By Zigomar - Own work, CC BY-SA 3.0, Wikimedia
Natura
di Giulio Pons 26 Agosto 2019

La storia degli ultimi due rinoceronti bianchi

Sono rimaste solo due femmine di rinoceronte bianco del nord, riusciranno gli scienziati a salvare la specie?

Il rinoceronte bianco africano del nord si sta per estinguere, ne esistono infatti solo due esemplari. Questa situazione è dovuta al suo corno che non è fatto di avorio, ma bensì di cheratina come le nostre unghie. Avete letto bene. Quindi non è colpa del corno, ma della incredibile stupidità dell’uomo.

Purtroppo nei paesi orientali si ritiene che questo corno abbia ampie qualità medicamentose e ciò ne ha spinto in alto il prezzo, ha portato al bracconaggio e, ormai, all’estinzione. Ovviamente delle sue proprietà mediche non c’è traccia significativa in alcun testo scientifico.

Il rinoceronte bianco africano, del Nord e del Sud

Torniamo agli ultimi esemplari. Il rinoceronte bianco africano ha due sottospecie, quella del Nord e quella del Sud. Quello ormai estinto è quello del Nord, nel 1960, si valutava che ne esistessero 2360 esemplari in libertà,  ma bracconaggio e guerre civili fecero scendere il numero a solo 15 esemplari nel 1984, tutti in un parco nazionale in Congo. Negli anni successivi le azioni per proteggere questi animali diedero dei buoni risultati tanto che nel 2003 ne vennero censiti 30. Ma, come si sa basta perdere un po’ l’attenzione e in un attimo ecco il disastro del bracconaggio: nel 2003 non ci sono più rinoceronti bianchi del Nord liberi nel parco nazionale Garamba.

Gli ultimi quattro rinoceronti bianchi del Nord: Fatu, Najin, Sudan e Suni

Scatta allora la conta mondiale e vengono passati in rassegna gli zoo. Ci sono ancora due femmine di rinoceronte bianco nate in cattività in uno zoo della Repubblica Ceca, si chiamano Najin e Fatu e sono madre e figlia. Vi sono anche altri due maschi Sudan e Suni e nasce un progetto internazionale per riportare tutti i rinoceronti sparsi nel mondo a Ol Pejeta, una riserva in Kenya. Nel 2009 sono tutti e quattro insieme, nel loro ambiente naturale in Africa, ma nonostante ciò gli animali non si riproducono più naturalmente, nel 2014 muore Suni e a marzo del 2018 muore Sudan.

Ecco allora che dove la natura non può farcela più da sola, ci prova l’uomo e dopo tanti danni vediamo se riesce a sistemare le cose! E’ notizia di questi giorni che una equipe di veterinari e biologi esperti sono riusciti a prelevare alcuni ovuli dalle due femmine, dopo che nel 2018 venne congelato lo sperma dell’ultimo maschio. Un altro gruppo di scienziati, nel frattempo, è al lavoro per ampliare il patrimonio genetico altrimenti troppo scarso per portare avanti la specie e sta cercando di assemblare artificialmente nuovi gameti dai tessuti epiteliali di 12 rinoceronti bianchi opportunamente conservati.

Visto che né FetuNaijn sono in grado di sostenere una gravidanza, la fecondazione in vitro verrà poi portata avanti da esemplari della subspecie del Sud. Se mai si dovesse riuscire in questa complicatissima operazione c’è da sperare che il puro rinoceronte bianco del Nord partorito da rinoceronti bianchi del Sud sia effettivamente in grado di riprodursi e che non sia un ibrido sterile.

Staremo a vedere, a detta di tutti le possibilità di farcela sono poche e comunque la specie è già classificata come estinta in natura. Questa ricerca speriamo almeno permetta di essere più pronti a salvare la prossima specie che porteremo sull’orlo dell’estinzione.

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
50,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >