TV e Cinema
di Lorenzo Mannella 29 Dicembre 2015

Kevin Smith svela su Facebook il costo del suo film capolavoro Clerks

Il film cult del 1994 è costato una cifra ridicola, un invito per i giovani registi a darsi da fare

Clerks  Jay e Silent Bob nel film Clerks

 

Oggi per fare un film servono milioni e milioni di dollari. Niente di male, soprattutto se sei il sequel di Star Wars e sbanchi i botteghini raccogliendo un miliardo di dollari in meno di due settimane. Ma per tutti gli altri titoli è una lotta all’ultimo sangue per fare soldi e dimostrare di valere qualcosa. L’esatto contrario delle meraviglie nate dalla mente del regista Kevin Smith, famoso per i suoi film a basso budget. Sull’onda della nostalgia, Smith ha condiviso su Facebook il dettaglio delle spese di produzione del suo capolavoro del 1994, Clerks. Neppure 30.000 dollari per una pellicola cult che ha incassato più di tre milioni di dollari al cinema. Cento volte tanto.

Smith – lo avete riconosciuto? È Silent Bob, il personaggio saggio e per nulla loquace che appare in vari suoi film, tra cui Clerks e Dogma – ha pubblicato la foto di una pagina (una pagina!) di budget, che riporta voci come: pellicola, noleggio di videocamera e luci, editing, mix audio, titoli di apertura e coda. Già, nel 1994 era tutto analogico: un gran sbattimento, pochi soldi e un risultato eccezionale.

 

Il budget di Clerks  Il budget di Clerks = una pagina

 

Smith ha commentato il suo budget su Facebook: “22 anni fa ho inviato questo budget incompleto insieme a una copia di Clerks alla Miramax, sperando che comprassero la mia pellicola. Il costo mancante del taglio dei negativi ammontava a più di mille dollari, portando il totale a $27.575”.

Ora che ne conosciamo il budget, Clerks ci piace ancora di più. Oltre a essere un film che racconta una generazione calpestata, delusa e che non ha sogni – cambiate qualche dettaglio, inseriteci gli smartphone e, bang, eccovi proiettati ad oggi – Clerks è un omaggio alla cultura nerd del tempo. Come dimenticare i due protagonisti e la loro discussione sui lavoratori che hanno costruito la Morte nera di Star Wars?

 

 

Oltre a farci vedere il suo budget Smith ha anche lasciato alcuni commenti su Facebook, dicendo che per i registi esordienti le cose sono cambiate parecchio rispetto al 1994. “Oggi potete fare un film con MOLTI meno soldi, ragazzi. Tutta la tecnologia di cui avete bisogno è nei vostri smartphone. Quindi, che scuse avete per non farlo?

Già, che diavolo state aspettando?

 

FONTE | Dazed

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE BIANCA

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W bianca, con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": PASSIFLORA, PEPERONCINO, MELANZANA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Passiflora Cerulea La passiflora è avvolgente, come un partner impetuoso, i suoi rami rampicanti circondano qualsiasi supporto possano incontrare. Governata da Venere, è usata negli incantesimi d’amore per dominare la passione. Il suo profumo intenso, infatti si accentua la sera conquistando così ogni tuo senso. Nella simbologia floreale ha virtù protettive, posizionata dinnanzi un ingresso evita intrusione. Peperoncino Peter Pepper Noto per la sua forma fallica, il Peperoncino Peter Pepper vi sorprenderà con il suo carattere deciso, il sapore aromatico e un grado di piccantezza adatto anche ai palati più delicati. L’attitudine erotica esplode in una rapida fioritura bianca per dare poi presto spazio ai suoi frutti. Adatto alla coltivazione in balcone, nella tradizione popolare è infatti una pianta da possedere per realizzare rituali di seduzione. Melanzana Bellezza Lunga Dimenticati della classica emoji perchè quello che stai per piantare è una “bellezza lunga”. La Melanzana contenente nel tuo kit avrà un aspetto fiero della sua struttura: eretta, alta almeno 30 cm, con frutti polposi e pronti per essere gustati in estate. Come ogni spasimante che si rispetti, prima di donarsi al tuo palato ti porterà in dono dei fiori. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >