Natura
di Raffaele Portofino 5 Aprile 2018

La Terra non è una sfera: qualche informazione per vincere il dibattito coi terrapiattisti

Nel caso vi trovaste a parlare con un sostenitore della Terra piatta, potreste aver bisogno di queste informazioni per confutare le sue tesi

 commons wikipedia

 

Il pianeta che abitiamo con tutto il nostro entusiasmo, al quale giornalmente rubiamo risorse e incasiniamo il futuro, non è una sfera. Dispiace che veniate a saperlo da noi, così, un po’ a tradimento, ma alla fine qualcuno doveva pur dirvelo.

Non pensiate che siamo diventati seguaci della teoria della Terra piatta, per adesso l’ossigenazione al cervello arriva ancora e tendiamo a credere alle immagini che ci arrivano dallo spazio. La questione qui potrebbe essere di pura lana caprina, eppure va affrontata.

La Terra infatti non è perfettamente rotonda e il primo ad accorgersene fu Isaac Newton, che ritenne il suo pianeta uno sferoide oblato, cioè una sfera schiacciata ai poli e gonfiata all’equatore, un po’ come fosse un SuperTele deformato da un bambino sovrappeso che ci si sia messo a sedere sopra.

La distanza dal centro della Terra al livello del mare infatti è maggiore di circa 21 chilometri all’equatore rispetto ai poli. Non un’infinità, certo, ma se dobbiamo confutare le tesi di chi crede che la Terra sia un disco piatto dal quale si cade nello spazio se ci si avvicina troppo all’orizzonte, allora bisogna essere precisi.

 

 

Dovete sapere quindi che lo sferoide oblato di cui sopra non è neanche perfetto, perché la massa non è distribuita in modo uniforme all’interno del pianeta. Dove c’è più massa c’è più forza di gravità, che ha creato irregolarità. In più le montagne e le valli appaiono e scompaiono a causa della tettonica a placche, ogni tanto qualche meteora si schianta su suolo terrestre, per non parlare del rimbalzo post glaciale secondo cui la crosta e il mantello terrestre una volta compressi dal ghiaccio, ora rimbalzano verso l’alto di circa un centimetro all’anno.

 

 

Per tracciare precisamente la forma della Terra, gli scienziati oggi posizionano dei ricevitori per rilevare i cambiamenti anche di solo qualche centimetro della forma della Terra, oppure usano un raggio laser satellitare che viene visto da poche dozzine di stazioni terrestri. Ogni cambiamento della forma della Terra corrisponde ad anomalie gravitazionali che ridistribuiranno la massa all’interno del pianeta mediante terremoti, maremoti ed eruzioni vulcaniche tremende.

Vi abbiamo messo ansia? Può darsi, ma vi abbiamo anche preparato a vincere una discussione coi sostenitori della Terra piatta, non vi sentite meglio ora?

 

 

FONTE | Scientific American

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >