The Handmaid's Tale
TV e Cinema
di Eva Cabras 15 Giugno 2017

Ode a Elisabeth Moss, eroina di Mad Men e The Handmaid’s Tale

The Handmaid's Tale

La carriera di Elisabeth Moss è costellata di ruoli potenti, complessi e cangianti. Se avete almeno un televisore o un computer in casa avrete sicuramente sentito parlare di Mad Men e della scalata professionale di Peggy Olson, ma si accenderà un campanello anche nominando The Handmaid’s Tale o il film Ragazze Interrotte. Elisabeth è, infatti, una delle più brillanti e talentuose attrici sulla piazza e ad appena 35 anni ha già collezionato esperienze sufficienti per farne una leggenda, nonché una pioniera dell’era d’oro della serialità

televisiva.

 

 

La prima grande occasione di Elisabeth Moss arriva nel 1999, quando viene scelta per interpretare la figlia del Presidente in The West Wing, prima serie cult targata NBC dove mette lo zampino. Nello stesso anno la vediamo al cinema diretta da James Mangold in Ragazze Interrotte, reggendo impeccabilmente il peso del personaggio di Polly, con disturbi mentali e mutilazioni fisiche. Non so voi, ma io a 17 anni riuscivo a mala pena a gestirmi la lezione per casa.

 

 

Dopo una serie di apparizioni in show televisivi come Law & Order, Medium, Ghost Whisperer e Grey’s Anatomy, la Moss sbanca il jackpot e ottiene la parte di Peggy nello show AMC Mad Men, andato in onda dal 2007 al 2015. Il percorso da segretaria a direttore creativo in uno studio pubblicitario degli anni ’60 è di quelli che non si dimenticano e le apre le porte verso i migliori personaggi femminili del settore. Tra questi c’è il Detective Robin Griffin della miniserie crime Top of the Lake, assoluta perla diretta da Jane Campion nel 2013, che vale finalmente a Elisabeth il suo primo Golden Globe come Miglior attrice.

 

 

La seconda stagione di Top of the Lake vede la luce dopo quattro anni dalla prima, nel 2017, anno in cui la Moss si aggiudica anche il posto da protagonista in The Handmaid’s Tale. Tratta dal libro omonimo di Margareth Atwood, la serie di Hulu racconta il futuro distopico dell’America patriarcale, tornata alla legge biblica nel tentativo di combattere l’ondata di sterilità che affligge il genere umano. Il personaggio di June-Offred è il perfetto esempio dell’eroina femminista, ruolo che calza come un guanto a Elisabeth Moss, capace di irradiare forza, caparbietà e orgoglio, non nascondendo mai le proprie debolezze e non scivolando mai nello sciovinismo spicciolo. In pratica The Handmaid’s Tale fa quello che Wonder Woman non è riuscita a fare per colpa di un film scritto a tratti con goffaggine. Ma questa è un’altra storia.

 

 

Angolo gossip: Elisabeth Moss è figlia di una musicista e di un manager per artisti jazz, è stata cresciuta come membro della Chiesa di Scientology ed è stata sposata con l’attore Fred Armisen dal 2009 al 2011.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >