Society
di Simone Stefanini 3 Aprile 2017

Alcuni ragazzi disegnano enormi peni sulle mappe col GPS per una buona causa

Quello che eravamo soliti fare a scuola media sui diari dei compagni oggi acquista una valenza nuova e molto importante per la salute

 

Se siete ragazzi e avete frequentato la scuola media, prima o poi avrete avuto a che fare con uno dei più popolari graffiti dell’uomo moderno, l’effige stilizzata del pene, comprensivo di testicoli, che sovente avrete disegnato sulla lavagna o sui diari dei vostri amici per fare gli scherzi.

Non vi sembri strano quindi se qualcuno poi decida di disegnarlo col tracker GPS sulle mappe digitali, dopo tutto alcuni artisti del ciclismo hanno già composto opere d’arte in questo modo (ve le abbiamo fatte vedere qui).

Stavolta però non si tratta della solita goliardata giusto per fare gli scemi, bensì di una cosa molto più importante. Testicular Cancer New Zeland ha chiesto ai ragazzi di andare a correre e, già che ci sono, di seguire un percorso che disegni un pene gigante con tanto di testicoli, per sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema del cancro ai testicoli, che colpisce i ragazzi di un’età media di 33 anni.

 

Questa malattia non è particolarmente famosa tra i giovani perché in molti si vergognano di parlarne, come se il solo discuterne ledesse la virilità. Ecco il motivo della campagna #GoBallsOut, che già dal nome intende divertire, provocare e far conoscere la malattia a più persone possibili, usando la viralità di internet.

Viene infatti chiesto ai ragazzi di disegnare il pene col GPS e poi di pubblicare il proprio percorso sui social e sfidare altri due amici a fare lo stesso, sempre con l’hashtag #GoBallsOut. Gli organizzatori sperano che grazie a questa campagna innovativa, le persone camminino e parlino di più di questa problematica, che non ha alcun bisogno di essere tenuta segreta.

 

 

Le persone amano le sfide, le gare e la competizione in generale, quindi com’era da aspettarsi, in molti hanno aderito alla campagna, nei modi più bizzarri. Non solo corridori, camminatori o ciclisti sulla terra ferma ma anche in acqua c’è chi ha disegnato il pene, tracciando il percorso fatto col kayak.

 

https://www.instagram.com/p/BSZSpCElFSU/

Un pilota, Vaughn Davis, ha addirittura disegnato il suo pene gigante con l’aereo nel cielo. In poche parole, disegnare peni non è mai stato così importante. Speriamo che la diffusione di questa notizia nel mondo riesca a sensibilizzare l’attenzione e la prevenzione nei confronti del cancro ai testicoli anche nel nostro paese.

 

 Facebook

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
70,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
40,00 €

Locandina de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Locandina numerata e autografata del Film del Concerto di Andrea Laszlo De Simone con l'Immensità Orchestra, in triennale di Milano. L'illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone, illustratrice e fumettista torinese con studi alla Scuola Internazionale di Comics, dal 2015 nel duo creativo Irene&Irene e da tempo coinvolta nel progetto Andrea Laszlo De Simone per la realizzazione delle copertine dei dischi "Immensità" ed "Ecce Homo", i video d'animazione "11:43" e "Sparite Tutti", oltre ad aver ideato la creatività della cover digitale di "VIVO". Per “Il Film Del Concerto” ha realizzato a mano un'opera che riconduce al migliore immaginario cinematografico di Federico Fellini. L'opera sarà stampata in pochissime copie in edizione limitata, autografate dagli artisti.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
25,00 €

Maglietta de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Maglietta in edizione limitata per il concerto di Andrea Laszlo De Simone.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >