Libri
di Mattia Nesto 12 Novembre 2020

Vivere mille vite di Lorenzo Fantoni è un libro a mondo aperto

A metà strada tra memoir e biografia videoludica collettiva, la pubblicazione di effequ ci è piaciuta davvero tanto

“Ciò che staccava Mario, ogni gioco di Mario, dalla concorrenza, e ciò che ha reso lui un’icona e Miyamoto uno degli araldi del game design moderno, era la sua capacità di suggerire al giocatore un mondo, non solo un gioco o un livello”. Se non vi siete emozionati nel leggere queste poche righe di Vivere mille vite di Lorenzo Fantoni, pubblicato da effequ, probabilmente o non avete un cuore o siete qualche politico nemico dei videogiochi.

Scherzi a parte, il libro di Fantoni, giornalista videoludico di riferimento e vero e proprio animatore del sito N3rdcore (oggi approdato anche su Twitch), è una vera delizia per appassionati e non del settore. Al di là delle considerazioni scontate su quanto per comprendere il mondo contemporaneo bisogni informarsi anche sui videogiochi, il libro di Lorenzo Fantoni è bello per almeno tre motivi che nulla hanno a che fare con il gaming.

Motivo numero uno: è scritto veramente bene. Non bene nel senso scolastico del termine, ma in chiave emotiva e sentimentale. Infatti nelle sue pagine Fantoni inserisce non soltanto aneddoti personali (di questo parleremo dopo) ma, con grande eleganza e leggerezza, costruisce una storia delle forme di intrattenimento digitali da, circa, centotrenta anni a oggi. Quindi anche dal punto di vista storico è un libro valente perché riesce a insegnarti qualcosa senza apparire borioso, spocchioso o, peggio, scolastico. Se potessimo dare un consiglio al casting de Il Collegio versione anni Duemila, vedremmo bene Lorenzo Fantoni nei panni del professore di Informatica.

Motivo numero due: questo libro è una biografia, è anche una biografia, con momenti che sono chiaramente anche molto nostalgici ma dove si tiene sempre la barra a dritta. Infatti il gioco della memoria, l’evocazione del “momento madeleine” insomma è sempre funzionale a un discorso un po’ più ampio. Se infatti si parla di quella data console sperimentale e che, nonostante fosse per l’epoca un prodigio della tecnica, ebbe uno scarso successo commerciale (sì, Dreamcast, sto parlando con te) ecco che Lorenzo utilizza il viatico della propria memoria per avvicinare il lettore, per renderlo partecipe di un momento storico importante senza però trascurare, in questo andare indietro nel tempo, i dati tecnici del device in questione.

Terzo e ultimo punto: questo è un libro a mondo aperto. Abbiamo rubato la definizione direttamente all’autore, che ci scuserà, ma la troviamo davvero calzante. Esattamente come in un dungeon crowler, Vivere mille vite pubblicato da effequ è un libro che ti permette di andare in diverse direzioni. I capitoli sono costruiti per essere letti sia nell’ordine dato, sia a piacimento: per tema, per “blocchi narrativi” o, perché no, partendo dai videogiochi che più ci piacciono.

Addentrandoci nelle pagine del volume ci siamo sentiti un po’ come quando abbiamo mosso i primi passi nel Nexus in Demon’s Souls (a proposito, avete visto che bomba il remake per PS5?): potevamo andare nella direzione che volevamo, toccando l’arcipietra giusta. Ogni azione aveva una conseguenza e ogni bivio che sceglievamo di intraprendere poteva darci o un gustoso premio o una morte prematura.

Qui non ci sono rischi: qualunque direzione si pigli, il panorama è sempre mozzafiato. E se non siete fan dei souls fate conto che questo libro è come The Legend of Zelda: The Wind Waker: il nostro consiglio è di lasciarvi trasportare nel vento e immergervi nei flussi del racconto.

 

Vivere mille vite – Lorenzo Fantoni

Compra | su amazon

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

11,57 €

Sad Animal Facts

Il mondo visto dal punto di vista degli animali è ricco di sfortunate verità, humor delizioso e malinconico. Un libretto con 150 disegni fatti a mano di animali, ciascuno accostato ad un fatto scientifico che lo riguarda e al suo pensiero a proposito. Si chiama Sad Animal Facts e l'autrice è l'americana Brooke Barker.  
19,90 €

Chineasy, il libro per imparare il cinese

Vuoi imparare il cinese? Ci sono 200 simboli fondamentali con i quali si può capire all’incirca il 40% del cinese scritto, dai menu al ristorante, ai cartelli stradali, spot televisivi e scritte sui giornali. Per spiegare e memorizzare questi simboli c’è questo bel libro: Chineasy.
10,20 €

Il mare spiegato ai miei nipoti

Se anche a voi piace il mare e magari siete anche dei tipi scientifici o perlomeno curiosi, allora questo bel libretto può aiutarvi a conoscere meglio l'ecosistema del mare, i suoi segreti e la sua importanza. Scritto da Hubert Reeves e Yves Lancelot è un libro di divulgazione scientifica sul mare, che potete leggere con i vostri figli. Invece delle solite banalità fantasy. :-)
9,50 €

Zen del Juggling

Autore: Dave Finnigan Editore: Nuovi Equilibri Un vecchio libro, del 1999, ma è un classico per gli amanti della giocoleria, è in fondo un libro per tutti, perché la vita è come un esercizio difficile di giocoleria.
10,47 €

Sticky monsters

John Kenn Mortensen è un artista danese con l’ossessione per i mostri dell’infanzia. In questo splendido, tenero e terrificante galleria disegna bestie pelose, demoni terribili e simpatici, incubi a prova di bambino su dei Post-it!
28,90 €

Al di là delle parole. Che cosa provano e pensano gli animali

Abituati ad anni ed anni a guardare documentari prima su Superquark e poi sui vari canali satellitari o su Netflix, quando si inizia a leggere Al di là delle parole di Carl Safina, libro appena uscito per Adelphi, si è convinti di sapere tutto sul mondo degli animali. E invece no, leggendo il libro si capisce come non sappiamo proprio niente.
15,30 €

Fumetto Paper girls vol.1

Il fumetto Paper Girls, il primo volume di 144 pagine è uscito il 25 agosto 2016 per BAO Publishing e si candida a essere il perfetto incontro tra Ghostbusters e Stranger Things. Paper Girls è infatti una serie scritta e disegnata da Brian K. Vaughan e Cliff Chiang, che va a collocarsi tra i Goonies, Stand By Me e la Guerra dei mondi, ma con una particolarità non da poco: stavolta le esploratrici in sella alle BMX sono tutte ragazze. Un Sacro Graal per tutti i retromaniaci amanti del vintage, che si candida a diventare un nuovo cult.
50,00 €

Il libro di cucina di Salvador Dalì

Nel 1973 il grande artista surrealista Salvador Dalì pubblicò un libro di cucina, intitolato Les Diners de Gala, il cui titolo è un abile gioco di parole che riguarda sia le cene di gala, sia quelle che lui e sua moglie Gala organizzavano per gli ospiti. E' un libro per un tipo di cucina opulenta. Al suo interno, 136 ricette divise in 12 capitoli, incluso quello sui cibi afrodisiaci.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >