Looking Good, il libro stilosissimo che spiega tutto sugli abiti delle suore

Più di quaranta esempi di abiti e uniformi, con tanto di storia, miracoli, persecuzioni e lotte di potere. Rappresentante sugli abiti religiosi

Religione
di Sandro Giorello facebook 17 novembre 2016 15:27
Looking Good, il libro stilosissimo che spiega tutto sugli abiti delle suore

libro-suore libro uniformi suore graphicdesignand.com - Looking Good: A Visual Guide to the Nun’s Habit

 

Da poco è stato pubblicato Looking Good: A Visual Guide to the Nun’s Habit. Distribuito dalla GraphicDesign& e curato dalla laureata in teologia Veronica Bennett e dall’illustratore Ryan Todd, è un libro che analizza, sia a livello stilistico che religioso, le varie differenze tra i tanti tipi di abiti religiosi indossati dalle suore.

 

 

Il libro riporta più quaranta esempi di abiti religiosi di congregazioni differenti. A partire dall’abito tradizionale nero, fino a quello marrone delle suore di San Felice da Cantalice o quello color pesca delle suore del Carmelo apostolico, ogni uniforme viene raccontata e spiegata nei suoi tratti più significativi e rappresentata dai tratti minimali ed eleganti di Ryan Todd.

 

_dsf0750-developed-low-res libro uniformi suore graphicdesignand.com - Looking Good: A Visual Guide to the Nun’s Habit

 

Molti di noi identificano le suore dal loro abito apparentemente semplice e pochi, invece, capiscono come la loro uniforme corrisponda a un preciso codice visivo.” – spiega la casa editrice – “La storia di ogni abito religioso è una storia di relazioni inquiete, di lotte tra i potenti ed i poveri. Sono storie della politica, dell’assistenza sociale e del ruolo delle donne nella società. Rappresentano l’interazione tra la cultura, la moda e la fede.

 

L'abito da suora tradizionale libro uniformi suore graphicdesignand.com - L’abito da suora tradizionale

 

Nel testo di accompagnamento alle illustrazioni troviamo sia la storia dell’abito, che i miracoli, le visioni e gli avvenimenti storici che hanno coinvolto quella specifica comunità di suore.

In Looking Good, grafica e illustrazione sono usati con precisione” – conclude la GraphicDesign& – “L’intento è quello di decifrare una delle forme più suggestive e durature di identità visiva e presentarla con uno stile più fresco e innovativo, proprio in un momento dove l’attenzione verso questo tipo di argomenti sembra in declino”.

FONTE | Creativereview.co.uk

COSA NE PENSI? (Sii gentile)