Libri
di Giulio Pons 1 Marzo 2020

Voglio diventare vegetariano perché “possiamo salvare il mondo prima di cena”

L’umanità fa i grandi passi quando gli individui fanno i piccoli passi.

Un tizio che non conosco è riuscito a farmi prendere una decisione importante: devo diventare vegetariano. Ho deciso, lo devo fare, mi sento motivato. Il tizio è Jonathan Safran Foer, scrittore americano autore di “Possiamo salvare il mondo prima di cena“. E siccome questa è una cosa importante te ne devo parlare, pensa che ieri ne ho parlato ai miei genitori che naturalmente mi hanno guardato male. Ma spero di aver aperto una breccia nel muro delle loro abitudini.

In verità la decisione è stata semplice, è bastato aprire gli occhi su un dato: gli allevamenti intensivi sono una delle principali cause dei cambiamenti climatici, come inondazioni, disastri ambientali, siccità e carestie, che a loro volta provocano migrazioni e vittime. La quantificazione del dato, cioè quanto sia responsabile l’allevamento, oscilla tra due valori: il 15% delle emissioni di CO2 a sentire lo studio della FAO, e il 51% secondo il World Watch Institute (i due studi sono analizzati approfonditamente nel libro). In ogni caso è tanto.

Ognuno di noi può andare avanti a dare la colpa ai politici e alle multinazionali, ma la Terra è l’unica casa che noi Homo Sapiens abbiamo, possibile che possiamo solo alzare le spalle? Se va a fuoco la tua casa, cosa fai? Provi a spegnere l’incendio o scappi. Per spegnere l’incendio sulla Terra la cosa migliore da fare, come singoli individui, è smettere di mangiare carne. Non ci sono altri pianeti. Non possiamo far finta di nulla, è casa nostra e va a fuoco.

Salvare il mondo una bistecca alla volta. Foto di Dailybest. Compra su Amazon - Salvare il mondo una bistecca alla volta. Foto di Dailybest.

Mangiare carne significa consumare il terreno, tagliare le foreste per far spazio ai pascoli, consumare un sacco di acqua per coltivare il foraggio, fare i mangimi, significa a livello mondiale produrre incredibili quantità di farmaci per mantenere in salute miliardi di capi di bestiame. In totale l’industria dell’allevamento intensivo causa così tante emissioni di gas serra che è tra le principali cause dei cambiamenti climatici. Per farti capire: se la gioca con la produzione di energia elettrica, con le industrie, batte ampiamente i trasporti e le costruzioni.

Insomma: rinunciare alla bistecca è una scelta importantissima per salvare il pianeta.

Per smettere di mangiare carne però dovrò sconfiggere la forza d’inerzia delle abitudini e delle tradizioni di famiglia. Anche se ho capito che per spegnere l’incendio bisogna ridurre o smettere di mangiare carne, l’orizzonte temporale resta remoto e la lontananza (due esempi: si scioglie il ghiaccio ai poli e gli immigrati ambientali del Bangladesh sono lontani) rischia di far passare l’entusiasmo della mia decisione.

Per fortuna che Foer nel suo mescolone di dati, storie personali e fatti storici riesce a toccare tutte le corde e riesce a farmi ragionare sull’essere genitore, sull’importanza e sulla difficoltà delle scelte importanti e necessarie. Il vero motore di questo mio personale cambiamento saranno i figli, lo faccio per loro, per garantirgli un futuro e devo a Jonathan Safran Foer un grazie gigante per avermi fatto riflettere su tutto questo.

Non posso convincere anche voi, ma se avete dei figli, se avete a cuore l’ambiente, comprate questo libro e leggetelo. Poi il resto verrà da sé.

Compra | su Amazon

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

9,50 €

Zen del Juggling

Autore: Dave Finnigan Editore: Nuovi Equilibri Un vecchio libro, del 1999, ma è un classico per gli amanti della giocoleria, è in fondo un libro per tutti, perché la vita è come un esercizio difficile di giocoleria.
124,76 €

More than human

Gli animali sono più umani di noi? Forse. E’ questo il lavoro del fotografo londinese Tim Flach, che raccoglie in un volume tutti i suoi migliori scatti di animali che sembrano più umani degli esseri umani. Un librone pieno di grosse, bellissime e dettagliatissime foto che vi lasceranno senza parole.
49,77 €

Before they pass away

Il libro del fotogrfo inglese Jimmy Nelson raccoglie le immagini delle popolazioni che stanno scomparendo dal pianeta. Non sono solo alcune specie di animali che si stanno estinguendo, ma anche diverse popolazioni di uomini e donne che vivono ai margini del mondo o in luoghi remoti, al limite della storia e dell'esistenza, con tradizioni, usanze e costumi bellissimi. Foto emozionanti, da pelle d'oca.
85,00 €

Codex Seraphinianus

Volete provare quello che prova un bambino quando sfoglia un libro? Cioè, come ci si sente a guardare un libro e non capire proprio niente? Nel tentativo di farci provare qualcosa di simile, Luigi Serafini negli anni '70 scrisse e disegnò una specie di enciclopedia assurda, che illustra e racconta un mondo fantastico e decisamente impossibile, descritto per filo e per segno con un linguaggio inventato, caratteri incomprensibili che sembrano a prima vista un alfabeto cifrato, ma che in realtà son proprio segni a caso (come più tardi ha chiarito lo stesso autore). Un bel librone assurdo.
10,47 €

Sticky monsters

John Kenn Mortensen è un artista danese con l’ossessione per i mostri dell’infanzia. In questo splendido, tenero e terrificante galleria disegna bestie pelose, demoni terribili e simpatici, incubi a prova di bambino su dei Post-it!
10,43 €

The Gashlycrumb Tinies

In Inghilterra è un grande classico, firmato dall’illustratore Edward Gorey. Nelle tavole del libricino, troviamo le lettere dell’alfabeto illustrate da bambini morti. Nel senso: ogni lettera è accostata a un bambino con quell’iniziale, morto in circostanze tragiche. Per dire una cosa banale, si potrebbe dire che si tratta di immagini che sembrano uscite dall’immaginario di Tim Burton, ma avrebbe poco senso. Il bello è perdersi per qualche secondo nelle vicende di questi poveri bambini.  
15,30 €

Fumetto Paper girls vol.1

Il fumetto Paper Girls, il primo volume di 144 pagine è uscito il 25 agosto 2016 per BAO Publishing e si candida a essere il perfetto incontro tra Ghostbusters e Stranger Things. Paper Girls è infatti una serie scritta e disegnata da Brian K. Vaughan e Cliff Chiang, che va a collocarsi tra i Goonies, Stand By Me e la Guerra dei mondi, ma con una particolarità non da poco: stavolta le esploratrici in sella alle BMX sono tutte ragazze. Un Sacro Graal per tutti i retromaniaci amanti del vintage, che si candida a diventare un nuovo cult.
19,90 €

Chineasy, il libro per imparare il cinese

Vuoi imparare il cinese? Ci sono 200 simboli fondamentali con i quali si può capire all’incirca il 40% del cinese scritto, dai menu al ristorante, ai cartelli stradali, spot televisivi e scritte sui giornali. Per spiegare e memorizzare questi simboli c’è questo bel libro: Chineasy.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >