Freaks Out: il ritorno di Gabriele Mainetti dopo Lo chiamavano Jeeg Robot

Dopo cinque anni di silenzio, il regista torna con una nuova pellicola in uscita il prossimo 16 dicembre

Dopo il successo di Lo chiamavano Jeeg Robot (2015), torna Gabriele Mainetti con un nuovo film: Freaks Out, distribuito da 01 Distribution, e uscirà il prossimo 16 dicembre. Inizialmente il film doveva essere distribuito nelle sale il 22 ottobre ma, per via del Covid-19, si è deciso di spostare l’uscita a dicembre. Si era pensato di presentare il film ai grandi festival estivi come Cannes e Venezia, ma la pandemia non lo ha permesso. Dopo il successo di Lo chiamavano Jeeg Robot, che gli è valso il David di Donatello come miglior regista esordiente, Mainetti rompe il silenzio durato cinque anni.

“Si dice che il secondo film sia il più difficile da realizzare, soprattutto quando il primo ha generato un riscontro positivo. Non sarà facile soddisfare le aspettative ora che l’asticella si è alzata ulteriormente. L’approccio produttivo sarà com’è stato con Jeeg, solo su una scala più grande”.

 

Freaks Out: cast e primo teaser

C’è grande hype per la nuova pellicola di Mainetti. Visto il successo del film precedente, le aspettative sono alte. Nel cast troveremo nuovamente Claudio Santamaria a seguire Pietro Castellitto, Aurora Giovinazzo, Giancarlo Martini, Giorgio Tirabassi, Max Mazzotta e Franz Rogowski. Il primo teaser è stato lanciato lo scorso 7 ottobre 2020 in cui viene accennato qualche dettaglio in più sulla trama con una piccola introduzione alla storia.

“Signori e signore, l’immaginazione diventa realtà e niente è come sembra”.

La trama di Freaks Out

Il film è ambientato nella Roma del 1943, quando questa era occupata dai nazisti. I protagonisti sono Cencio (Pietro Castellitto), Matilde (Aurora Giovinazzo), Mario (Giancarlo Martini) e Fulvio (Claudio Santamaria) che vivono grazie al circo di Israel (Giorgio Tirabassi). Dopo la scomparsa improvvisa di quest’ultimo, i tre si ritrovano soli nella città occupata. Da tutti considerati fenomeni da baraccone, le loro abilità non passano inosservate e qualcuno ha un piano che potrebbe cambiare i loro destini.

 

 

 

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >