TV e Cinema
di Federica Palladini 21 Febbraio 2012

James Franco: il suo nuovo film da regista dedicato a River Phoenix

Quando si tratta di film, James Franco non ne sbaglia uno. Ma non mi riferisco ai film interpretati dal piacente ex modello, ma da quelli girati. Perché se presta volentieri il suo visino (non propriamente espressivo) a ruoli che spaziano dal migliore nemico-amico di “Spider-Man” al fattone di “Strafumati”, arrivando all’appassionato di trekking che torna a casa senza un braccio per Danny Boyle (“127 Ore”), quando James si mette in testa di fare un film allora i riflettori del mainstream si spengono per lasciare spazio a una luce più intima.

James Franco si allontana dall’entertainment e dai red carpet per dare spazio a storie poco conosciute, riportando alla memoria personaggi a cui Hollywood ha tolto tutto e dato poco, se non un attimo di celebrità. Proprio ieri, infatti, l’attore classe 1978 ha presentato alla Film Society del Lincoln Center di New York “My Own Private River”, un film che nasce in collaborazione con Gus Van Sant: un vero e proprio omaggio a River Phoenix e al suo personaggio in “Belli e dannati” – in originale “My Own Private Idaho”. Una specie di documentario affettivo che ripropone scene tagliate e dietro le quinte di una pellicola che in qualche modo ha riflesso sul grande schermo l’inquietudine della vita di River Phoenix, morto a soli ventitré anni per un cocktail di droghe nel 1993. Lungometraggio fatto non solo di immagini ma anche di musica, visto che la colonna sonora è firmata da Michael Stipe.

Un territorio, quello dell’omaggio postumo, che è già stato esplorato da James Franco nel 2011, quando arrivò alla Mostra d’arte cinematografica di Venezia sempre in veste di regista con il suo “Sal”. Film dedicato alle ultime ore di vita di Sal Mineo, attore tra i protagonisti del cult “Gioventù bruciata” che morì a 37 anni, nel 1976, accoltellato da uno sconosciuto. Due film dalla matrice simile – l’enfant prodige del cinema che muore giovane senza diventare mito – che si spera, un giorno, di poter vedere anche qui in Italia.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 VERDE

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W verde, con illustrazione completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >