instagirls serie youtube

Dimenticate The Lady, InstaGirls è la nuova frontiera del trash

Una serie tv sul mondo della moda, che novità. Però questa è già un capolavoro di trash

 

Questa è per voi, che fate tardi a lavoro perché dovete finire di guardare una puntata di The Lady, che avete visto almeno due volte la serie 1992 (da un’idea di Stefano Accorsi) solo per la recitazione di Tea Falco.

Oggi vi costringiamo (per il vostro bene, sia chiaro) a guardare la prima puntata della webserie Instagirls, la cui missione è narrare le vicende di alcune ragazze che vogliono farcela nel mondo della moda.

Le protagoniste sono un tot di fashion blogger simpatiche come quando parti per le ferie e scordi il gas acceso: Elena Barolo, Laura Grampa, Roberta Gervasi, Federica Romani, Marzia Lazzaroni e Valentina Fradegrada.

 

Un bel selfie te lo vuoi far mancare? Grab da YouTube - Un bel selfie te lo vuoi far mancare?

 

La situazione, dal titolo “Party da Edoardo” si svolge incredibilmente durante il party da Edoardo, un ragazzotto della Milano bene. Le ragazze interpretano delle tipe stronze che farebbero di tutto per farcela, e intanto biascicano parole davanti alla telecamera. Moda, sesso, intrighi. Praticamente Beautiful ma con parecchio meno budget, o forse, la prosecuzione di The Lady di Lory del Santo con altri mezzi.

 

Seguimi Grab da YouTube - Seguimi

 

Il tutto inizia con questa frase: “Non mi capita mai di non riuscire a trovare le parole, questa volta invece che scrivere, preferisco mostrarvi qualcosa. Chiudete questo video e non conoscerete mai il significato dell’espressione Nevrosi Pornografica Compulsiva. Continuate a guardarmi e non avrete bisogno di sapere altro.”

 

Sul serio? Grab da YouTube - Sul serio?

 

Ciò che segue è una sequela di frasi fatte sull’ambiente della moda, su tizia che l’ha data a caio, su di loro che litigano come galline. Boh, ok. Il punto però è che la famosa sindrome di Tea Falco, quella che colpisce una bella ragazza che poi va a recitare e non si capisce un cazzo di quello che dice, questa volta diventa un virus che contagia tutte le belle attrici di questa soap per il web.

Un 65% delle parole che vengono dette in questo video, semplicemente non si capiscono perché mangiate e biascicate più volte dalle protagoniste. “Seguimi, non psigijklh.” “Dai facciajhndjke i caffi della pipa”. 

Ma tanto a loro cosa gliene frega, hanno già i followers all around. Cristian Micheletti, autore, regista e fondatore di Social Content Factory commenta a Dailybest “Siamo di fronte a una nuova frontiera dell’intrattenimento social: al di là degli aspetti tecnici, ciò che colpisce è la qualità della sceneggiatura. Una storia accattivante quanto una telefonata tra Balotelli e Cassano, e una profondità di personaggi che farebbe impallidire Fincher. E soprattutto, il colpo da maestro: 30 SECONDI DI SIGLA“.

 

#wtf? Grab da YouTube - #wtf?

 

Sì, assurdità nell’assurdità, questa fiction ha anche gli hashtag in sovrimpressione. Amici, vale la pena mettere il loro canale YouTube tra i preferiti e seguirne le vicende perché promettono tonnellate di antipatia e trash, condito da una fotografia alla Lars Von Trier de noartri. Praticamente, tutto ciò di cui avete bisogno, o voi, animi corrotti.

 

#questionedistile Grab da YouTube - #questionedistile

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >