TV e Cinema
di Marianna Tognini 29 Febbraio 2016

Tutti i regali più assurdi ricevuti dai candidati agli Oscar nelle loro gift bag

Da trattamenti estetici improbabili a pranzi a sei portate a base di formaggio

Gift bag del 2015 Sowetan Live - Parte del contenuto della gift bag del 2015

 

I regali contenuti nelle gift bag riservate ogni anno ai candidati agli Oscar non sono sempre i fantastici e inarrivabili tesori che qualsiasi comune mortale potrebbe sognare, anzi. In qualche caso, più che a quella del lusso, si è davanti alla fiera dell’assurdità.

Volenti o nolenti, le gift – a volte dette anche swagbag che ogni anno vengono consegnate ai candidati agli Oscar sono ormai diventate parte integrante di ogni show dell’Academy Awards, insieme all’atteggiamento a volte fin troppo sprezzante di pubblico e addetti ai lavori nei confronti di outfit, trucco, parrucco e compagnia cantante.

Ma torniamo a noi: cosa sono queste fantomatiche “gift bag”? Trattasi di speciali omaggi, contenuti in altrettanto speciali borse, riservati esclusivamente agli attori e ai registi in corsa per aggiudicarsi la famosa statuetta. Non pensate però ai soliti regali che qualsiasi giornalista riceve al termine di un evento, o di una conferenza stampa: qui siamo di fronte al lusso più sfacciato, (spesso) inutile e (forse) immorale. In altre parole, le gift bag in questione – il cui valore complessivo supera i $200.000 dollari – costituiscono l’ennesimo reminder che il gotha hollywoodiano è mille spanne sopra qualsiasi comune mortale.

Ogni tanto, però, capita che anche questi preziosissimi e costosissimi doni siano quanto di più vicino alla classica sòla: a cavallo tra follia, ostentazione e assurdità, ecco i più paradossali che la storia delle gift bag abbia mai conosciuto.

 

Make-up box di Shu Uemura, comprensivo di ciglia di visone ($600), 2005

Is she wearing fake eyelashes? Memegenerator - L’eterno dilemma tra ciglia finte o potentissimo mascara

È difficile capire di cosa si tratti. Ciglia finte fatte di pelo di visone? O forse vere ciglia di visone – dando per scontato che quest’animale le abbia lunghissime – indossabili anche da una donna? O magari ciglia finte per visoni? Nel dubbio, meglio chiedere a Hillary Swank.

 

Party casalingo organizzato da The Cheese Impresario ($3.000), 2006

DSC_0097 copy

In tanti hanno provato a immaginare la faccia di George Clooney quando, una volta aperta la sua borsa delle meraviglie, si è trovato in mano un voucher per un viaggio di almeno sei portate nella terra del formaggio. Forse è stato proprio al termine dell’impegnativa cena a base di latticini che ha deciso di prestare il suo volto per pubblicizzare caffè.

 

Booty Pop ($35), 2009

Kim Kardashian sulla cover di Paper  Bustle - Kim Kardashian sulla cover di Paper

E dire che Kim Kardashian all’epoca non era ancora nessuno. Beh, i ragazzi di Distinctive Assets (la società che si occupa appunto di eventi e gift bag) sono stati dei bravissimi trendsetter, dato che già sette anni orsono si preoccupavano di regalare alle star in corsa per l’Oscar queste speciali mutande, la cui peculiarità è proprio quella di rendere “esplosivo” il proprio didietro. La leggenda narra che Kate Winslet si sia sentita vagamente offesa… e come darle torto.

 

Set di piatti Slimware per il controllo delle porzioni ($29,95), 2011

Complimenti, complimenti davvero, Natalie Portman. La tua interpretazione di una donna che distrugge letteralmente il proprio corpo per raggiungere la perfezione artistica è stata così convincente, da esserti meritata il premio migliore che l’industria cinematografica potesse offrirti. Ora vai pure a casa, e mangia in tutta tranquillità verdure e riso bianco, sicura di non ingrassare nemmeno di un grammo.

 

Fornitura extra di Disaronno ($15.000), 2012

giphy-3

Terrence Malick non è riuscito ad aggiudicarsi nessun Oscar nel 2012, indipendentemente dalla proiezione corretta o al contrario del suo film. È però ritornato nella natia Ottawa con svariate migliaia di dollari di Amaretto, nonostante anche lui – come qualsiasi essere umano – ne conservi in cima al proprio frigorifero una bottiglia mezza piena dal 1998, che probabilmente verrà terminata nel 2028.

 

Biglietti per assistere a Le Petit Cirque ($400), 2013

Impersonare Fantine nel dramma di Victor Hugo non dev’essere stato di sicuro una passeggiata per Anne Hathaway. Ma la sua interpretazione ha talmente commosso l’Academy, che quell’anno si è deciso di prolungare la sua agonia regalandole i biglietti per assistere alle performance circensi di diversi marmocchi in età scolare. Forse un po’ del Disaronno di Malick le sarebbe venuto in aiuto.

 

DrainWig ($19,95), 2014

giphy-4

Il 2014 è stato un annus horribilis per il povero Leonardo DiCaprio, che si è visto sottrarre sotto il naso la statuetta per ben la terza volta. Ma c’è anche chi racconta un finale della storia diverso, in cui l’attore è tornato nella sua magione hollywoodiana, ha usato questo strumento per pulire lo scarico della doccia dai propri peli pubici, ed è rimasto a gongolare soddisfatto sul divano per le due ore seguenti. (Sorseggiando un bicchiere del Disaronno di Malick, che ci sta sempre).

 

O-Shot aka l’avanguardistica protesi vaginale ($5.000), 2015

Povera Rosamunde Pike, sappi che io tifavo per te e per Amazing Amy. Mi consolo però pensando che nella borsa delle meraviglie hai trovato un voucher per sottoporti a una futuristica procedura che prevede il prelievo di una piccola quantità di sangue dal tuo braccio, e la sua iniezione direttamente nel clitoride. Non avrai vinto l’Oscar, ma ti sei di certo assicurata orgasmi da paura, a quanto pare.

 

Cerotti anti-traspirazione Dandi Patch ($21), 2016

giphy-5

Caro Leo, sempre di te si parla. La sera del 28 febbraio 2016 suderai come non hai mai sudato nella tua vita, e non ti puoi certo permettere di venire fotografato con degli orribili aloni sub-ascellari. Niente panico: corri in bagno prima dell’inizio della cerimonia e indossa due di questi giganteschi cerotti anti-traspirazione. Ti saranno utili, fidati.

 

Trattamento estetico Vampire Breast Lift ($2.000), 2016

giphy-6

Cate Blanchett rimane una splendida donna, ma per Hollywood avere 46 anni significa non essere più di primo pelo. Adesso però potrà combattere serenamente i segni del tempo, facendosi iniettare il sangue prelevato da diverse parti del suo corpo nel seno. Il risultato? Un décolleté lucido come un pavimento in linoleum e di colpo rimpolpato, tanto da attirare tutti i vampiri attorno a lei. Robert Pattinson incluso.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Locandina de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Locandina numerata e autografata del Film del Concerto di Andrea Laszlo De Simone con l'Immensità Orchestra, in triennale di Milano. L'illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone, illustratrice e fumettista torinese con studi alla Scuola Internazionale di Comics, dal 2015 nel duo creativo Irene&Irene e da tempo coinvolta nel progetto Andrea Laszlo De Simone per la realizzazione delle copertine dei dischi "Immensità" ed "Ecce Homo", i video d'animazione "11:43" e "Sparite Tutti", oltre ad aver ideato la creatività della cover digitale di "VIVO". Per “Il Film Del Concerto” ha realizzato a mano un'opera che riconduce al migliore immaginario cinematografico di Federico Fellini. L'opera sarà stampata in pochissime copie in edizione limitata, autografate dagli artisti.  
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": MIMOSA, PISELLO, SALVIA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Mimosa Pudica Denominata anche la Sensitiva, la Mimosa Pudica è così casta che basta sfiorarla per innescare una timida reazione nei suoi rami. Al minimo tocco, infatti, le foglie si ripiegano su se stesse, mentre il picciolo si abbassa, creando un danzante movimento con i suoi leggeri fiori rotondi. Oltre a fuggire da incontri hot con oggetti e persone, questo comportamento la caratterizza nelle ore notturne, evitando così incontri ravvicinati. Pisello Viola Désirée Il Pisello Viola è un varietà molto antica, dall’aspetto affascinante per il suo insolito colore, al suo interno, invece, conserva la sua tipica tinta verde. Come ogni varietà è un simbolo -oltre fallico- lunare, nei sogni infatti è sinonimo di fecondità. Molto apprezzato per il suo sapore delicato è l’ideale per zuppe e principesse dal gusto raffinato e desiderose di riposare su un raro ortaggio. Salvia Rossa Famosa per essere utilizzata da Cleopatra come afrodisiaco, la Salvia è una pianta carica di proprietà. Oltre ad accendere la libido negli amanti, è portatrice di sogni profetici, piacere fisico e fertilità. La forma e l’aspetto rugoso del fogliame le donano la nomina di lingua vegetale, per gli animi più romantici la Salvia Splendens, o Rossa, ricorda la sagoma di un cuore. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >