Libri
di Mattia Nesto 12 Novembre 2020

Vivere mille vite di Lorenzo Fantoni è un libro a mondo aperto

A metà strada tra memoir e biografia videoludica collettiva, la pubblicazione di effequ ci è piaciuta davvero tanto

“Ciò che staccava Mario, ogni gioco di Mario, dalla concorrenza, e ciò che ha reso lui un’icona e Miyamoto uno degli araldi del game design moderno, era la sua capacità di suggerire al giocatore un mondo, non solo un gioco o un livello”. Se non vi siete emozionati nel leggere queste poche righe di Vivere mille vite di Lorenzo Fantoni, pubblicato da effequ, probabilmente o non avete un cuore o siete qualche politico nemico dei videogiochi.

Scherzi a parte, il libro di Fantoni, giornalista videoludico di riferimento e vero e proprio animatore del sito N3rdcore (oggi approdato anche su Twitch), è una vera delizia per appassionati e non del settore. Al di là delle considerazioni scontate su quanto per comprendere il mondo contemporaneo bisogni informarsi anche sui videogiochi, il libro di Lorenzo Fantoni è bello per almeno tre motivi che nulla hanno a che fare con il gaming.

Motivo numero uno: è scritto veramente bene. Non bene nel senso scolastico del termine, ma in chiave emotiva e sentimentale. Infatti nelle sue pagine Fantoni inserisce non soltanto aneddoti personali (di questo parleremo dopo) ma, con grande eleganza e leggerezza, costruisce una storia delle forme di intrattenimento digitali da, circa, centotrenta anni a oggi. Quindi anche dal punto di vista storico è un libro valente perché riesce a insegnarti qualcosa senza apparire borioso, spocchioso o, peggio, scolastico. Se potessimo dare un consiglio al casting de Il Collegio versione anni Duemila, vedremmo bene Lorenzo Fantoni nei panni del professore di Informatica.

Motivo numero due: questo libro è una biografia, è anche una biografia, con momenti che sono chiaramente anche molto nostalgici ma dove si tiene sempre la barra a dritta. Infatti il gioco della memoria, l’evocazione del “momento madeleine” insomma è sempre funzionale a un discorso un po’ più ampio. Se infatti si parla di quella data console sperimentale e che, nonostante fosse per l’epoca un prodigio della tecnica, ebbe uno scarso successo commerciale (sì, Dreamcast, sto parlando con te) ecco che Lorenzo utilizza il viatico della propria memoria per avvicinare il lettore, per renderlo partecipe di un momento storico importante senza però trascurare, in questo andare indietro nel tempo, i dati tecnici del device in questione.

Terzo e ultimo punto: questo è un libro a mondo aperto. Abbiamo rubato la definizione direttamente all’autore, che ci scuserà, ma la troviamo davvero calzante. Esattamente come in un dungeon crowler, Vivere mille vite pubblicato da effequ è un libro che ti permette di andare in diverse direzioni. I capitoli sono costruiti per essere letti sia nell’ordine dato, sia a piacimento: per tema, per “blocchi narrativi” o, perché no, partendo dai videogiochi che più ci piacciono.

Addentrandoci nelle pagine del volume ci siamo sentiti un po’ come quando abbiamo mosso i primi passi nel Nexus in Demon’s Souls (a proposito, avete visto che bomba il remake per PS5?): potevamo andare nella direzione che volevamo, toccando l’arcipietra giusta. Ogni azione aveva una conseguenza e ogni bivio che sceglievamo di intraprendere poteva darci o un gustoso premio o una morte prematura.

Qui non ci sono rischi: qualunque direzione si pigli, il panorama è sempre mozzafiato. E se non siete fan dei souls fate conto che questo libro è come The Legend of Zelda: The Wind Waker: il nostro consiglio è di lasciarvi trasportare nel vento e immergervi nei flussi del racconto.

 

Vivere mille vite – Lorenzo Fantoni

Compra | su amazon

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

21,16 €

Un anno al vetriolo. Los Angeles Police Department, 1953

Ottantacinque foto della polizia di L.A. del 1953 diventano racconti scritti da uno dei più grandi scrittori americani viventi, un po' duro e crudo, per fare un viaggio all'inferno nella città degli angeli.
85,00 €

Codex Seraphinianus

Volete provare quello che prova un bambino quando sfoglia un libro? Cioè, come ci si sente a guardare un libro e non capire proprio niente? Nel tentativo di farci provare qualcosa di simile, Luigi Serafini negli anni '70 scrisse e disegnò una specie di enciclopedia assurda, che illustra e racconta un mondo fantastico e decisamente impossibile, descritto per filo e per segno con un linguaggio inventato, caratteri incomprensibili che sembrano a prima vista un alfabeto cifrato, ma che in realtà son proprio segni a caso (come più tardi ha chiarito lo stesso autore). Un bel librone assurdo.
124,76 €

More than human

Gli animali sono più umani di noi? Forse. E’ questo il lavoro del fotografo londinese Tim Flach, che raccoglie in un volume tutti i suoi migliori scatti di animali che sembrano più umani degli esseri umani. Un librone pieno di grosse, bellissime e dettagliatissime foto che vi lasceranno senza parole.
10,43 €

The Gashlycrumb Tinies

In Inghilterra è un grande classico, firmato dall’illustratore Edward Gorey. Nelle tavole del libricino, troviamo le lettere dell’alfabeto illustrate da bambini morti. Nel senso: ogni lettera è accostata a un bambino con quell’iniziale, morto in circostanze tragiche. Per dire una cosa banale, si potrebbe dire che si tratta di immagini che sembrano uscite dall’immaginario di Tim Burton, ma avrebbe poco senso. Il bello è perdersi per qualche secondo nelle vicende di questi poveri bambini.  
9,50 €

Zen del Juggling

Autore: Dave Finnigan Editore: Nuovi Equilibri Un vecchio libro, del 1999, ma è un classico per gli amanti della giocoleria, è in fondo un libro per tutti, perché la vita è come un esercizio difficile di giocoleria.
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
5,99 €

L'universo spiegato ai miei nipoti

Le risposte di un nonno astrofisico alle domande della nipotina raccolte in questo piccolo libretto. Hubert Reeves è un grande divulgatore e questo è un libro perfetto per cominciare a scoprire i misteri dell’Universo con i propri figli e nipoti.
14,45 €

L'inverno d'Italia: Il fumetto di Davide Toffolo sui campi di concentramento italiani

Grazie a Coconino Press è uscita la nuova edizione di L’inverno d’Italia, il fumetto sulla vergognosa pagina della storia italiana: i campi d’internamento italiani in cui finirono migliaia di cittadini sloveni. Una storia poco conosciuta raccontata qui con le illustrazioni del bravissimo Davide Toffolo.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >