che si ritrova spesso a fronteggiare, appunto, il fenomeno dell’acqua alta e costringe il suo proprietario a spostare i libri da una parte all’altra del negozio. Sembra la trama di un film. È veramente meravigliosa e si trova nella città più bella del mondo. Al suo interno, più di trecentomila libri catalogati e riposti in gondole o vasche da bagno.

 

3) The Bookworm, Pechino (Cina)

the-bookworm-pechino zingarate - The bookworm

Un caffè letterario un po’ diverso da solito. Sembra infatti di entrare a Hogwarts, l’Università della magia che ha formato Harry Potter. Al suo interno, oltre ai libri e al bar, reading poetici, dibattiti, presentazioni e musica dal vivo.

 

4) Lello e Irmão, Porto (Portogallo)

livraria-lello-porto1 angloinfo - Lello e Irmão

Se ci concentriamo a guardare questa foto, si potrebbe addirittura sentire il profumo delle pagine dei libri. Questa libreria è stata inaugurata nel 1906 dall’ingegnere portoghese Francisco Xavier Esteves. Il suo stile è modernista-neogotico e la sua architettura comprende scalinate, ponti sospesi e vetrate di mosaici.

 

5) Boekhandel Selexyz Dominicanen, Maastricht (Olanda)

Boekhandel Selexyz Dominicanen planetsurprises - Boekhandel Selexyz Dominicanen

La meraviglia di una chiesa dominicana del 1294 trasformata in libreria dallo studio di architetti di Amsterdam Merx + Girod. La chiesa originale venne chiusa da Napoleone Bonaparte ed è stata abbandonata per due secoli, finché è stata convertita in libreria nel 2007.

 

6) Bookàbar, Roma

bookabar-roma-6-trabalibros trabalibros - Bookàbar

Per i cataloghi d’arte, il posto più bello è il Bookàbar di Roma, all’interno del Palazzo delle Esposizioni. Si può prendere un caffè immersi nel design minimale e moderno in cui gli unici colori che escono dal bianco sono i libri. Il posto adatto per uno spuntino o per un caffè.

 

7) El Péndulo, Città del Messico (Messico)

cafebrerc3ada-el-pc3a9ndulo morenafanti - El Péndulo

Una libreria su due piani a Città del Messico, un posto magnifico a metà tra una libreria, un ristorante e un giardino. Praticamente un’oasi di pace e di cultura in cui girovagare liberamente.

 

8) The Last Bookstore, Los Angeles (USA)

annadelores.zenfolio.com_ amodernwayfarer - The Last Bookstore

Una libreria enorme, che somiglia a un parco giochi per gli affamati di cultura. Colonne giganti in stile neoclassico molto hollywoodiano (logicamente, a Los Angeles si fa così), scaffali ovunque e libri usati anche come arredamento, per fare design. Ci sono addirittura delle gallerie fatte con i libri, da cui escono luci molto cinematografiche.

 

9) Shakespeare and company, Parigi (Francia)

Shakespeare___Company net4info - Shakespeare and company

Pur essendo a Parigi, questa libreria è specializzata in letteratura in lingua inglese ed è stata fondata da George Withman nel 1951, ma all’epoca si chiamava Mistral.  È la tipica libreria da sogno, con i libri sparsi dappertutto, anche a fare arco sopra le porte. Il proprietario deve proprio avere una memoria di ferro per trovare sempre il libro di cui ha bisogno.

 

10) Bart’s Book, Ojai (California)

4810464363_372fd9b91d_b flickr - Bart’s Book

La più grande libreria all’aperto del mondo, sotto il sole della California. Una descrizione che dovrebbe già essere sufficiente, no?. Tavolini, ombrelloni, libri, qualcosa da bere e lo stress se ne va.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

19,90 €

Chineasy, il libro per imparare il cinese

Vuoi imparare il cinese? Ci sono 200 simboli fondamentali con i quali si può capire all’incirca il 40% del cinese scritto, dai menu al ristorante, ai cartelli stradali, spot televisivi e scritte sui giornali. Per spiegare e memorizzare questi simboli c’è questo bel libro: Chineasy.
10,43 €

The Gashlycrumb Tinies

In Inghilterra è un grande classico, firmato dall’illustratore Edward Gorey. Nelle tavole del libricino, troviamo le lettere dell’alfabeto illustrate da bambini morti. Nel senso: ogni lettera è accostata a un bambino con quell’iniziale, morto in circostanze tragiche. Per dire una cosa banale, si potrebbe dire che si tratta di immagini che sembrano uscite dall’immaginario di Tim Burton, ma avrebbe poco senso. Il bello è perdersi per qualche secondo nelle vicende di questi poveri bambini.  
124,76 €

More than human

Gli animali sono più umani di noi? Forse. E’ questo il lavoro del fotografo londinese Tim Flach, che raccoglie in un volume tutti i suoi migliori scatti di animali che sembrano più umani degli esseri umani. Un librone pieno di grosse, bellissime e dettagliatissime foto che vi lasceranno senza parole.
49,77 €

Before they pass away

Il libro del fotogrfo inglese Jimmy Nelson raccoglie le immagini delle popolazioni che stanno scomparendo dal pianeta. Non sono solo alcune specie di animali che si stanno estinguendo, ma anche diverse popolazioni di uomini e donne che vivono ai margini del mondo o in luoghi remoti, al limite della storia e dell'esistenza, con tradizioni, usanze e costumi bellissimi. Foto emozionanti, da pelle d'oca.
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
23,80 €

Là fuori. Guida alla scoperta della natura

Là fuori è una guida alla scoperta della natura, pensata e scritta per bambini e ragazzini. Un libro che risponde alle domande che nascono osservando la natura, anche in città, nei parchi, nelle aiuole, nei giardini. Alberi e fiori, nuvole e stelle, rocce e sabbia, uccelli, rettili e mammiferi... Là fuori è un libro che invita i bambini all'osservazione della natura, a notare i dettagli e insegna a stupirsi. Vi sono anche diverse attività per suscitare interesse e innescare meccanismi di gioco che sono anche percorsi formativi per i bambini.
14,45 €

L'inverno d'Italia: Il fumetto di Davide Toffolo sui campi di concentramento italiani

Grazie a Coconino Press è uscita la nuova edizione di L’inverno d’Italia, il fumetto sulla vergognosa pagina della storia italiana: i campi d’internamento italiani in cui finirono migliaia di cittadini sloveni. Una storia poco conosciuta raccontata qui con le illustrazioni del bravissimo Davide Toffolo.
85,00 €

Codex Seraphinianus

Volete provare quello che prova un bambino quando sfoglia un libro? Cioè, come ci si sente a guardare un libro e non capire proprio niente? Nel tentativo di farci provare qualcosa di simile, Luigi Serafini negli anni '70 scrisse e disegnò una specie di enciclopedia assurda, che illustra e racconta un mondo fantastico e decisamente impossibile, descritto per filo e per segno con un linguaggio inventato, caratteri incomprensibili che sembrano a prima vista un alfabeto cifrato, ma che in realtà son proprio segni a caso (come più tardi ha chiarito lo stesso autore). Un bel librone assurdo.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >