Non capisci David Lynch? Dopo questo libro i suoi film non avranno più segreti

I segreti di David Lynch di Matteo Marino è il libro perfetto per chi ha sempre pensato “Non ci capisco niente dei film di Lynch”

Non facciamo mistero di amare i film e le manifestazioni artistiche di David Lynch, al quale abbiamo dedicato molti articoli in passato. Il suo stile unico e assolutamente criptico rende le sue pellicole dei veri e propri giochi mentali, dei misteri da interpretare e risolvere, ma spesso la soluzione non è uguale per tutti ed è innegabile che il regista di Missoula ami giocare col suo pubblico che spesso si ribella.

 

 

Quante volte avrete sentito muovere la critica Nei film di Lynch non ci si capisce niente” oppure quella spietata È invecchiato, non fa più i bei film di una volta”. Niente di più falso, nel suo percorso dai corti sperimentali e dal capolavoro underground Eraserhead fino alla terza stagione di Twin Peaks per Showtime, Lynch ha cambiato il modo di trattare le proprie visioni, dando sempre più potere al pubblico di venirne a capo e di interpretare sequenze non lineari, astrazioni, scambi di persona e soggettive senza soggetto e conigli vari.

 

 

Per chi volesse addentrarsi nella Loggia Nera, nel prato verde in cui brulicano formiche rosse, il libro I segreti di David Lynch di Matteo Marino illustrato da Elisa 2B per Becco Giallo è il perfetto viatico per la soluzione dei misteri. Un libro apparentemente pop che indaga, psicanalizza e fornisce trame quasi lineari ai film che prende in esame, quelli più ostici di David Lynch: Strade Perdute (1997), Mulholland Drive (2001), INLAND EMPIRE (2006) e la terza stagione di Twin Peaks (2017).

 

© Elisa 2B  © Elisa 2B

 

Matteo Marino è il creatore del sito davidlynch.it e lo scrittore (insieme a Claudio Gotti) delle due edizioni del Dizionario delle Serie TV Cult. Fine conoscitore di cultura pop, linguaggio cinematografico e fan di David Lynch, grazie alla sua esperienza e alle sue letture riesce a decifrare i passaggi e i plot twist lynchani apparentemente casuali e renderli fruibili anche dal pubblico meno incline al mindfuck. Si potrebbe dire che il libro sia dedicato proprio agli scettici cronici, a quelli che hanno già visto i film e hanno già pensato “Boh, non c’ho capito niente” e che finalmente potranno apprezzare la logica dietro le immagini e i suoni.

 

 

Perché in Strade Perdute a metà del film il protagonista rinchiuso in carcere per l’omicidio della moglie diventa un’altra persona? Che succede in Mulholland Drive dopo la visita al Club Silencio? Di chi è il punto di vista in INLAND EMPIRE? Che accade a Laura Palmer nel finale di Twin Peaks 3? Queste e molte altre domande hanno finalmente una risposta e dopo aver letto il libro di sicuro farete la maratona dei film presi in esame per mostrare a tutti quanto siete perspicaci.

 

 

 

Le illustrazioni di Elisa 2B fanno da contrappunto alla psicanalisi, arrotondando gli spigoli e dando respiro a una lettura consigliata sia ai fan della prima ora di David Lynch, sia ai neofiti che abbiano già visto i film almeno una volta. Non siete curiosi di sapere finalmente cosa rappresenti la scatola blu di Mulholland Drive? Ma è chiaro, significa… che dovete comprare I segreti di David Lynch!

 

I segreti di David Lynch – Matteo Marino (illustrazioni di Elisa 2B)

Compra | amazon

CORRELATI >