TV e Cinema
di Marco Villa 26 Ottobre 2015

I poliziotti di New York chiedono di boicottare il nuovo film di Quentin Tarantino

Dopo la partecipazione a un corteo contro la violenza della polizia, Tarantino è stato attaccato da un sindacato

1025 tarantino Daily Mail

 

Un po’ siamo sollevati, dobbiamo dirlo. Sollevati perché abbiamo capito che certe cose non succedono solo da noi. Anche negli Stati Uniti ci sono associazioni e comitati che si esprimono a caso su qualunque cosa. In questo caso, si tratta della partecipazione di Quentin Tarantino a un corteo nella città di New York contro l’uso della violenza da parte della polizia.

Le immagini sono girate molto nel weekend e mostrano Tarantino in prima fila tra i cartelli dei manifestanti che recitano “Rise Up: Stop Police Terror”. Il corteo era organizzato da tempo, ma di fatto si è tenuto solo pochi giorni dopo la morte di un poliziotto del NYPD, ucciso mentre inseguiva un fuggiasco.

 

police-union-calls-for-boycott-of-quentin-tarantino-movies-after-his-anti-cop-rally

 

Pessimo tempismo, insomma: la manifestazione non ha fatto altro che alimentare la rabbia all’interno della polizia e Tarantino si è trasformato da simbolo a bersaglio.

È di oggi, infatti, la notizia che Patrick Lynch, presidente del sindacato di polizia Patrolmen’s Benevolent Association, ha attaccato Tarantino per la sua partecipazione, invitando il pubblico a disertare i cinema in occasione dell’uscita del suo prossimo film The Hateful Eight, prevista per dicembre: “Non ci sorprende che chi si guadagna da vivere glorificando il crimine e la violenza sia anche una persona che odia i poliziotti – ha dichiarato Lynch – I poliziotti che Tarantino chiama assassini non fanno parte di una delle sue depravate fantasie da grande schermo, ma rischiano e a volte sacrificano le loro vite per proteggere la comunità dal vero crimine”.

Ovvia conseguenza: la richiesta di boicottaggio del film. Sì, lo so: sapere che queste cose non succedono solo da noi all’inizio vi aveva sollevato, adesso invece vi ha buttato nello sconforto. Coraggio, passerà anche questa.

 

2DBE3A1300000578-3288141-image-a-61_1445731423246 Daily Mail

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2019"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2019”. Bag bianca cotone con illustrazione nera di Andrea De Luca.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >