Society
di Simone Stefanini 16 Gennaio 2015

Le star del rock negli anni ’70 fotografate coi propri genitori

Nei primi anni ’70, il fotografo John Olson scattò queste foto, diventate poi storiche, delle rockstar coi propri genitori.

Se pensi alla vita di una rockstar, specialmente di una degli anni ’70, non ce la vedi proprio a farsi fotografare con i genitori. I musicisti famosi erano figure iconiche, irraggiungibili, supereroi nell’era del sesso libero, degli esperimenti con le droghe, esperti nella distruzione di alberghi o profeti pagani. Pensate poi alla guerra generazionale in atto tra un giovane nel 1970 ed i suoi genitori, entrambi reduci dalla Seconda Guerra Mondiale, quindi abituati alla sofferenza e agli stenti, dotati di rigida disciplina e non proprio inclini a trovarsi in casa un capellone coi vestiti consunti a cantare di argomenti scandalosi.

Eppure, esattamente nel 1970, il fotografo John Olson attraversò il globo per portare a casa degli scatti che ritraessero le rockstar del tempo in compagnia dei loro genitori, per mostrare al mondo che anche loro venivano da famiglie normali, alle prese coi problemi di tutti i giorni. Le fotografie vennero pubblicate da LIFE e furono raccolte anche alcune impressioni dei divi a proposito dei loro genitori e viceversa:

Frank Zappa – “Mio padre ha sempre avuto l’ambizione di fare l’attore. Segretamente vorrebbe essere in televisione.”

La mamma di Frank Zappa – “La cosa che mi fa più impazzire di Frank è che ha i capelli più ricci dei miei, e anche più neri!”

La mamma di Grace Slick – “Grace ed io abbiamo valori morali diversi, ma lei ha la sua personalità e ci capiamo reciprocamente”

La mamma di Elton John – “Quando aveva quattro anni lo mettevamo a letto il giorno e lo svegliavamo la notte così poteva suonare alle feste!”

John Olson sui Jackson 5 – “Ricordo che i ragazzi erano gentilissimi, loro padre invece era un po’ duro. Non fu una sorpresa il successo che poi hanno avuto. Vinsero praticamente tutti i talent show dell’epoca.”

FONTE | juxtapoz.comFONTE | time.com

 

Frank Zappa con suo padre Francis, sua madre Rosemarie ed il suo gatto, nel 1970

LIFE With Rock Stars and Their Parents

 

Grace Slick , cantante dei Jefferson Airplane, in posa con la madre, Virginia Wing e con la figlia neonata China nel 1971

LIFE With Rock Stars and Their Parents

 

Eric Clapton beve il tè con sua madre, Rose Clapp, nel 1970

LIFE With Rock Stars and Their Parents

 

Elton John (vero nome Reggie Dwight), scherza con il padre Fred e la madre Sheila Fairebrother nel loro appartamento, nel 1970 

LIFE With Rock Stars and Their Parents

 

David Crosby e suo padre, nel 1970

LIFE With Rock Stars and Their Parents

 

Joe Cocker e sua mamma, nel 1970

LIFE With Rock Stars and Their Parents

 

Richie Havens con i suoi genitori, nel 1970

LIFE With Rock Stars and Their Parents

 

I Jackson 5, cioè Michael, Jackie, Marlon, Tito e Jermaine posano con i loro genitori di fronte alla piscina, nel 1970

LIFE With Rock Stars and Their Parents

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >