TV e Cinema
di Simone Stefanini 20 Ottobre 2016

Buon compleanno a Bela Lugosi, l’unico e immortale Conte Dracula

È nato 134 anni fa e ovviamente non è mai morto

1000509261001_1709795472001_Bela-Lugosi biography.com - Bela Lugosi, il Conte Dracula

 

Bela Lugosi è nato 134 anni fa e come leggenda narra, non è mai morto. Cioè, in realtà sì, ma da vero Conte Dracula qual era, si aggira di notte col suo mantello nero, in forma umana o in versione pipistrello,  in cerca di ragazze a cui succhiare il sangue. Questo almeno è ciò che ci piace pensare.

L’attore ungherese è stato l’interprete più famoso del primo film targato Universal sul protagonista del libro “Dracula di Bram Stoker (1897). Le sue fattezze, la sua eleganza e il suo inconfondibile accento sono talmente iconici da creare da subito il personaggio del vampiro gentiluomo, molto diverso dalla prima incarnazione del “Nosferatu” di Murnau (1922), in cui il conte era una specie di cadavere ambulante espressionista (spaventosissimo, in verità).

Quelli scritti qui sotto sono i film più famosi che Bela ha interpretato nella sua oscura carriera. Manco a dirlo, sono tutti horror. Non spaventatevi dalla scritta “to ignore”, è una gag della designer del poster. Sono tutti capolavori.

 

9a67ca10701063.560e9a2c04b08 behance - I film di Bela Lugosi © Jodia Steenkamp

 

Questa è la scena in cui Bela Lugosi/il Conte Dracula si palesa agli attoniti spettatori nel film “Dracula” di Tod Browning del 1931.  Prego notare l’accento spaventoso.

 

 

Purtroppo, il buon Bela è rimasto imprigionato nel suo ruolo più famoso e ha finito con l’interpretarlo in ogni salsa, anche nei film comici con Gianni e Pinotto. Qui sotto, mentre esercita la sua professione con Vampira, un’attrice e presentatrice americana che aveva il suo horror show in tv negli anni 50. Praticamente una Zio Tibia versione vamp.

 

tumblr_nmgweuc0us1rv91n5o1_500 tumblr - Dracula con Vampira

 

Tim Burton ha voluto pagare un gigantesco tributo alla figura di Bela Lugosi nel film “Ed Wood”, che parlava dell’omonimo regista di film spazzatura, soprattutto horror, girati con poco budget e con effetti speciali ridicoli. Negli ultimi anni della sua vita mortale, Bela ha partecipato ad alcuni dei suoi film e Ed Wood gli è stato vicino durante la sua dolorosa riabilitazione dalla morfina, dalla quale Bela era diventato dipendente.

Nella pellicola di Burton, Martin Landau interpreta Lugosi (e si prende un Oscar come attore non protagonista) mentre Johnny Depp è Ed Wood.

 

 

I Bauhaus, una delle band di punta della new wave gotica inglese anni 80, hanno dedicato una canzone alla morte di Bela Lugosi (avvenuta nel 1956). La loro “Bela Lugosi’s Dead” è un inno dei dark di tutto il mondo. Nello spezzone qui sotto, la suonano durante i titoli di “Miriam si sveglia a mezzanotte”, un film sui vampiri del 1983 con David Bowie, Catherine Deneuve e Susan Sarandon.

 

 

Ma come dice la canzone stessa: “Oh Bela, Bela’s undead”. La sua figura è così mitica che non può morire come i comuni esseri umani. O quantomeno, ci rifiutiamo di ammettere che sia così. I vampiri veri non muoiono. Mica sono quelle mezze calzette tutte luccicanti di Twilight.

 

4b6f54d63c168da83130fe18e9d3d323 behance - © Luca Porter VII

 

La foto qui sotto ritrae le spoglie mortali di Bela Lugosi, che su richiesta del figlio e della quinta moglie fu tumulato indossando il celebre mantello di Dracula. Per alimentare il mito e per tributare un attore che ha dato tutta la vita per impersonare il vampiro.

 

85iEUyv beladraculalugosi - Le spoglie del Conte Dracula

 

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": MIMOSA, PISELLO, SALVIA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Mimosa Pudica Denominata anche la Sensitiva, la Mimosa Pudica è così casta che basta sfiorarla per innescare una timida reazione nei suoi rami. Al minimo tocco, infatti, le foglie si ripiegano su se stesse, mentre il picciolo si abbassa, creando un danzante movimento con i suoi leggeri fiori rotondi. Oltre a fuggire da incontri hot con oggetti e persone, questo comportamento la caratterizza nelle ore notturne, evitando così incontri ravvicinati. Pisello Viola Désirée Il Pisello Viola è un varietà molto antica, dall’aspetto affascinante per il suo insolito colore, al suo interno, invece, conserva la sua tipica tinta verde. Come ogni varietà è un simbolo -oltre fallico- lunare, nei sogni infatti è sinonimo di fecondità. Molto apprezzato per il suo sapore delicato è l’ideale per zuppe e principesse dal gusto raffinato e desiderose di riposare su un raro ortaggio. Salvia Rossa Famosa per essere utilizzata da Cleopatra come afrodisiaco, la Salvia è una pianta carica di proprietà. Oltre ad accendere la libido negli amanti, è portatrice di sogni profetici, piacere fisico e fertilità. La forma e l’aspetto rugoso del fogliame le donano la nomina di lingua vegetale, per gli animi più romantici la Salvia Splendens, o Rossa, ricorda la sagoma di un cuore. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >